Notturno cileno

Voto medio di 431
| 101 contributi totali di cui 85 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Adesso muoio, ma ho ancora molte cose da dire. Ero in pace con me stesso. Muto e in pace. Ma d'improvviso sono emerse le cose». Sebastián Urrutia Lacroix, cileno, prete e membro dell'Opus Dei, potente critico letterario che ha fatto e disfatto fortu ...Continua
Beatrice
Ha scritto il 06/07/18
La lunga notte dei pensieri
Difficile lettura che ha richiesto la dovuta concentrazione sul testo, ma le letture più sofferte sono anche quelle che alla fine danno più soddisfazione, perché spingono a fare maggiore attenzione al nostro sentire per decifrare le emozioni che ci h...Continua
roberto
Ha scritto il 10/06/18
Travolto dalle parole.
Va detto subito che il libro è straordinario. Gli appunti che seguono non sono una stroncatura, ma stupore per una cosa mai vista, e scritta da dio. Commentare i flussi di coscienza è sempre pericoloso. Si rischia di banalizzarne il contenuto. Non re...Continua
Chiara
Ha scritto il 25/05/18
Atmosfere cupe, a tratti grottesche, a tratti angosciate, ci introducono ai vagheggiamenti ed ai fumosi ricordi di un letterato gesuita cileno, tal Sebastián Urrutia Lacroix, meglio noto come Padre Ibacache, irretito in giovane età dal critico più no...Continua
Silvia
Ha scritto il 24/05/18

Tre stelle, ne meriterebbe 5 forse, ma non mi piace... Le stelle si danno per quanto un libro è ben scritto o per quanto è bello e piace, soggettivamente piace?

La donna mancina
Ha scritto il 04/04/18
Strenua autodifesa del forse morente Ibacache, prete/critico letterario/poeta, dalle accuse del "giovane invecchiato". Un flusso ininterrotto di ricordi, riflessioni, deliri avvolge, tramortisce, travolge "e a poco a poco la verità comincia a venire...Continua

emma
Ha scritto il Jun 17, 2018, 08:13
E io mi strinsi nelle spalle, come fanno sempre i personaggi dei romanzi e mai gli esseri umani in carne ed ossa.
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 28, 2018, 22:32
Lei respirò l’aria dei sobborghi di Santiago, quell’aria che era la quintessenza del crepuscolo. Poi si guardò intorno, tranquilla, serena, a suo modo coraggiosa, e vide la sua casa, la veranda, il posto dove un tempo parcheggiavano le auto, la bicic...Continua
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 28, 2018, 22:03
«Fu allora che il generale mi fece quella domanda, se sapevo cosa leggeva Allende, se pensavo che Allende fosse un intellettuale… Riviste. Leggeva solo riviste. Sunti di libri. Articoli che i suoi seguaci gli ritagliavano… E cosa pensa che leggesse F...Continua
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 28, 2018, 21:44
Non bisogna sognare ma essere coerenti, mi dicevo. Non bisogna perdersi dietro a una chimera ma essere patriori, mi dicevo. In Cile le cose non andavano bene. A me le cose andavano bene, ma alla patria non andavano bene. Non sono un nazionalista sfeg...Continua
lasegnalibri
Ha scritto il Jan 28, 2018, 18:46
e mi domando: sono io il giovane invecchiato? È questo il vero, il grande terrore, essere io il giovane invecchiato che grida senza che nessuno lo ascolti? E se il povero giovane invecchiato fossi io? E allora passano a una velocità vertiginosa i vol...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi