Nel 1893, di ritorno dal primo viaggio in Polinesia, Gauguin affida le sue impressioni alle pagine di un diario che intitola semplicemente Noa Noa. Tralasciando gli aspetti più problematici della sua permanenza sull'isola di Tahiti, Gauguin ... Continua
Ha scritto il 22/12/11
Spesso si indaga la cosiddetta letteratura post-coloniale, ma è un peccato che nello studio del rapporto fra l'"io" europeo e l'"altro" - indigeno delle nuove terre, non venga mai presa in considerazione questa piccola preziosa testimonianza. Paul ...Continua
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 05/06/11
Un piccolo libro prezioso.Credo proprio che Jotepha sia il primo uomo al mondo che mi abbia parlato così, in quel linguaggio da selvaggio o da bambino, perché bisogna essere l'uno o l'altro per pensare che un artista sia davvero un uomo utile.La ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 05/07/10
Questo libro metterà addosso ai lettori la voglia matta di andare a verificare se là è il paradiso...a me che son pigro ha ricordato il mio amore per W.S.Maugham...che è comunque molto vicino alla mia idea di eden.
  • 5 mi piace
Ha scritto il 23/01/09
Molto piacevole, trasporta a Tahiti, per niente legato al Gauguin pittore, e con una parte (4-5 pagine) sulle divinità maori che ho saltato senza troppi rimorsi
  • 2 mi piace

Ha scritto il Jan 23, 2009, 10:24
Grazie ai nostri artifici, fatti di cinture e corsetti, siamo riusciti a fare della donna un essere innaturale, un'anomalia che la natura stessa, docile alle leggi dell'ereditarietà, aiuta -nella deriva delle razze- a complicare, a intristire, e ...Continua
Pag. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi