Non toccare la pelle del drago

Voto medio di 276
| 41 contributi totali di cui 40 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Gli ex poliziotti Guido Lopez e Stefan Wunzam sono chiamati a lavorare per laneonata Agenzia Investigativa Europea di cui è capo David Montorsi. Incappanosubito in una sterminata rete criminale che include élite altolocate emanovalanza ...Continua
Ubik
Ha scritto il 27/01/16
Dice la Scrittura: il primo uomo fu cinese. Dice la Profezia: anche l’ultimo uomo sarà cinese.
Mi sembra che lo stile di Genna (almeno in questi thriller dei primi anni 2000 perché in seguito, a quanto so, si è dedicato a tutt’altro) richiami la scrittura massimalista, sincopata, ossessiva, talora soffocante, di David Peace e anche dell’autore...Continua
Kittymol77
Ha scritto il 21/06/14
No. Non ho proprio voglia di leggere nulla che contenga maiali in fila per il macello o gente fritta a fiamma viva dentro un bagno blindato, etc. Insomma, proprio no. Con tutto quel che di bello c'è da leggere non vedo perché martoriarmi anche con la...Continua
Stefanino
Ha scritto il 01/04/14
Lopez
"Questo è un mondo fatto a nido d'ape. La cialda fragile e secca su cui camminiamo può creparsi da un momento all'altro, possiamo precipitare in abissi strani, storti. La natura è vigile per natura; noi no, lo siamo sempre a posteriori. Dopo che qual...Continua
Poddeddu
Ha scritto il 23/02/13
Dopo un 15 pagine direi: Ishmael 2.0, con stile (sì, è possibile) ancora più epico e rindondante. Consolida i "fan" già conquistata, allontana definitivamente gli indecisi. Dimenticato sul tavolino-bar dell'Hotel Maxim di Verona, Domenica 17/03/2013....Continua
Dadeejay
Ha scritto il 18/09/12
Transnazionale
Terzo capitolo in cui il protagonista si muove in un intrigo di protata mondiale, tra Milano, Italia, Europa, Cina... Non si può scrivere altro se non consigliare di leggerlo, ma solo dopo aver gustato i due capitoli precedenti (catrame e Ishmael) ...Continua

millericcioli
Ha scritto il Oct 14, 2011, 15:19
a fondo, scavando, altro non c'è che vuoto. Si penetra per abissi rocciosi, per divaricazioni laviche, per pozzi artesiani, per giungere al proprio fondo, e ci si rende conto che, sotto, c'è il vuoto. Questo è un mondo fatto a nido d'ape. Siamo fatti...Continua
Pag. 33

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi