Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Nonna Carla

By Alain Elkann

(62)

| Hardcover | 9788845264344

Like Nonna Carla ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

A partire dall'esperienza dolorosa della morte della madre, la "nonna Carla" del titolo, l'autore ripercorre una pagina della propria esperienza personale per poi ricostruire la storia del suo rapporto con questa donna dal carattere forte, con la qua Continue

A partire dall'esperienza dolorosa della morte della madre, la "nonna Carla" del titolo, l'autore ripercorre una pagina della propria esperienza personale per poi ricostruire la storia del suo rapporto con questa donna dal carattere forte, con la quale comunicare poteva essere molto difficile, ma che aveva sempre avuto un riguardo speciale, colmo di tenerezza, per i nipoti. Sono questi i ricordi che emergono tra il senso di ribellione e di impotenza di fronte a una scomparsa, che lascia un vuoto incolmabile e pone nuovi interrogativi sul valore della vita, sulla sua precarietà, su una realtà che va oltre l'umano. Ma è anche una occasione di confronto con i figli dell'autore, con la loro percezione della madre del loro padre, "nonna Carla".

12 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Pensieri e considerazioni di una banalità sconcertante. Perché pubblicarli?

    Is this helpful?

    Pierangela said on Feb 15, 2012 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    L’autore ci fa partecipi di un momento doloroso della propria vita e cioè la lunga malattia della madre, conclusasi con la morte della sig.ra Ovazza.
    La prima parte del libro è una cronaca vera è propria , quasi giornaliera, del decorso della malatt ...(continue)

    L’autore ci fa partecipi di un momento doloroso della propria vita e cioè la lunga malattia della madre, conclusasi con la morte della sig.ra Ovazza.
    La prima parte del libro è una cronaca vera è propria , quasi giornaliera, del decorso della malattia, della notizia della morte e del doloroso momento del funerale.
    Nella seconda parte, il sig. Elkann si pone delle domande sul rapporto conflittuale con la madre.
    Mi ha un po’ sorpreso che abbia riportato su un libro problematiche e aspetti così intimi. Infatti non solo parla di sentimenti , dolori e amori propri ma menziona anche quelli dei figli (sempre nei confronti della sig.ra Ovazza).
    Nell’ultima parte del libro, scritta 10 anni più tardi con rispetto alle due prime, ci racconta di aver ritrovato la serenità andando a vivere nella casa materna e accettando finalmente e di buon grado tutti i doni (materiali ed immateriali ) ereditati dalla madre . Arrivando così a far pace con lei e con se stesso.

    Is this helpful?

    Isa2503 said on Feb 8, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un piccolo libro composto di tre parti: la prima è un diario che l'Autore tiene durante la malattia della madre; nella seconda si ripercorre il loro rapporto negli anni, un amore fatto anche di incomprensioni; nell'ultima, un bilancio dei 10 anni tra ...(continue)

    Un piccolo libro composto di tre parti: la prima è un diario che l'Autore tiene durante la malattia della madre; nella seconda si ripercorre il loro rapporto negli anni, un amore fatto anche di incomprensioni; nell'ultima, un bilancio dei 10 anni trascorsi dopo il lutto.
    In queste pagine ci sono sentimenti e sensazioni assolutamente veri e autentici: la delicata dinamica, strutturata negli anni, del rapporto figlio-genitore; il senso di incredulo e graduale smarrimento nei giorni della perdita; il riflesso della storia che ognuno di noi sente d'aver vissuto con i propri genitori e nonni nel momento del dell'inevitabile distacco. In estrema sintesi: è un libro delicato che ci fa sentire come, in certe importanti tappe della vita, l'esperienza e il vissuto umano possano essere comuni.

    Is this helpful?

    Nerys _ said on May 9, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Comprato perché mia nonna si chiamava Carla, e perché la nonna di Elkann mi ricordava la mia, nella foto in copertina. Libro gelido, poco comunicativo, nel quale Alain sembra più interessato a indugiare su Moravia e Agnelli che sulla morte della madr ...(continue)

    Comprato perché mia nonna si chiamava Carla, e perché la nonna di Elkann mi ricordava la mia, nella foto in copertina. Libro gelido, poco comunicativo, nel quale Alain sembra più interessato a indugiare su Moravia e Agnelli che sulla morte della madre. Il peggio della borghesia italiana concentrato in 130 pagine. Da dimenticare. Si salva qualche pagina dallo stile semplice, ma rimane forte il dubbio che si tratti di distacco.

    Is this helpful?

    Nuovo Alex said on Jul 28, 2010 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (62)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 132 Pages
  • ISBN-10: 8845264343
  • ISBN-13: 9788845264344
  • Publisher: Bompiani
  • Publish date: 2010-01-01
Improve_data of this book