Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Norwegian wood

By Haruki Murakami

(29)

| Others | 9789172634763

Like Norwegian wood ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

När den trettiosjuårige Toru Watanabe hör Beatles-låten ”Norwegian Wood” spelas i en sliskig orkesterversion i ett flygplan så är det som om hans huvud sprängs i bitar. Som av en blixt väcks minnet av en kärlek han upplevt i skarven mella Continue

När den trettiosjuårige Toru Watanabe hör Beatles-låten ”Norwegian Wood” spelas i en sliskig orkesterversion i ett flygplan så är det som om hans huvud sprängs i bitar. Som av en blixt väcks minnet av en kärlek han upplevt i skarven mellan tonår och vuxenhet. Hon hette Naoko, och var flickvän till en av Torus vänner. När vännen tog sitt liv drev de isär, men när de båda träffas igen av en slump blir han kär och får uppleva en förälskelse som till lika delar är öm, intensiv och omöjlig. Naokos psyke är bräckligt. Hon försvinner till ett vårdhem och Toru bestämmer sig för att vänta, skriva brev och leva för några få korta besök. Samtidigt är han starkt dragen till en studiekamrat, som tydligt visar sitt intresse för honom. Toru lever i förvirring och ensamhet i spänningsfältet mellan dessa kvinnor.

2717 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    “Quello che lei cercava non era il mio braccio, ma il braccio di qualcuno.
    Quello che cercava non era il mio calore, ma il calore di qualcuno.
    Mi sentivo quasi in colpa a essere io a occupare quel posto.”

    Is this helpful?

    Dimitja said on Sep 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una canzone dei Beatles ascoltata in aereo risveglia nel protagonista il ricordo di quando, vent'anni prima, aveva amato una ragazza... Murakami si mette alla prova con un'opera più tradizionale delle precedenti, e secondo me vince la scommessa.

    Is this helpful?

    Prettysilvia said on Sep 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ricordi evocati dalle note di una canzone ( a chi non accade?). La melodia della splendida Norwegian Wood dei Beatles che fa riemergere dalle zone d'ombra episodi del passato con tutta la loro carica emotiva. Quello che torna alla luce è un periodo p ...(continue)

    Ricordi evocati dalle note di una canzone ( a chi non accade?). La melodia della splendida Norwegian Wood dei Beatles che fa riemergere dalle zone d'ombra episodi del passato con tutta la loro carica emotiva. Quello che torna alla luce è un periodo particolare della vita del narratore: il passaggio dall' adolescenza all'età adulta. Periodo difficile per tutti, un po' di più se sei un adolescente giapponese. Di fatto, il Giappone detiene il triste record di suicidi tra i giovani.
    Nel corso del romanzo sono narrati ben tre suicidi. Tutti senza una apparente ragione se non quella riconducibile a un generico, quanto devastante “ male di vivere”.
    Tutti i personaggi del romanzo sembrano troppo fragili per reggere il peso di un mondo in perenne conflitto tra rigida tradizione e sfrenata modernità.
    Il giovane protagonista, Toru, assomiglia, nel suo sforzo di decifrare il caos del mondo, a un novello Holden asiatico. Non a caso proprio il romanzo di Salinger è una delle sue letture preferite. Come lo è “La Montagna incantata”, simbolo dell'isolamente da un mondo ostile ed estraneo in cui si rifugia Naoko, la giovane adolescente amata da Toru.
    Insomma, l'arte che imita l'arte che imita la vita.
    Solo col dolore e lo strazio della morte delle persone più care Toru riuscirà a compiere il percorso di crescita che lo porterà alla piena coscienza di sé.
    Il romanzo si chiude senza una vera fine, lasciando aperta la porta a personali suggestioni.
    A me non dispiace immaginare che Toru, dopo tanto penare, passi un po' del suo tempo a guardare divertito le anatre del laghetto, assieme al suo alter-ego Holden Caulfield.

    Is this helpful?

    Alberto Zeni said on Sep 4, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    secondo tempo

    sicuramente meglio del primo impatto con murakami ma ancora la sensazione di incompiutezza e quel sottile vuoto silenzioso rimangono in me dopo la lettura di questo libro.
    forse è un mio "blocco". cercavo più coinvolgimento, più "luce" nella trama, ...(continue)

    sicuramente meglio del primo impatto con murakami ma ancora la sensazione di incompiutezza e quel sottile vuoto silenzioso rimangono in me dopo la lettura di questo libro.
    forse è un mio "blocco". cercavo più coinvolgimento, più "luce" nella trama, più ispirazione. e avrei dovuto/potuto invece apprezzare di più il lato "cronachistico" (?). il racconto cioè di un'epoca che non ho vissuto, lontana da me nel tempo e nello spazio.
    a conti fatti, ci sta una mezza stella in più. per il finale, che regala un briciolo di speranza e che mi ha emozionato più di ogni altro passaggio del libro (c'era finalmente del sentimento vivo e positivo). e per midori (il verde è il mio colore preferito)perché mi ha fatto spesso sorridere, perché è la luce che ogni tanto fa capolino tra pagine spesse e grigie. e perché cucina bene.

    Is this helpful?

    elihime said on Aug 29, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Murakami proprio non mi convince. Libro osannato ma a me non ha convinto. Lento, a tratti monotono, un po scontato.

    Is this helpful?

    Anga said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Sesso e Suicidio

    Il problema non è che uno, si svegli una mattina, e scriva un romanzo come questo.

    Il problema è che un mare di gente lo ritenga un capolavoro.

    Questo,
    è il vero problema.

    Is this helpful?

    Pagodina said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book