Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Non c'è silenzio che non abbia fine

By Ingrid Betancourt

(147)

| Hardcover | 9788817044523

Like Non c'è silenzio che non abbia fine ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Privata di ogni forma di libertà, e con essa di ogni cosa a cui tenevo; separata a forza dai miei figli, da mia madre, dalla mia vita e dai miei sogni; incatenata per il collo a un albero senza potermi muovere, senza avere il permesso di scegliere s ...(continue)

    "Privata di ogni forma di libertà, e con essa di ogni cosa a cui tenevo; separata a forza dai miei figli, da mia madre, dalla mia vita e dai miei sogni; incatenata per il collo a un albero senza potermi muovere, senza avere il permesso di scegliere se parlare o tacere, di mangiare o di bere, e neppure di provvedere alle necessità più elementari del mio corpo; vittima dell'umiliazione più infamante, conservavo pur sempre la più preziosa delle libertà, una libertà che nessuno avrebbe mai potuto portarmi via: la libertà di decidere chi volevo essere".

    Is this helpful?

    Eremita said on Dec 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non c’è silenzio che non abbia fine è un mattonazzo da 700 pagine in cui Ingrid Betancourt descrive i suoi sei, interminabili, anni prigioniera delle FARC. Si tratta di una lettura complessa in cui la Betancourt racchiude la realtà colombiana, la str ...(continue)

    Non c’è silenzio che non abbia fine è un mattonazzo da 700 pagine in cui Ingrid Betancourt descrive i suoi sei, interminabili, anni prigioniera delle FARC. Si tratta di una lettura complessa in cui la Betancourt racchiude la realtà colombiana, la struttura delle FARC, i suoi anni di prigionia, le sue paure, la sua forza, le innumerevoli prove che ha dovuto affrontare, le meraviglie e le atrocità dell’animo umano.
    I sei anni di prigionia l’hanno messa alla prova fisicamente (insetti di tutti i tipi, condizioni igieniche inesistenti, medicine negate, catene al collo, marce estenuanti nella foresta, umidità e piogge prolungate,…) e, soprattutto, moralmente (continue umiliazioni, disprezzo, cattiveria anche da parte di chi in fondo era solo un prigioniero come lei, noia, inattività,…). Trova la forza di resistere nei messaggi radiofonici che la madre non ha mai smesso di mandarle, nella fede incrollabile, nell’amicizia con Lucho.
    Le parole dedicate alle FARC non sono mai superflue, servono a far capire a chi legge la follia di questa organizzazione e la realtà nascosta sotto tante belle parole rivoluzionarie. Quando descrive le bassezze dell’animo umano lo fa sempre con una profonda pietà, unita alla rabbia di dover imparare a ingoiare in silenzio, senza poter dire ciò che si pensa davvero. Tanti i momenti di dolore profondo che entrano dentro al lettore e lasciano il segno.
    Un gran bel libro, uno di quelli che di porti dentro anche dopo aver voltato l’ultima pagina.

    Is this helpful?

    Francesca said on Oct 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Da un'esperienza così forte mi aspettavo di meglio.

    Is this helpful?

    stefy said on Apr 30, 2013 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Ho appena chiuso questo volumone di circa 800 pagine, che ho letteralmente divorato, trascorrendo notti insonni. Ho vissuto 24 ore al giorno immersa nella jungla amazzonica con Ingrid Bétancourt, non riuscivo a lasciarla, mi sentivo in colpa per esse ...(continue)

    Ho appena chiuso questo volumone di circa 800 pagine, che ho letteralmente divorato, trascorrendo notti insonni. Ho vissuto 24 ore al giorno immersa nella jungla amazzonica con Ingrid Bétancourt, non riuscivo a lasciarla, mi sentivo in colpa per essere nel mio letto sotto il piumone, al riparo da ogni avversità. Ora che ho finito di leggere i suoi ricordi, mi sono tuffata in Rete per raccogliere più notizie possibili sul dopo-liberazione e lì, puntualmente, ho visto avverarsi i miei timori: le sue sofferenze sono continuate.
    Sono andata alla ricerca delle nuove vite dei suoi compagni di sventura.
    E’ stato peggio di quanto mi potessi aspettare.
    Mentre seguivo il corso della storia del suo rapimento, mi ripromettevo di cercare e leggere la biografia scritta da una delle sue compagne. Visto che sono state rapite insieme e che lavoravano insieme, mi aveva sorpreso che di questa compagna Ingrid parlasse così poco. Mi sono detta “ci sarà un’altra verità”.
    Ora non sono più così sicura di volerla leggere, mentre sono certa di volermi tuffare negli altri due libri di memorie scritti dalla Bétancourt. Almeno io, non la voglio tradire.

    Is this helpful?

    Mercedes-Gala said on Jan 24, 2013 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    prigionia

    Sono pagine spesso dure che sanno mettere a fuoco tutte le meschinità dell'essere umano, del rapitore, del prigioniero, del gruppo. Legami sottili tra compagni e tra aguzzini e vittime, le ore che scorrono lente ed noiose, le condizioni igieniche rid ...(continue)

    Sono pagine spesso dure che sanno mettere a fuoco tutte le meschinità dell'essere umano, del rapitore, del prigioniero, del gruppo. Legami sottili tra compagni e tra aguzzini e vittime, le ore che scorrono lente ed noiose, le condizioni igieniche ridotte al minimo e quelle psicologiche completamente in frantumi.
    Viene da chiedersi come si fa a resistere così tanto tempo e quanto deve essere terribile la totale privazione di ogni libertà e di ogni contatto con il mondo, con la propria famiglia, con i figli che crescono...
    6 anni di prigionia sono estenuanti da raccontare e da leggere ma sono una testimonianza viva che sa arrivare dritta al punto. Lo consiglio

    Is this helpful?

    Silvia Traversa said on May 16, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ...Bellissimo!!! ...5 stelline sono poche...

    Appena ho chiuso il libro mi sono precipitata a mettere 5 stelline, ma poi ho pensato che paragonarlo a tanti altri libri che ho letto e a cui ho dato il massimo non era giusto. Ci tengo a d ...(continue)

    ...Bellissimo!!! ...5 stelline sono poche...

    Appena ho chiuso il libro mi sono precipitata a mettere 5 stelline, ma poi ho pensato che paragonarlo a tanti altri libri che ho letto e a cui ho dato il massimo non era giusto. Ci tengo a dire che se mi fosse stata data la possibilità ne avrei messe anche dieci! Perchè questa, ragazzi, è vita vera!

    Un inno alla speranza e al desiderio di libertà! Un'esperienza che non sembra avere fine! La storia di una donna a cui è stato strappato tutto, ma che nonostante tutto non rinuncia a lottare per ciò in cui crede anche quando tutto sembra perduto!

    Non ci sono parole per descriverlo! Bisogna leggerlo!!!

    Is this helpful?

    BlueAngel86- Cartacei & ebook! said on Feb 22, 2012 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (147)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Hardcover 718 Pages
  • ISBN-10: 8817044520
  • ISBN-13: 9788817044523
  • Publisher: Rizzoli
  • Publish date: 2010-01-01
  • Also available as: Others
Improve_data of this book