Non avevo capito niente

Voto medio di 4869
| 1.280 contributi totali di cui 1.031 recensioni , 245 citazioni , 2 immagini , 2 note , 0 video
Vincenzo Malinconico è un avvocato napoletano che finge di lavorare per riempire le sue giornate. Divide con altri finti-occupati come lui uno studio arredato con mobili Ikea, chiamati affettuosamente per nome, come fossero persone di famiglia. È sta ...Continua
Chris72
Ha scritto il 14/01/19
...figurati cosa ho capito io!
Davvero gustoso questo romanzo! La vicenda tragicomica dell'avvocato Malinconico è il pretesto per riflettere sul significato della vita, di noi, dei rapporti, di tutto. Il miscuglio fra italiano e dialetto lo rende ancora più divertente, senza mai d...Continua
Francesca L.
Ha scritto il 08/01/19
Trama semplice ma con finale non scontato che porta da una riflessione ad un’altra a volte efficace a volte no. Riflessioni che vanno dall’amore alle donne, ai rapporti, alla musica, dalla giustizia alla delinquenza. Condivisibile pienamente la conda...Continua
Roberto
Ha scritto il 30/12/18

Regalatomi da stimata lettrice ho fatto fatica ad arrivare fino alla fine. Veramente noioso, trama banale, pedante nel nominare in continuazione il nome di ogni mobile IKEA, fa zero ridere, zero pensare, zero informazioni. Sconsigliatissimo.

inertiatic85
Ha scritto il 08/11/18
Non avevo capito niente
All'inizio anche io non avevo capito niente. Ho dovuto mettere a fuoco il tipo di scrittura di De Silva, il suo stile, con il quale in realtà non mi sono trovato benissimo. Non ho amato molto il tono a volte dialettale, l'utilizzo del "manco" invece...Continua
Margot
Ha scritto il 28/07/18
Ma io la vedo molto bene a farne un altro di mestiere, uno tipo il mio.
L'avvoca' Malinconico (e quindi De Silva, per procura) c'ha una componente femminile pazzesca. Forse, per questo, a qualche maschio alpha non piacerà. Però: consigliato per l'estate, con cappello di paglia e Mojito da sorseggiare. ...Continua

Res Flò
Ha scritto il Jun 23, 2018, 19:01
Vaffanculo,penso. Ecco quello che penso. È questa la parola che viene spontanea quando capita che ti senti inaspettatamente felice, tutt’a un tratto.
Pag. 309
Frà Mella
Ha scritto il Sep 18, 2017, 13:44
"...l'unica cosa piacevole sono i cani spaparanzati un po' ovunque sulle aiuole, che quando passi e li guardi gliela invidi, quella concezione apertamente fatalistica dell'esistenza."
Pag. 140
Frà Mella
Ha scritto il Sep 18, 2017, 13:41
"Mi giro il pacco nelle mani, leggo il mio nome nel riquadro del destinatario (strano come, certe volte, leggere il proprio nome ti faccia sentire sconosciuto a te stesso)."
Pag. 134
Frà Mella
Ha scritto il Sep 18, 2017, 13:39
"Quando uno capita in un posto pieno di gente, dopo un po' comincia a comportarsi come se fosse in fila per un provino. Ed è normale che sia così, perché è una cosa difficilissima essere disinvolti in mezzo alla gente, Hai voglia a dire che non te ne...Continua
Pag. 119
Frà Mella
Ha scritto il Sep 18, 2017, 13:34
"Dicono che la felicità si trova nelle piccole cose. Sapeste l'infelicità."
Pag. 117

Frà Mella
Ha scritto il Sep 18, 2017, 13:46
★ Luca ★
Ha scritto il Jan 04, 2017, 16:45
Ma che ne so...
Ma che ne so...

Cristina & Vittorio
Ha scritto il Dec 07, 2018, 14:54
Silvja
Ha scritto il Sep 07, 2015, 16:51
Edizione del 2014, "Non avevo capito niente", pagine 309, prezzo di copertina Euro 11.50

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi