Non chiedere perché

Di

Editore: Rizzoli

3.7
(295)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 303 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8817044628 | Isbn-13: 9788817044622 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , eBook , Tascabile economico

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Non chiedere perché?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nell'inferno di Sarajevo, un uomo in fuga da se stesso ed una bambina abbandonata. Un fatale intreccio di destini, ispirato a n'emozionante storia vera.
Ordina per
  • 3

    Bravo Franco Di Mare.Il giornalista italiano si e' dimostrato un bravissimo autore.La storia di Marco e' diretta senza giri di parole in un contesto che affascina per la cura dei dettagli.L'assedio di ...continua

    Bravo Franco Di Mare.Il giornalista italiano si e' dimostrato un bravissimo autore.La storia di Marco e' diretta senza giri di parole in un contesto che affascina per la cura dei dettagli.L'assedio di Sarajevo,come la guerra in Bosnia,si mostra in tutta la sua brutalita' ma l'autore riesce a portare un po' di speranza nella bruttura della guerra.
    Good work!!

    ha scritto il 

  • 5

    Ho sempre pensato che un libro, così come un film o una canzone o una qualsiasi altra cosa, dovesse emozionare, lasciarti qualcosa.
    E solo in quel caso puoi dire di aver letto un bel libro.
    L'oggettiv ...continua

    Ho sempre pensato che un libro, così come un film o una canzone o una qualsiasi altra cosa, dovesse emozionare, lasciarti qualcosa.
    E solo in quel caso puoi dire di aver letto un bel libro.
    L'oggettività la lascio ai filosofi e ai cultori della bellezza dell'apparire invece che dell'essere.
    Ecco, questo è uno di quei casi di cui sopra.
    Sarà che magari sono padre anch'io, padre di una bimba più o meno dell'età di Malina, ma leggere questo libro non mi ha solo emozionato, mi ha letteralmente squarciato dentro, toccato corde che raramente hanno vibrato.

    ha scritto il 

  • 4

    Romanzo scritto con un taglio giornalistico.
    Una storia d'amore nata durante la guerra , ma si tratta dell'amore di un padre che scopre di essere tale nel momento in cui incontra lo sguardo di sua fig ...continua

    Romanzo scritto con un taglio giornalistico.
    Una storia d'amore nata durante la guerra , ma si tratta dell'amore di un padre che scopre di essere tale nel momento in cui incontra lo sguardo di sua figlia.
    La scrittura di Franco Di Mare è asciutta e senza fronzoli.
    complimenti all'autore che ha voluto condividere un'esperienza così personale per dare un messaggio positivo e di speranza .

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo autobiografico che ha tutti i requisiti per essere un ottimo “racconto” giornalistico, perché è palese che sia stato scritto da un giornalista. Di Mare è uno dei migliori giornalisti italiani, ...continua

    Romanzo autobiografico che ha tutti i requisiti per essere un ottimo “racconto” giornalistico, perché è palese che sia stato scritto da un giornalista. Di Mare è uno dei migliori giornalisti italiani, questa storia lo tocca nel profondo, e ciò traspare dalle parole, tuttavia per la maggior parte del romanzo si ha l’impressione di leggere un articolo giornalistico. E’ un vero peccato, perché riesce a trattare un argomento difficile, come è l’orrore della guerra, con una dolce sensibilità e senza cadere nella banalità delle vicende. Nel complesso, comunque, è un libro scritto bene, che racconta di come l’amore ( in ogni sua forma, che sia genitoriale o di coppia e nelle sue più varie accezioni) possa davvero superare gli ostacoli.

    ha scritto il 

  • 4

    Amore e guerra, un classico. E invece no, perché la guerra è quella narrata dalle parole di un cronista, e l' amore è quello di e per una bambina di pochi mesi.
    Un romanzo scritto con lo stile del rep ...continua

    Amore e guerra, un classico. E invece no, perché la guerra è quella narrata dalle parole di un cronista, e l' amore è quello di e per una bambina di pochi mesi.
    Un romanzo scritto con lo stile del reporter di guerra e con l' amore del genitore che racconta come nel male e nella sofferenza possono nascere le più grandi gioie....e se in un paese in guerra si approfitta di qualche "agevolazione" per regalare una vita migliore beh...perché no.
    Una lettura scorrevole per riscoprire gli orrori di una guerra e pochi chilometri da casa nostra, e per trovare tra la morte la vita.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per