Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Norman e Monique

La storia segreta di un amore nato nel ciberspazio

Di

Editore: Einaudi

3.3
(75)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806141678 | Isbn-13: 9788806141677 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Giuseppe Salza

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Norman e Monique?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un giorno Norman, che vive a Los Angeles, manda un messaggio per postaelettronica a Monique, che vive a Parigi. Monique risponde. Da quel momento,in poche settimane, Norman e Monique bruciano vite intere di passioni epistolari. Tre o quattro volte al giorno, Monique legge le ultime e-mail di Normane si affretta a rispondere. Sino a che un giorno Monique va alla filialeparigina della United Airlines e decide di andare a trovare Norman a LosAngeles. Dopo sei megabytes di messaggi amorosi, Norman e Monique sentono ilbisogno di guardarsi in faccia. Il libro è basato sugli archivi digitali deidue innamorati, sul loro epistolario elettronico di tre mesi. Tutto è vero eintegrale, sono cambiati solo i nomi.
Ordina per
  • 0

    Non mi è possibile dare stelle a questo libro perché si tratta di uno scambio di mail private “vere” tra due persone, reali, che sono lì fuori nel mondo e stanno vivendo la loro vita e non è una storia di fantasia come ad esempio quella di Glattauer, con Le ho mai raccontato del vento del Nord. I ...continua

    Non mi è possibile dare stelle a questo libro perché si tratta di uno scambio di mail private “vere” tra due persone, reali, che sono lì fuori nel mondo e stanno vivendo la loro vita e non è una storia di fantasia come ad esempio quella di Glattauer, con Le ho mai raccontato del vento del Nord. Inizialmente mi ha fatto sentire un po’ una guardona in effetti, lo spiare nel quotidiano queste due persone che vivono ai capi opposti del mondo, che si scrivono mail (fa tenerezza vederli sorpresi da questo mezzo e che chi li circonda ne sia sorpreso il doppio, ma siamo nel 1995), che si raccontano la loro quotidianità e che desiderano incontrarsi… poi ho un po’ condiviso la loro ansia. Insomma, nulla che non ci si potrebbe scrivere oggi con la stessa paura, sorpresa, voglia di scoprire. Strano non si siano mandati foto, dato il mondo “visivo” nel quale viviamo, ma ci si può riconoscere anche senza vedersi… Ah, alla fine, li odio un po’ perché mi hanno messo la scimmia per un libro che è fuori catalogo e che mi piacerebbe avere Griffin & Sabine, qualcuno ce l’ha o lo conosce? :D

    ha scritto il 

  • 2

    Storia vera di distanze incolmabili

    Los Angeles vs Parigi.
    Un uomo e una donna alla fine degli anni '90 si conoscono su internet, e cominciano un rapporto epistolare che diventa in qualche mese profondo e indispensabile. Si scrivono più volte nella giornata, sfidando impegni e fuso orario. Non si descrivono, sanno che si ameranno, ...continua

    Los Angeles vs Parigi. Un uomo e una donna alla fine degli anni '90 si conoscono su internet, e cominciano un rapporto epistolare che diventa in qualche mese profondo e indispensabile. Si scrivono più volte nella giornata, sfidando impegni e fuso orario. Non si descrivono, sanno che si ameranno, e decidono così per un incontro. Avevano ragione, il sentimento che correva sulla rete continua a correre anche nella realtà, e vista, tatto e olfatto si amalgamano con i sentimenti. Fino al momento in cui la realtà vera interrompe la realtà di sogno, e gli oceani torneranno a separare questi due innamorati, felici però di aver vissuto una passione virtuale e per qualche giorno reale.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo è un testo di "storia" della comunicazione web. Chi è web addicted lo legge sorridendo, gli altri non capiranno il motivo di scrivere una storia di questo genere.

    ha scritto il 

  • 2

    Un'epoca finita

    Per essere connesso a Internet nel 1995 dovevo chiamare in teleselezione e connettermi a Compuserve. Il libro uscì poco dopo e Norman era ancora da qualche parte e riuscii anche a scambiare qualche email con lui. Non è una storia è l'immersione totale in un rapporto epistolare d'amore. Ma attenzi ...continua

    Per essere connesso a Internet nel 1995 dovevo chiamare in teleselezione e connettermi a Compuserve. Il libro uscì poco dopo e Norman era ancora da qualche parte e riuscii anche a scambiare qualche email con lui. Non è una storia è l'immersione totale in un rapporto epistolare d'amore. Ma attenzione, non c'è lieto fine. Se per lieto fine pensate che Norman e Monique vivano insieme felici e contenti non leggetelo (ammesso sia ancora in commercio). Norman e Monique come capita a chi chatta online (ma presto il chattare si trasforma in uno csambio quotidiano di mail), si estetizzano l'uno con l'altra. Non vogliono scambiarsi fotografie di se stessi sino all'ultimo. Si sono innamorati della vertigine delle parole e dei pensieri che si inviano. La parola giusta sarebbe "dismboided", non hanno un corpo, è un innamoramento della testa. Un innamoramento perfetto. Ma l'amore finisce quando lei vola da lui da Parigi agli USA e, ovviamente, finiscono sotto le lenzuola. A quel punto è evidente che tornare alla magia precedente non si può più. E cominciano i ragionamenti pratici. Chi si trasferirebbe per continuare questo amore? Alla fine dei conti nessuno dei due vuole stravolgersi la vita, cambiare nazione, cercarsi un lavoro nuovo, mettersi realmente nelle mani dell'altro/a. Insomma va bene rischiare ma sino ad un certo punto. Soprattutto se il rischio è reale e non più virtuale. Una parabola moderna sull'amore della fine del XX secolo. Ami fintanto che puoi tenere distanti i corpi, ami follemente quando i corpi si incontrano, finisci sia l'amore che virtuale subito dopo quando ti rimmergi nel conto quotidiano. Norman e Monique non sono eroi, piuttosto esploratori di una modalità di affetto che nel 1996 era strano e che oggi è assai più frequente. A quattordici anni di distanza con i vari Meetic e siti specializzati nessuno corre il rischio di Norman e Monique. Clicchi, definisci l'età di chi cerchi, la distanza massima, se fuma o non fuma, l'altezza e il peso e poi ... scegli dalla lista. Certo le probabilità di incontrare la persona giusta è migliorata e i lieti fine si moltiplicano. Ma rimane un dubbio: se l'anima gemella, se l'amore vero fosse stato/a più alta/o di un centimetro, se fumasse? Se l'amore vero fosse stato escluso dalla lista di prerequisiti di ricerca?

    ha scritto il 

  • 5

    Amore in Rete

    Pionieristico libro sull'amore nato in Rete, storia di un'americano ed una francese, raccontato da un'italiano.

    Un poco dolce, un poco amaro, ho sentito molto vicino questo libro mentre vivevo le mie esperienze di comunicazione on-line.

    ha scritto il 

  • 4

    emozioni su web. l'ho letto quando la mia più alta prestazione online consisteva nell'invio di un'email con allegato e francamente la storia, dal sapore autentico nel suo schema semplice e già vissuto, mi lasciò con un misto di scettica perplessità.
    10 anni dopo ho sposato un nickname+avata ...continua

    emozioni su web. l'ho letto quando la mia più alta prestazione online consisteva nell'invio di un'email con allegato e francamente la storia, dal sapore autentico nel suo schema semplice e già vissuto, mi lasciò con un misto di scettica perplessità.
    10 anni dopo ho sposato un nickname+avatar...

    ha scritto il 

  • 5

    Pochissimi anni dopo, hai la sensazione di avere un "grande classico" tra le mani. In fondo, è un testo pioneristico, un iniziatore di genere.
    Può non piacerti, ma ne riconosci il merito.

    ha scritto il