Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Non ho problemi di comunicazione

Di

Editore: Rizzoli

3.5
(82)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 284 | Formato: Altri

Isbn-10: 8817003212 | Isbn-13: 9788817003216 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Humor

Ti piace Non ho problemi di comunicazione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un luogo: Milano. Un'epoca: i primi anni di questo ventunesimo secolo. Unuomo: Marcello, scalcinato lavoratore nel mondo della comunicazionecommerciale. La EM, un'agenzia che si occupa di promozione, direttadall'incomprensibile Elio Marani. Alla EM lavora Marcello che ha uno stranodisturbo: vive con una specie di bouquet di tv tematiche nella testa cheogni tanto irrompono nella sua mente, rubano le frequenze alla realtà e lasostituiscono. C'è ad esempio Marcello Classics, un canale che gli ripropone ipeggiori errori commessi, oppure Marcello If, cioè dove Marcello sarebbe oggise quel tal giorno si fosse comportato in un modo invece che in un altro.
Ordina per
  • 2

    Molto noioso e ripetitivo. Credo possa anche essere di difficile comprensione (per mancata immedesimazione e non conoscenza) per chi non conosce il mondo professionale del marketing

    ha scritto il 

  • 5

    un gradino sotto l'uomo di marketing e la variante limone, ma comunque esilarante e sempre istruttivo della raffinata arte di "tradurre dall'italiano all'italiano"

    ha scritto il 

  • 4

    4 stelle e 1/2

    Gran bel libro! Ambientato nel milano dall'autunno 2002 in avanti. L'apertura di u nnuovo megastore mobilità genti e ingenti. Brillantissime le spiegazioni di Marali, nel senso che l'esasperazione prende vita e viene portata da tutti sul palmo della mano.

    ha scritto il 

  • 3

    Marcello Non mi convinci.

    Lo stile di questo libro è fresco e veloce e i capitoli brevi fanno in modo che chi lo legge lo divori. Non smetterò mai di ridere per l'invenzione dei canali tematici "Marcello Classics", "Marcello If", "Marcello Non sta succedendo a me" e gli altri. Geniale! All'inizio è molto divertente e molt ...continua

    Lo stile di questo libro è fresco e veloce e i capitoli brevi fanno in modo che chi lo legge lo divori. Non smetterò mai di ridere per l'invenzione dei canali tematici "Marcello Classics", "Marcello If", "Marcello Non sta succedendo a me" e gli altri. Geniale! All'inizio è molto divertente e molto promettente, il protagonista è un po' il Fantozzi del copywriting. Fa ridere soprattutto per certe dinamiche del mondo della pubblicità portate all'estremo o a volte veritiere. Divertente anche il modo di descrivere Milano. Però verso la metà si ferma. Non succede più niente (a parte il colpo di coda del finale, a mio parere poco convincente...) e anche lo stile si appiattisce decisamente... Noia. Un naso arricciato e non entusiasta per questo libro che prometteva bene ma poi si ammoscia.

    ha scritto il 

  • 5

    erano tempi eroici

    lo sto rileggendo ad alta voce insieme al mio compagno.
    fa troppo ridere!
    preciso nello stile, perfetto nel delineare tipi e modalità di relazioni che, pur rispecchiando perfettamente il mondo della comunicazione, stanno ormai pervadendo ogni approccio con l'altro...
    marali è un p ...continua

    lo sto rileggendo ad alta voce insieme al mio compagno.
    fa troppo ridere!
    preciso nello stile, perfetto nel delineare tipi e modalità di relazioni che, pur rispecchiando perfettamente il mondo della comunicazione, stanno ormai pervadendo ogni approccio con l'altro...
    marali è un personaggio che rimane nel cuore, con quella sua boria e arroganza... non si dimentica.
    la trovata dei canali tematici, poi...
    insomma: andate e leggete!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Realistico tanto da far male (iper-realistico), tra famiglie ricche o finto-tali. Figli disadattati che programmano follie. Un'azienda di pubblicità segue l'inaugurazione del nuovo store di questa famiglia, tra iperboli di marketing, questioni di cuore, capi megalomani. Mi è piaciuto molto nella ...continua

    Realistico tanto da far male (iper-realistico), tra famiglie ricche o finto-tali. Figli disadattati che programmano follie. Un'azienda di pubblicità segue l'inaugurazione del nuovo store di questa famiglia, tra iperboli di marketing, questioni di cuore, capi megalomani. Mi è piaciuto molto nella sua ironica crudezza. Sarà che parla di zone di casa mia, sarà che faccio un mestiere simile...

    ha scritto il 

  • 5

    Il romanzo satirico perfetto per l'Italia degli anni Zero. Feroce ed efficace, spicca come un fulmine isolato nella stessa opera di Fontana, che finora non si è nemmeno avvicinato a un bis. Poco conta la trama: i personaggi sono delineati alla perfezione, le battute, di un nero amaro, mi hanno sp ...continua

    Il romanzo satirico perfetto per l'Italia degli anni Zero. Feroce ed efficace, spicca come un fulmine isolato nella stessa opera di Fontana, che finora non si è nemmeno avvicinato a un bis. Poco conta la trama: i personaggi sono delineati alla perfezione, le battute, di un nero amaro, mi hanno spinto fino allo sghignazzo involontario e pubblico - mi era successo solo col Benni di Bar sport e con qualche cosa di Fischer. Da aggiungere come testo a piacere di storia, per raccontare, in futuro, la cancrena dell'anima di questo paese stremato da se stesso.

    ha scritto il