Notizie da un'isoletta

Voto medio di 613
| 62 contributi totali di cui 57 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Dopo circa vent'anni trascorsi in Inghilterra, Bill Bryson decide di tornarenegli Stati Uniti, suo paese d'origine. A far scattare la decisione, lanotizia che quasi quattro milioni di americani credono di essere stati rapitidagli alieni. Prima di las ...Continua
SerenaRouges
Ha scritto il 11/07/16

Noiosetto

Maruzzella
Ha scritto il 29/06/15
Non si può definire una guida di viaggio, non è esattamente un libro di memorie, ma non è nemmeno un romanzo inteso come opera di pura fantasia. In realtà è un po’ di tutto ciò: il resoconto di un viaggio attraverso luoghi e memoria, narrato con quel...Continua
  • 1 mi piace
El Blanco
Ha scritto il 17/02/14
Non ci siamo

Un Bill Bryson molto distante da quello letto ne "In un paese bruciato dal sole". Qualche pagina davvero spassosa che però si perde in tante, troppe descrizioni di ambienti che non entusiasmano il lettore, né lo stesso autore.

paperopap
Ha scritto il 13/11/13

Letto a fatica: probabilmente apprezzabile per chi ha conoscenza dei luoghi che descrive.

Juni
Ha scritto il 05/11/13
Simpatico, ironico, ma...

sicuramente non all'altezza del Bryson di "in un paese bruciato dal sole"...
Ottimi spunti per gite e passeggiate da effettuare durante un viaggio.

  • 1 mi piace
  • 2 commenti

dile
Ha scritto il May 02, 2010, 22:14
Ecco cosa mi piace di Glasgow. Ai margini di tanta prosperità ed eleganza, è riuscita a conservare un alone losco e minaccioso, che trovo profondamente esaltante. Si pùò vagare per le sue strade il sabato sera, come stavo facendo io adesso, e non sap...Continua
Pag. 313
dile
Ha scritto il May 02, 2010, 22:14
Parliamo del signor John Fallows. Un giorno del 1987, Fallows era in fila allo sportello di una banca londinese ad aspettare il suo turno. D’un tratto un sedicente rapinatore di nome Douglas Bath gli passò avantie, brandendo una pistola, ordinò al ca...Continua
Pag. 283
dile
Ha scritto il May 02, 2010, 22:13
Andai a Edimburgo. Esiste forse al mondo una città in cui sia più bello e seducente arrivare in treno nell’oscurità di una frizzante serata novembrina? Emergere dagli affaccendati budelli sotterranei di Waverley Station e ritrovarsi nel cuore di una...Continua
Pag. 274
dile
Ha scritto il May 02, 2010, 22:12
Ero particolarmente interessato alla Stonehenge Gallery, perché a Stonehenge ci sarei andato l’indomani, così lessi tutte le didascalie con attenzione. So di dire un’ovvietà, ma fu un’impresa titanica. Solo per spostare ogni sarsen occorsero cinquece...Continua
Pag. 92
dile
Ha scritto il May 02, 2010, 22:12
Mentre aspettavo il treno sul marciapiede […] mi voltai verso la raffinatezza più sorprendente di tutte: la cartina della Metropolitana di Londra. Quale esempio di perfezione. Fu ideata nel 1931 da un eroe ormai dimenticato di nome Harry Beck, un dis...Continua
Pag. 45

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi