Non dirmi bugie

Di

Editore: Newton Compton

3.6
(18)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 352 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8822702077 | Isbn-13: 9788822702074 | Data di pubblicazione: 

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace Non dirmi bugie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Clara sta spazzolando i capelli a una delle figlie, quando alcuni uomini armati fanno irruzione in casa e arrestano Glen, suo marito. L'ultima cosa che lui le urla, prima di essere portato via, è di non dire niente, e lei ubbidisce. Del resto la rigida educazione che ha ricevuto da ragazzina, e che l'ha resa poi una giovane donna dalle maniere perfette, l'ha abituata a fare ciò che va fatto. Sempre. Clara ripercorre così il suo passato, cercando la chiave per comprendere ciò che sta succedendo. Ma la situazione sta rapidamente precipitando e lei si ritrova rinchiusa, interrogata da uomini e donne che la chiamano con un altro nome, Diana, e che accusano il marito di aver commesso crimini atroci. A poco a poco il passato inizia a stridere con il presente e Clara è costretta a mettere in dubbio la realtà che ha sempre dato perscontata: dovrà ricorrere a tutte le sue forze per affrontare il futuro, se per lei un futuro c'è ancora...
Ordina per
  • 3

    La trama è molto interessante, tuttavia la narrazione risulta molto lenta e a tratti noiosa, non so poteva essere strutturata meglio, sembra sempre che manchi qualcosa, che si veda tutto attraverso un ...continua

    La trama è molto interessante, tuttavia la narrazione risulta molto lenta e a tratti noiosa, non so poteva essere strutturata meglio, sembra sempre che manchi qualcosa, che si veda tutto attraverso un filtro, senza mai arrivare all'essenza. L'ho trovato freddo, nonostante la gravità di tutto quello che stava accadendo.

    ha scritto il 

  • 5

    Recensione completa sul blog PECCATI DI PENNA

    Appena cominciata ho dovuto interrompere la lettura ma quando l’ho ripresa è filata d’un fiato.

    La narrazione alterna i trascorsi e il presente della protagonista in modo egregio, sviluppando man mano ...continua

    Appena cominciata ho dovuto interrompere la lettura ma quando l’ho ripresa è filata d’un fiato.

    La narrazione alterna i trascorsi e il presente della protagonista in modo egregio, sviluppando man mano situazioni diverse e chiarendo l’attualità con il passato. Il personaggio principale, quello che veicola ogni cosa, è interamente da scoprire, la sua evoluzione e presa di coscienza è un percorso molto avvincente. Staccarmi dal romanzo mi è risultato difficile e per questo l’ho ultimato in un giorno, volevo assolutamente scoprire come sarebbe andata a finire per Clara, come avrebbe scelto di agire.

    ha scritto il 

  • 3

    Costruzione anomala senza contesto spaziale né temporale, se non "il prima" e "il dopo" che si alternano per tutto il racconto, per questo romanzo di scrittrice e terapeuta americana al suo esordio ne ...continua

    Costruzione anomala senza contesto spaziale né temporale, se non "il prima" e "il dopo" che si alternano per tutto il racconto, per questo romanzo di scrittrice e terapeuta americana al suo esordio nella narrativa.
    Raccontata dalla voce della protagonista, vittima e carnefice, evidentemente plagiata fino al midollo, è la storia di bambini e bambine rapiti, plagiati, per anni addestrati a diventare "oggetti" prenotati e acquistati da facoltosi clienti. Una storia che infonde sbalordimento e raccapriccio e nessun altro particolare interesse.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Ben scritto ma senza particolari colpi di scena

    Si tratta di un libro piuttosto forte per le tematiche trattate. Sicuramente scorrevole e ben scritto. Forse poteva esserci un colpo di scena finale che invece non c'e' stato. Peccato! comunque tre st ...continua

    Si tratta di un libro piuttosto forte per le tematiche trattate. Sicuramente scorrevole e ben scritto. Forse poteva esserci un colpo di scena finale che invece non c'e' stato. Peccato! comunque tre stelle meritate

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia oscura.

    “Non dirmi bugie” è una storia oscura narrata dalla voce di una delle tante vittime. L’inizio inchioda subito i colpevoli, non ci sono dubbi sulle loro responsabilità ma occorrono delle prove. Clara ...continua

    “Non dirmi bugie” è una storia oscura narrata dalla voce di una delle tante vittime. L’inizio inchioda subito i colpevoli, non ci sono dubbi sulle loro responsabilità ma occorrono delle prove. Clara è la chiave per entrare in un‘organizzazione crudele.

    La storia non presenta grandi colpi di scena, si comprende fin da subito lo scopo dell’organizzazione. Ciò che ho apprezzato è la struttura narrativa, la dinamica dei rapporti tra i personaggi, la manipolazione della mente, la netta sensazione di operare per il bene non sapendo cosa sia realmente il bene. La schiavitù psicologica porta a scambiare per normale ciò che è aberrante. Per questo ho compreso il dolore e il disorientamento di Clara, si è sentita vittima e carnefice allo stesso tempo. Il suo amore per “le figlie”, per la loro educazione, per la collocazione presso uomini facoltosi è tutto uno sbaglio. Lei credeva di dare amore e invece condannava le ragazzine a una vita terribile. Sembra impossibile credere che ciò possa realmente succedere.

    “Non dirmi bugie” semina menzogne, uccide l’amicizia, punisce i veri sentimenti, cambia l’identità di ignare vittime, incute un devastante senso di colpa. Fortunatamente, a controbilanciare tanta disumanità, ci sono la solidarietà, l’umana comprensione, il vero amore che non conosce limiti, la speranza in un domani migliore.

    Questo romanzo colpisce e spiazza fin dalla prima pagina, la lettura gode di un ritmo incalzante e il finale accende la speranza.

    Recensione completa sul blog Penna D'oro http://pennadoro.blogspot.it/2017/04/non-dirmi-bugie-olsen.html

    ha scritto il 

  • 3

    Il tema è interessante ma è trattato in modo a mio parere troppo romanzato. Mi spiace ma non credo nella totale bontà della protagonista. Come puo ritenere quelle bambine come figlie e bello stesso te ...continua

    Il tema è interessante ma è trattato in modo a mio parere troppo romanzato. Mi spiace ma non credo nella totale bontà della protagonista. Come puo ritenere quelle bambine come figlie e bello stesso tempo addestrarle per essere schiave sessuali. Molto interessante e ben trattati il tema della sua vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia molto cruda sulla tratta di esseri umani,che vengono venduti
    come fossero giocattoli.
    Non sono riuscita a provare simpatia o compassione per la figura principale del libro,
    anche se a sua v
    ...continua

    Una storia molto cruda sulla tratta di esseri umani,che vengono venduti
    come fossero giocattoli.
    Non sono riuscita a provare simpatia o compassione per la figura principale del libro,
    anche se a sua volta è stata pure lei una vittima.

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è piaciuto molto, veramente avvincente. E' una storia sulla tratta degli esseri umani ed è parecchio impressionante. Si sta abbastanza male, non è una lettura leggera.

    ha scritto il