Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Non ci sono pesci rossi nelle pozzanghere

By Marco Truzzi

(103)

| Paperback | 9788846101341

Like Non ci sono pesci rossi nelle pozzanghere ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il mondo di Damian è diviso in due: zingari e non zingari, romane e gagi, dentro e fuori del campo alle porte di Correggio dove ormai da anni è stanziata la sua comunità. C'è Gioele che alleva pesci immaginari nelle pozzanghere, c'è nonno Roman che a Continue

Il mondo di Damian è diviso in due: zingari e non zingari, romane e gagi, dentro e fuori del campo alle porte di Correggio dove ormai da anni è stanziata la sua comunità. C'è Gioele che alleva pesci immaginari nelle pozzanghere, c'è nonno Roman che armeggia con la pipa e, tra un silenzio e l'altro, gli racconta di tempi remoti e luoghi lontani. Quando, un mattino di marzo, Damian si incammina verso il suo primo giorno di scuola, il confine tra le due realtà comincia a incrinarsi; e ci si mette anche la fortuna - la mitica fortuna zingara - che fa sì che due pubblicitari di passaggio scelgano proprio il padre di Damian, Erik, come protagonista della campagna promozionale di una nota marca di trapani elettrici, rendendolo lo zingaro più benestante della zona... Crescere, uscire dal campo e passare sempre più tempo tra i gagi, complici la scuola e il rapporto con la coetanea Elisa, si trasformano in una fuga dalle radici e nella ricerca di una nuova identità, per poi scoprire, a proprie spese, che voler essere altro da ciò che si è rappresenta una scommessa perdente in partenza. È questo il valore dei fogli ingialliti del diario che Roman lascia in eredità al nipote. Perché la memoria è qualcosa da custodire tenacemente dentro di sé: è il peso della nostra storia, e si potrà solamente raccontare.

14 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Quando non si possono dare 3 stelline e mezzo

    Aggettivo: piacevole.
    La prima parte scorre veloce; nella seconda, gli intermezzi del nonno annoiano ma, a conti fatti, sono gli unici ad accendere una qualche riflessione nel lettore.
    A parer mio, questo libro è un pizzico paradossale ed inv ...(continue)

    Aggettivo: piacevole.
    La prima parte scorre veloce; nella seconda, gli intermezzi del nonno annoiano ma, a conti fatti, sono gli unici ad accendere una qualche riflessione nel lettore.
    A parer mio, questo libro è un pizzico paradossale ed inverosimile, però ribadisco il concetto iniziale: piacevole.

    Is this helpful?

    Vals said on Jan 3, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia, ambientata a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, ma con alcune incursioni anche nel passato, di un campo di zingari stabilitosi nella bassa reggiana, più precisamente a Correggio, terra di Ligabue e Tondelli.
    Le loro tradizioni, contraddizioni ...(continue)

    La storia, ambientata a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, ma con alcune incursioni anche nel passato, di un campo di zingari stabilitosi nella bassa reggiana, più precisamente a Correggio, terra di Ligabue e Tondelli.
    Le loro tradizioni, contraddizioni, ma soprattutto la convivenza con i gagi (ovvero tutti quelli che NON sono zingari) e gli stereotipi che negli anni questi gli hanno cucito addosso (alcuni a ragione, tantissimi altri no).
    In particolare vengono narrate le vicende di Damian, primo bambino del campo ad andare a scuola dai gagi e che proprio tra loro passerà sempre più tempo, cercando di costruirsi non senza difficoltà lì la sua vita.
    Marco Truzzi è all’esordio letterario, che tra l’altro gli è valso il Premio Bagutta Opera Prima 2012, con un romanzo agile, semplice e anche ingenuo a tratti (tutti aggettivi usati nella loro accezione più positiva). La storia regge, i flashback sono calibrati e inseriti alla perfezione, i personaggi spesso caratterizzati bene (nonno Roman su tutti), rendendo così la lettura di questo libro molto scorrevole e piacevole.

    http://www.subliminalpop.com/?p=5488

    Is this helpful?

    subliminalpop said on Apr 7, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ma complimenti al correggese:)))) da leggere :))))

    Is this helpful?

    Linas65 said on Mar 24, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un'occasione persa

    Mi dispiace bocciare almeno in parte questo libro. Il tema è talmente non convenzionale da meritare una scrittura forse più matura, pur mantenendo la leggerezza che in certi passaggi è necessaria. Il titolo è meraviglioso, va detto, e altrettanto buo ...(continue)

    Mi dispiace bocciare almeno in parte questo libro. Il tema è talmente non convenzionale da meritare una scrittura forse più matura, pur mantenendo la leggerezza che in certi passaggi è necessaria. Il titolo è meraviglioso, va detto, e altrettanto buona è l'intenzione: raccontare un campo nomadi visto dal di dentro, non con la lente di noi "stanziali". Lontano da stereotipi (che a volte ritornano) e in maniera costruttiva (che a volte manca). Resta il desiderio di condividere e tramandare una cultura che continuiamo a ignorare e ad allontanare, e che invece andrebbe capita, o quantomeno conosciuta. Almeno per sapere di che si sta parlando.

    Is this helpful?

    lavinia said on Feb 16, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro secondo me adatto anche ai giovani adulti. Permette di superare i pregiudizi e di capire che questi non sono mai unilaterali: gagi e nomadi sono facce della stessa medaglia.

    Is this helpful?

    Maira Forti said on Jan 11, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Beh, dai...

    Ehhhhhhhhhh, ma come faccio a mettere le stelline? :-)))))

    Is this helpful?

    wiz_goldfish said on Oct 14, 2011 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (103)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 230 Pages
  • ISBN-10: 8846101340
  • ISBN-13: 9788846101341
  • Publisher: Instar Libri (I dirigibili, 37)
  • Publish date: 2011-02-01
Improve_data of this book