Non tutti i bastardi sono di Vienna

Voto medio di 734
| 203 contributi totali di cui 174 recensioni , 29 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Maggiore, la guerra è assassinio, sempre... voi ora volete solo dare un esempio: uccidere dei signori non è come uccidere dei contadini! Negando la grazia voi contribuite... sto dicendo voi, barone von Feilitzsch, perché qui ci siete voi... ... Continua
Ha scritto il 13/02/17
Un gioiellino che con tratti leggeri racconta la grande guerra vista dalle retrovie, anzi da una villa signorile a poca distanza dal Piave. Nonostante le requisizioni e la parziale occupazione da parte degli ufficiali nemici (ma molto piu vicini, ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 29/01/17
Aggraziato
Ultimamente l'accoppiata Sellerio-vincitore premio Campiello funziona piuttosto bene: Fontana con "Morte di un uomo felice", Balzano con "L'ultimo arrivato", e allora decido di provarne un altro, ché non c'è due senza tre. E devo dire che anche il ..." Continua...
  • 22 mi piace
  • 5 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 02/10/16
Insipido
L’hanno fatto notare già altri su aNobii: questo libro non decolla mai. La vicenda è drammatica, ambientata nel Veneto occupato dopo Caporetto; non mancano i colpi di scena; i personaggi sembrerebbero ideali per far emergere conflitti; ma la ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 19/06/16
Anche una storia molto semplice, se ben raccontata, può diventare un'opera letteraria. E' il caso di questo romanzo, in cui l'atrocità, la stupidità e l'inutilità strategica della Grande Guerra sono il lascito, in un crescendo emozionale ben ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 15/05/16
Incompiuto
Villa Spada, a due passi dal Piave vede il susseguirsi delle vicende della omonima nobile famiglia intrecciarsi con quelle dell’esercito di occupazione austro-ungarico durante la I Guerra Mondiale, narrato in prima persona dal più giovane dei ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il May 21, 2014, 17:43
"Queste sbarre che mi imprigionano io le ho costruite piano piano, giorno dopo giorno, negli anni. Sono fatte della mia paura di disturbare il mondo."
Pag. 171
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 16, 2013, 08:57
<<Le vittorie hanno ben poco da dire, è la sconfitta che insegna>> diceva il nonno.
Pag. 360
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 16, 2013, 08:55
I luoghi hanno il vizio di sopravviverci.
Pag. 345
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 16, 2013, 08:55
Stupidità e sfortuna giocano a rubamazzo anche nella casa dei signori.
Pag. 343
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 16, 2013, 08:53
La guerra è un turbine grigio. Sono grigie le minestre, e le divise, le strade, i camion, i muli, le facce, le mitragliatrici. Anche la puzza di nafta, di sudore rappreso, di sterco e di ferro, ha qualcosa di grigio.
Pag. 295
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi