Notturni

Di

Editore: Newton & Compton (Classici BEN, 35)

3.7
(248)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 255 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8879837974 | Isbn-13: 9788879837972 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Luca Crescenzi

Disponibile anche come: Altri , Rilegato in pelle

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Notturni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
.
Ordina per
  • 2

    Notturni di E.T.A. Hoffmann

    Raccolta di racconti gotici che include il più famoso L'uomo della sabbia.
    Non sono pienamente soddisfatta di questa lettura, forse ho bisogno di una preparazione letterari ...continua

    Notturni di E.T.A. Hoffmann

    Raccolta di racconti gotici che include il più famoso L'uomo della sabbia.
    Non sono pienamente soddisfatta di questa lettura, forse ho bisogno di una preparazione letteraria per apprezzarla come meriterebbe oppure i racconti sono troppo datati per attirare la mia attenzione.
    Alcuni si sono rivelati interessanti e soprattutto (è quello che cerco in un libro) mi hanno trascinato in un altro luogo e in un altro tempo.
    è il caso del racconto intitolato Ignaz Denner che mi ha letteralmente rapita; mentre lo leggevo sdraiata sul divano, la tv era sintonizzata su Bonolis e mio figlio rideva mentre in cucina il moroso spignattava; eppure io non ero consapevole di ciò che accadeva intorno a me: ero nel bosco, commossa da Giorgina ed esaltata dal senso di giustizia di Andreas, per non dire terrorizzata da Denner.
    Anche Il voto è stato coinvolgente e, naturalmente, L'uomo della sabbia.
    Mi sono documentata su quest'ultimo, anche perchè è stato il motivo per cui mi sono sciroppata tutti gli altri, un racconto che parla di traumi infantili, paure dovute alle favole e a fatti che ci risultano misteriosi solo perchè siamo troppo piccoli per capirli; e come questi fatti ci condizionano da adulti o come noi li usiamo come scuse per i nostri comportamenti.
    Il personaggio di Clara è ammirevole, mi piace la sua serenità, il tenere i piedi ben piantati a terra. Sembra quasi che Nathanel approfitti del trauma infantile per scaricare lei, bruttina, ma pensante con Olimpia bellissima e finta
    Gli altri racconti, chi più chi meno, li ho trovati arzigogolati, complessi, macchinosi quando l'intento di Hoffmann doveva essere solo quello di sconvolgermi.
    Lo vorrei paragonare a Poe, ma le cose sono due: o Hoffmann era un tipo noioso oppure scriveva per un pubblico più istruito di quello che leggeva Poe.
    Sequalcuno ne sa più di me e mi aiuta a rivalutare l'autore, ben venga.

    ha scritto il 

  • 3

    Parte prima
    - L'uomo della sabbia (letto)
    - Ignaz Denner
    - La chiesa dei Gesuiti di G.
    - Il Sanctus
    Parte seconda
    - La casa desolata
    - Il maggiorasco
    - II voto
    - Il cuore di pietra ...continua

    Parte prima
    - L'uomo della sabbia (letto)
    - Ignaz Denner
    - La chiesa dei Gesuiti di G.
    - Il Sanctus
    Parte seconda
    - La casa desolata
    - Il maggiorasco
    - II voto
    - Il cuore di pietra

    ha scritto il 

  • 4

    Antologia di racconti gotici, tra cui il famoso “L’uomo della sabbia”.
    Piacevole, anche se lo stile risulta un po’ troppo farraginoso e alla lunga stancante. Forse gli gioverebbe una nuova traduzione ...continua

    Antologia di racconti gotici, tra cui il famoso “L’uomo della sabbia”.
    Piacevole, anche se lo stile risulta un po’ troppo farraginoso e alla lunga stancante. Forse gli gioverebbe una nuova traduzione che renda il testo più scorrevole.

    ha scritto il 

  • 0

    cura e traduzione luca crescenzi, marzo 1995

    copertina:
    ernst ferdinand oehme, _cattedrale in inverno_, 1821

    - l'uomo della sabbia
    - ignaz denner
    - la chiesa dei gesuiti di g.
    - il _sanctus_
    - la casa desolata
    - il maggiorasco
    - il voto
    - il cuo ...continua

    copertina:
    ernst ferdinand oehme, _cattedrale in inverno_, 1821

    - l'uomo della sabbia
    - ignaz denner
    - la chiesa dei gesuiti di g.
    - il _sanctus_
    - la casa desolata
    - il maggiorasco
    - il voto
    - il cuore di pietra

    ha scritto il 

  • 3

    nsl; (abbandonato);

    La casa desolata. Il viale che conduce alla porta ***ger, circondato da palazzi di ogni genere, era il luogo di convegno della gente autorizzata dal suo ceto o dalla sua ricchezza a godere più voluttu ...continua

    La casa desolata. Il viale che conduce alla porta ***ger, circondato da palazzi di ogni genere, era il luogo di convegno della gente autorizzata dal suo ceto o dalla sua ricchezza a godere più voluttuosamente della vita.

    ha scritto il