Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Non fare nulla che non farei anch'io

Di

Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

3.7
(22)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8817035025 | Isbn-13: 9788817035026 | Data di pubblicazione: 

Curatore: V. Guani , E. Humouda

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Non fare nulla che non farei anch'io?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
San Francisco 1976. La provinciale Mary Ann Singleton, che ha lasciato la famiglia e una vita noiosa per trasferirsi nella città più vitale e gaudente d'America, trova casa nel condominio al numero 28 di Barbary Lane. Qui, sotto l'ala protettiva della signora Madrigal, infaticabile padrona di casa e coltivatrice di marijuana in cortile, vive, si agita fra jet set e bassifondi, infrange le barriere sociali e sessuali, ama, si strugge e fa di tutto per godersi la vita.
Ordina per
  • 4

    Io amo quest'uomo! il problema è che non avevo capito che si trattasse di raccolti presi da "i racconti di san francisco" e messi insieme come romanzo a sè. Si percepisce una mancanza di organicità alle volte però resta sempre un grande.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è un romanzo ma una raccolta di racconti brevissimi. Superati i primi un pò noiosetti il libro scorre velocemente e appassiona. Appassionano le storie quotidiane solo apparentemente vuote dei vari personaggi alle prese col mondo glamour dell' America post '68 che dietro lo scintillio di cokta ...continua

    Non è un romanzo ma una raccolta di racconti brevissimi. Superati i primi un pò noiosetti il libro scorre velocemente e appassiona. Appassionano le storie quotidiane solo apparentemente vuote dei vari personaggi alle prese col mondo glamour dell' America post '68 che dietro lo scintillio di coktail e vestiti firmati rivela disagio e mal di vivere. Citando la quarta di copertina " ... i personaggi di questo libro non vogliono cambiare il mondo in astratto, ma semmai cambiare se stessi, tentare una possibile felicità terrena nonostante i problemi, le tentazioni sbagliate, le disperazioni "

    ha scritto il 

  • 2

    Se è poco più che soap-opera.

    Acquisto sbagliato, visto che ho capito soltanto dopo che è un volume antologico di "I racconti di San Francisco"; comunque, non dà grandi brividi: credo che, a parte la naturalezza di scrittura, che fluisce limpida e liscia, non rimarrà molto di codesti racconti, tranne forse un'importanza relat ...continua

    Acquisto sbagliato, visto che ho capito soltanto dopo che è un volume antologico di "I racconti di San Francisco"; comunque, non dà grandi brividi: credo che, a parte la naturalezza di scrittura, che fluisce limpida e liscia, non rimarrà molto di codesti racconti, tranne forse un'importanza relativa al periodo in cui furono scritti e il periodo nel quale sono ambientati. Punto. Quale dettaglio addirittura eccessivo, un po' troppo cristalizzato nella banalità.

    ha scritto il