Non si muore tutte le mattine

Voto medio di 956
| 219 contributi totali di cui 205 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una stagione all'inferno. Dove l'inferno è l'io di chi racconta e insieme lascena, metropolitana, suburbana, in cui si muove, accompagnato dall'amico disempre, Nutless e dall'amico alcolico e diabolico, Chinaski. Si procedemuovendo dal centro ...Continua
Agrace
Ha scritto il 03/11/17

Amo il compositore, meno lo scrittore. Restano nel romanzo dei guizzi molto interessanti.

Pan
Ha scritto il 04/10/17
Lo scopo
Ecco, non ho niente da dire sulla bontà della scrittura, sulle immagini che suscitano. NOn ho niente da ridire sullo stile e pure sulle ripetizioni di certi temi e racconti, come se piovessero fuori dalla mente stralunata e alcolica. Però, al termine...Continua
Jeremy
Ha scritto il 24/08/17
La mia recensione è "mah". Il voto non è più basso solo per la stima nei confronti dell'autore e perché ci sono, a tratti, comunque delle immagini, delle perle vere e proprie di scrittura. Ma non di narrativa. E spacciare questa sorta di diario di vi...Continua
Claudia
Ha scritto il 20/06/16
Ne quaesieris, scire nefas ...
Ogni tanto sfilo dalla libreria questo romanzo, lo sfoglio e comincio a leggere. Spinta dal titolo suggestivo voglio dargli sempre una chance ma, puntualmente, ho tutte le volte la fulgida impressione che sia stato scritto sotto l'effetto di pesanti...Continua
Carla
Ha scritto il 06/06/16

TREMENDO. Sconclusionato, disordinato, caotico. Una lettura difficile e anche noiosa, non scorre per niente.


Nik
Ha scritto il Jan 16, 2016, 13:21
L'ussaro invece... L'ussaro conosce la notte, conosce il freddo della notte e il suo verso. Conosce l'ampiezza della terra, perché l'ha misurata a gambe. Conosce la paura e il coraggio, la furia e l'orrore. L'onore e lo stomaco che brucia la faccia....Continua
Nik
Ha scritto il Jan 16, 2016, 13:10
E allora non vi corro più dietro di sicuro. Ne ho già prese di storte. La voglio comoda o niente. Non ne ho più per inseguire nessuno. Vi vedo... è un attimo, la vertigine di un momento. Partiti... Come un dirupo... treno, stazione, vetri rotti, pass...Continua
Ale
Ha scritto il Dec 15, 2015, 00:23
Danne ancora al mio cuore... il mio cuore! E' morto mille volte almeno, il mio cuore. Ha vissuto addirittura morendo, covando la morte in sé, se l'è tenuta attaccata, ben stretta, senza distinguerla, ed è morto cento volte al giorno. E' la vita... ma...Continua
Pag. 9
Kobayashi
Ha scritto il Oct 15, 2013, 21:02
Avrai bisogno anche di questo nella clandestinità. Di luoghi di nessuno, di appuntamenti con niente. ... Non si riuscirà a darlo quel tempo, a nessuno, nemmeno per percorrere un pezzo di strada, saranno sempre e soltanto frammenti. Piccoli specchi...Continua
Pag. 107
Kobayashi
Ha scritto il Oct 15, 2013, 20:46
Ed è un assalto che una volta subito non si sa più come rientrarci in casa, come spiegarsi, come raccapezzarsi, e quando si prende quella brezza è pericoloso allora tornare. Si è presa quell'aria addosso, già incolmabile, quell'inquietudine che fa mo...Continua
Pag. 104

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi