Norwegian wood

By

Förlag: Norstedts pocket

4.2
(21138)

Language: Svenska | Number of Pages: 382 | Format: Others | På andra språk: (andra språk) English , Chi simplified , Chi traditional , Spanish , Portuguese , Italian , German , Russian , Catalan , French , Latvian , Slovenian , Dutch , Croatian , Danish , Korean , Finnish , Polish , Czech

Isbn-10: 9172634766 | Isbn-13: 9789172634763 | Publish date: 

Translator: Yukiko Duke , Eiko Duke

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Norwegian wood ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Bokbeskrivning
När den trettiosjuårige Toru Watanabe hör Beatles-låten ”Norwegian Wood” spelas i en sliskig orkesterversion i ett flygplan så är det som om hans huvud sprängs i bitar. Som av en blixt väcks minnet av en kärlek han upplevt i skarven mellan tonår och vuxenhet. Hon hette Naoko, och var flickvän till en av Torus vänner. När vännen tog sitt liv drev de isär, men när de båda träffas igen av en slump blir han kär och får uppleva en förälskelse som till lika delar är öm, intensiv och omöjlig. Naokos psyke är bräckligt. Hon försvinner till ett vårdhem och Toru bestämmer sig för att vänta, skriva brev och leva för några få korta besök. Samtidigt är han starkt dragen till en studiekamrat, som tydligt visar sitt intresse för honom. Toru lever i förvirring och ensamhet i spänningsfältet mellan dessa kvinnor.
Sorting by
  • 4

    Un libro davvero meraviglioso profondo e nostalgico. Una storia d'amore e indecisione che scava a fondo l'animo umano rivelandone tutte le debolezze e mettendo in luce la sua natura imperfetta. ...fortsätt

    Un libro davvero meraviglioso profondo e nostalgico. Una storia d'amore e indecisione che scava a fondo l'animo umano rivelandone tutte le debolezze e mettendo in luce la sua natura imperfetta.

    sagt den 

  • 3

    null

    Su una recensione di anobii qualcuno commentava che si percepisce il baratro culturale che separa noi (occidentali) da loro (giapponesi). Io all'inizio non lo vedevo.
    Leggevo invece di ragazzi e ragaz ...fortsätt

    Su una recensione di anobii qualcuno commentava che si percepisce il baratro culturale che separa noi (occidentali) da loro (giapponesi). Io all'inizio non lo vedevo.
    Leggevo invece di ragazzi e ragazze che si innamorano, si lasciano, si toccano. Lo fanno con una certa grazia, è vero, ma è la stessa che potresti trovare in un libro francese, di quelli intimi raccontati sottovoce con la 'r' moscia. Quindi inizialmente non ero d'accordo, e stavo anzi per bollare Norwegian Woods un romanzetto adolescenziale appesantito da una serie (francamente abbastanza lunga) di drammi, lutti e sofferenze.
    Più avanti mi sono invece reso conto di questa grande differenza culturale, che secondo me si manifesta bene nel rapporto col sesso. Non so spiegarlo bene, e non voglio nemmeno perché rovinerei il romanzo, ma ho notato una relazione col sesso molto meno complicata della nostra, molto più leggera, scanzonata; e mi chiedo se questo sia un tratto caratteristico di Murakami, o se invece derivi dalla nostra (occidentale) visione del sesso, che è sempre un po' peccaminosa, un po' oscura.

    sagt den 

  • 5

    Intenso e delicato, l'amore tra la vita e la morte

    Questo libro tocca delicatamente e quasi con leggerezza corde che scatenano pensieri e emozioni molto profonde, domande sulla propria vita e su quanta coscienza abbiamo di essa e della morte a cui è l ...fortsätt

    Questo libro tocca delicatamente e quasi con leggerezza corde che scatenano pensieri e emozioni molto profonde, domande sulla propria vita e su quanta coscienza abbiamo di essa e della morte a cui è legata; ci si domanda quanto si è forti e in grado di affrontare la sofferenza.
    È la storia di Watanabe che dopo la morte di Kizuki è allo sbando, è chiuso e quasi indifferente alla propria vita. È la storia di come questo ragazzo passa dall'adolescenza all'età adulta, affrontando la morte e prendendo piena coscienza delle proprie responsabilità. Lo salverà l'amore per Naoko, animo triste e quasi etereo, e l'amore per Midori, la personificazione della vita e della passione con tutti i suoi capricci. Una l'opposto dell'altra, lo yin e lo yan, una come un guerriero, l'altra come uno spirito. E infine Reiko che sta sul bilico di questi due opposti, che alla fine sancisce il passaggio di Watanabe trovando la redenzione lei stessa. Un romanzo moderno e molto occidentale, ma allo stesso tempo intriso della poesia e della malinconia tipiche orientali. Uno di quei romanzi a cui ripensi per giorni dopo averlo finito, che rimarrà nel cuore per sempre!

    sagt den 

  • 4

    pensavo di smettere con Murakami

    sì, pensavo di smettere, perchè dopo la trilogia "1q84" e "Kafka sulla spiaggia" avevo l'impressione che questo autore non avesse altro da dirmi. Invece ho dato una possibilità a Norwegian wood e ho f ...fortsätt

    sì, pensavo di smettere, perchè dopo la trilogia "1q84" e "Kafka sulla spiaggia" avevo l'impressione che questo autore non avesse altro da dirmi. Invece ho dato una possibilità a Norwegian wood e ho fatto bene, perchè finalmente ho trovato spunti diversi dagli altri libri letti. Mi è piaciuto molto !

    sagt den 

  • 5

    Indimenticabile

    Questo libro ce l'ho ancora addosso. Bello, intimo, delicato...lo sento quasi nell'aria come una canzone dei Beatles strimpellata alla chitarra acustica.

    Per me uno di quei libri a cui ripenserò in e ...fortsätt

    Questo libro ce l'ho ancora addosso. Bello, intimo, delicato...lo sento quasi nell'aria come una canzone dei Beatles strimpellata alla chitarra acustica.

    Per me uno di quei libri a cui ripenserò in eterno.

    Grazie Murakami

    sagt den 

  • 5

    Per me questo libro è stato il libro giusto al momento giusto. Ho molte cose in come con Toru, vent'anni, l'università, il senso di smarrimento e il non riuscire a capire che decisioni prendere. Propr ...fortsätt

    Per me questo libro è stato il libro giusto al momento giusto. Ho molte cose in come con Toru, vent'anni, l'università, il senso di smarrimento e il non riuscire a capire che decisioni prendere. Proprio per questo, mi ha toccato nel profondo, ma penso che nessuno rimanga indifferente davanti a certe descrizioni dei sentimenti di Toru.
    Il finale mi ha davvero spiazzata, non me l'aspettavo proprio! Se devo essere sincera, mi ha lasciata anche un po' perplessa, però più ci ripenso, credo anche io, che forse non poteva che finire così.
    Consigliatissimo.

    sagt den 

  • 5

    Mi sorprende quanto mi sia piaciuto questo libro. Prima di tutto, la vita di Watanabe non sarà forse proprio quella del tipico universitario ma in gran parte del romanzo, non propriamente allegro, la ...fortsätt

    Mi sorprende quanto mi sia piaciuto questo libro. Prima di tutto, la vita di Watanabe non sarà forse proprio quella del tipico universitario ma in gran parte del romanzo, non propriamente allegro, la vita del protagonista scorre tra eventi normalissimi come mangiare al ristorante, andare a lezione e così via (che Murakami sa rendere estremamente interessanti). Poi, lo stile di scrittura è semplice e scorrevole, in tipico stile giapponese. Insomma, non sono dei difetti, ma nemmeno degli elementi che solitamente mi spingono a dare un voto così alto a un libro. Però era da un po’ che un libro non mi catturava così tanto. Non l’ho finito in un paio di giorni solo perché non ho materialmente così tanto tempo libero. Non so spiegare che cos’è quel misterioso qualcosa che mi ha stregato, forse è quel qualcosa che rende uno scrittore un grande scrittore.

    sagt den 

  • 5

    Il miglior libro di Murakami (li ho letti tutti) e uno dei migliori che abbia mai letto. I personaggi vi rimarranno dentro per molto molto tempo, libro di una sensibilità fuori dall'ordinario, belliss ...fortsätt

    Il miglior libro di Murakami (li ho letti tutti) e uno dei migliori che abbia mai letto. I personaggi vi rimarranno dentro per molto molto tempo, libro di una sensibilità fuori dall'ordinario, bellissimo, tenero e triste come di solito sono le adolescenze, nostalgico

    sagt den 

Sorting by
Sorting by
Sorting by