Ha scritto il 04/06/17
Amos Oz riesce a portarti dentro il quotidiano e dentro le relazioni con noncuranza. Racconta senza raccontare: è la vita stessa che penetra nel lettore . Non c'è nulla di eccezionale in questa coppia Theo e Noa ,nulla di speciale da raccontare ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 02/04/17
asciugare il sentimentalismo
"L'unica via per aiutarla è non cercare di aiutarla. Solo diventare piccoli. Congelarsi. Confondersi con il muro. Fermi. Davvero la finestra c'è ed è rimasta aperta? Davvero spero che voli fuori? Oppure sto in agguato, fermo, la fisso dal buio ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/12/16
null
Il senso del titolo è racchiuso (ben nascosto) in uno dei tanti racconti nel racconto, e fa riferimento alla parola che, in arabo, significa "notte". Ma non si limita a questo, perché si tratta di un libro molto notturno: di riflessioni al chiaro ...Continua
Ha scritto il 19/05/16
"Questo è il deserto nelle notti d'estate: antico. Indifferente. Vitreo. Né morto né vivo. Presente."
Uno scorcio di vita di Theo e Noa: Lui un uomo un po' spento e un po' stanco, che resta a guardare da spettatore attento ma distante le passioni e le testarde "lotte" di questa sua compagna giovane e ancora piena di ideali. Tutto intorno i loro ...Continua
  • 2 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 24/03/16
Adoro le traduzioni di Elena Loewenthal, rende in modo meraviglioso le atmosfere un po' tristi, un po' dimesse di Oz. Certo non un libro di azione, ma chi ne ha bisogno? Un libro di sentimenti, non tutti positivi, di atmosfere, di sensazioni. L'ho ...Continua

Ha scritto il Jul 02, 2010, 14:33
«Anche oggi ha detto che, finita la scuola, andrà a Beer Sheva. Ha promesso di fare benzina e di cercare di non tornare tardi. Del resto non le ho chiesto quando pensava di tornare e non l'ho pregata di non fare tardi. Come se fosse entrata per ...Continua
Pag. 47
Ha scritto il Feb 14, 2010, 20:29
Sapere. Ma cosa significa sapere... L'acqua bolle. Vieni, beviamone ancora una tazza. Sapere è uscire dalla tua stessa pelle. Almeno provarci. Qualche volta.
Pag. 152
Ha scritto il Feb 14, 2010, 20:28
Uno può stare con un altro, cent'anni, giorno e notte senza interruzione, dormirci insieme, e non serve a niente, alla fine non sai ancora niente di quello lì.
Pag. 149
Ha scritto il Sep 20, 2009, 14:39
Se si ha un briciolo di bontà si trova bontà ovunque.
Ha scritto il Jun 28, 2009, 13:40
Ho spento la luce del soffitto e gli ho sfilato la cinturacon il suo odore di cuoio vecchio e sudore , sono affondata tra i peli del suo torace, le mie dita che provavano a fare di lui quel che le sue avevano fatto mentre riparavano la mia macchina ...Continua
Pag. 152

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi