Novecento

Pianiste

By

Editeur: Gallimard

4.3
(18074)

Language: Français | Number of pages: 87 | Format: Others | En langues différentes: (langues différentes) Chi traditional , German , Italian , Spanish , Swedish , Catalan , Hungarian , Japanese , Portuguese , Romanian , Polish , Dutch , English , Chi simplified

Isbn-10: 2070419878 | Isbn-13: 9782070419876 | Publish date: 

Translator: Françoise Brun

Aussi disponible comme: Paperback

Category: Fiction & Literature , Music , Travel

Aimez-vous Novecento ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 1

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Non ho trovato in copertina il bollino "Consigliato a casali ...continuer

    [DISCLAIMER] Questo commento nasce da un'esigenza ironica e non vuole screditare né il libro né l'autore né gli altri lettori [/DISCLAIMER]

    Non ho trovato in copertina il bollino "Consigliato a casalinghe annoiate; da leggere nelle pause pubblicità di Pomeriggio Cinque".

    dit le 

  • 4

    Diverso da qualsiasi cosa abbia letto finora, tanto breve quanto eccezionale. Questo libro mi ha fatto ricredere a proposito dei libri corti, perchè per me un libro lungo andava a braccetto con libro ...continuer

    Diverso da qualsiasi cosa abbia letto finora, tanto breve quanto eccezionale. Questo libro mi ha fatto ricredere a proposito dei libri corti, perchè per me un libro lungo andava a braccetto con libro emozionante, perchè ci si affeziona ai personaggi e si ha tutto il tempo di scoprire intrecci e storie dentro la storia. Ma qui è tutto essenziale e raccontato in un modo così piacevole da leggere e trascinante che ti lega subito ai personaggi. E' il primo libro di Baricco che leggo ma devo dire che con questo libro mi ha catturata e probabilmente leggerò qualcos'altro di suo.

    dit le 

  • 4

    Il libro di Baricco è un piccolo capolavoro.
    Si legge tutto d'un fiato (come in una mattinata in campagna io ho fatto) per essere un racconto avvincente, piacevole e tanto coinvolgente.
    A questa eccez ...continuer

    Il libro di Baricco è un piccolo capolavoro.
    Si legge tutto d'un fiato (come in una mattinata in campagna io ho fatto) per essere un racconto avvincente, piacevole e tanto coinvolgente.
    A questa eccezionale capacità si abbina la più grande di fornire tanti spunti di riflessione più profondi che impreziosiscono la storia, rendendola un'autentica perla, meritevole di un gran film quale "la leggenda del pianista sull'oceano".

    Voto: 8,5/10

    dit le 

  • 5

    "Il Mondo, magari non l'aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui su quella nave lo spiava. E gli rubava l'anima"
    "Novecento" è la ...continuer

    "Il Mondo, magari non l'aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui su quella nave lo spiava. E gli rubava l'anima"
    "Novecento" è la prova che in poche righe è possibile racchiudere un capolavoro. Un monologo teatrale, una vera e propria messa in scena. è un libriccino che si legge veramente in pochissimo tempo, ma è una lettura che incanta il lettore portandolo nella mente di un grande uomo. La storia è ambientata sul trasatlantico Virginian e si narra di uno straordinario pianista Danny Boodman T.D. Lemon Novecento. Egli viene abbandonato sulla nave sin dalla nascita e cresce sull'oceano, con l'aiuto di un marinaio di bordo, senza mai mettere un piede sulla terra ferma. Novecento è un ragzzino prodigio riesce a suonare il piano come se quello strumento facesse parte di se. Una musica mai esistita la descrive il narratore. Sublime e carica di note che scaldano il cuore di chi ascolta. un vero incantatore! Chi narra è un caro amico di Novecento, un trombettista che suona con lui a bordo. La loro è un amicizia speciale. Questo libro è si breve, ma molto intenso racchiude qualcosa di assolutamente unico! Una storia ricca di significato che non si può non amare.
    Baricco non delude mai, ha un abilità nell'usare le parole che pochi autori hanno. Sa come usarle e come emozionare il lettore. Lo consiglio vivamente a tutti. è uno di quei libri che rileggerei volentieri. 5 stelline!

    dit le 

  • 5

    Non lo so...

    Io ogni tanto ho bisogno di leggere un po' di Baricco.
    Non ne posso fare a meno......
    Però questa volta non so cosa dire. 56 Pagine, non sono nemmeno tante, ma a dire la verità una cosa così non è mai ...continuer

    Io ogni tanto ho bisogno di leggere un po' di Baricco.
    Non ne posso fare a meno......
    Però questa volta non so cosa dire. 56 Pagine, non sono nemmeno tante, ma a dire la verità una cosa così non è mai capitata. Ho iniziato il libro appena finito di pranzare, a metà mi sono voluta prendere una pausa, ma il libro era lì, e sentivo che mi chiamava....e l'ho finito.
    Di solito anche i libri corti li divido in due giorni, non so perché, ma questa volta non ce l'ho fatta.

    Dopo aver letto "Smith&Wesson" ero rimasta a bocca aperta, non volevo finisse, e ora, è successo di nuovo. Un lunghissimo monologo, ma ammetto che non mi sentivo pronta. Nel senso....So che "Novecento" è uno dei libri più famosi e più belli di Baricco, ma io sono solita ad andare contro corrente, quasi mai riesco ad apprezzare le cose che sono eccessivamente famose e tanto apprezzate...Ripeto, quasi mai....

    Eppure ieri sera quando dovevo scegliere, ho scelto lui, e sono proprio contenta di averlo fatto...ma proprio non so cosa dire, non lo voglio sminuire ovviamente, ma non voglio nemmeno dire che sia un libro perfetto.

    Tutto quello che deve succedere, succede in 56 pagine, che essenzialmente non sono nulla, ma in 56 pagine a Novecento succede tutto...Ovvio non scende dalla nave...(E' uno spoiler??? O_O Però non ho detto chi è Novecento...quindi è uno spoiler velato)

    Non so bene cos'altro aggiungere, oltre al fatto che ho davvero apprezzato questo monologo sul mare (non che sia un monologo che parla solo di mare, ma è proprio un monologo che racconta qualcosa che accade in mare...è complicato ahahah), che mi ha fatto ridere, e mi ha messo un po' di tristezza...e non come un libro qualsiasi, ma come un libro scritto di Baricco (che sa farti ridere dentro...come dice lui).
    E poi, io amo il suono del pianoforte, e qui è descritto proprio bene!!

    Da leggere, ma non come primo libro per scoprire lo scrittore.
    BUONE LETTURE!!!

    dit le 

  • 0

    qualche bel passaggio c'è, che poi sarebbero quelli usati nel film per la narrazione. ma nel complesso manca proprio quello che il film invece ci regala, e cioè la narrazione pura. sarebbe stato un li ...continuer

    qualche bel passaggio c'è, che poi sarebbero quelli usati nel film per la narrazione. ma nel complesso manca proprio quello che il film invece ci regala, e cioè la narrazione pura. sarebbe stato un libro da 500 pagine, peccato.

    dit le 

Sorting by
Sorting by