Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Novecento

Un monologo

By Alessandro Baricco

(109)

| eBook | 9788858800881

Like Novecento ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e che da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché. In forma di monologo, il primo testo teatrale di Alessandro Baricco.

1845 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Quando uno ti racconta con assoluta esattezza che odore c'è in Bertham Street, d'estate, quando ha appena smesso di piovere, non puoi pensare che è matto per la sola stupida ragione che in Bertham Street , lui, non c'è mai stato. Negli occhi di qual ...(continue)

    "Quando uno ti racconta con assoluta esattezza che odore c'è in Bertham Street, d'estate, quando ha appena smesso di piovere, non puoi pensare che è matto per la sola stupida ragione che in Bertham Street , lui, non c'è mai stato. Negli occhi di qualcuno, nelle parole di qualcuno, lui, quell'aria, l'aveva respirata davvero. A modo suo: ma davvero. Il mondo, magari, non l'aveva visto mai. Ma erano ventisette anni che il mondo passava su quella nave: ed erano ventisette anni che lui, su quella nave, lo spiava. E gli rubava l'anima."

    Libro corto, poco più di 60 pagine. Ma il numero di pagine è relativo, se un monologo come questo possiede un'intensità unica. Si è trasportati nell'Oceano, sul Virginian, fin da subito. Le pagine scorrono incessanti, come le dita di un pianista sui tasti bianchi e neri del proprio pianoforte, fino a quando la melodia finisce e il libro pure. E tu rimani lì, con le ultime note che ti risuonano ancora nelle orecchie e le ultime parole di Novecento ancora impresse nella mente.

    Is this helpful?

    Laura said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un "piccolo" capolavoro di sole 60 pagine. Un monologo che racconta la storia di Novecento, il pianista sull'oceano, tutta vissuta su una nave.
    Da leggere almeno una volta nella vita!

    Is this helpful?

    Moniquebbbaaa said on Aug 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Poesia dall'inizio alla fine!

    Pura poesia dall'inizio alla fine! Scordatevi il film per altro bellissimo, ma che non riesce a rendere nemmeno un quarto dell'opera!
    Ogni parola in più rischierebbe di rovinarvi la fruizione del libro, per cui semplicemente...DA LEGGERE!

    Is this helpful?

    Francesca said on Aug 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un racconto stupendo, non ci sono altre parole per descriverlo. Ho viaggiato sull'oceano per mezz'ora sul Virginian, ma mi è sembrato molto di più, mi ha condotto i luoghi lontani, ho ascoltato la musica celestiale che le dita di Novecento suonavano, ...(continue)

    Un racconto stupendo, non ci sono altre parole per descriverlo. Ho viaggiato sull'oceano per mezz'ora sul Virginian, ma mi è sembrato molto di più, mi ha condotto i luoghi lontani, ho ascoltato la musica celestiale che le dita di Novecento suonavano, mi sono emozionata e per tutto il libro i suoni e le immagini del film di Tornatore hanno riempito i miei occhi e le mie orecchie... Spettacolare!!! Un piccolo ma grande capolavoro di Baricco che Tornatore ha perfettamente rappresentato nella sua pellicola. Stupenda la metafora del quadro che ho meglio apprezzato leggendo il libro. Magnifico!!!

    Is this helpful?

    Adriana said on Aug 3, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    L'Oceano in poco più di 50 pagine

    Non male. Nonostante io non sia una grande fan di Baricco, ho apprezzato questo suo "romanzo".
    La storia di Novecento è particolare e il viaggio intrapreso assieme a lui durante la lettura è intenso, anche se breve. Gli aneddoti sono interessanti, e ...(continue)

    Non male. Nonostante io non sia una grande fan di Baricco, ho apprezzato questo suo "romanzo".
    La storia di Novecento è particolare e il viaggio intrapreso assieme a lui durante la lettura è intenso, anche se breve. Gli aneddoti sono interessanti, e si raccontano eventi che spesso si sogna possano accadere. Sognare di vivere una vita piena e unica. O semplicemente sperare di incontrare una persona del genere e poter godere della sua compagnia, alimentando la speranza che le cose incredibili possano accadere anche nel mondo reale.

    Poi, io adoro il teatro. Andrei a vedere la piéce in questo istante, se potessi.

    Lo stile in sé non mi ha disturbata come in altri casi, anche se all'inizio, con tutte quelle virgole e con tutti quei punti di sospensione pseudo-poetici, mi ha fatto già storcere il naso. Non una fan della scrittura di Baricco, non una fan. Sarà che la storia era così breve e concisa che non ha trovato molte occasioni per infilare nel testo tutte le sue sbrodolate e allungare il brodo.

    Però penso anche che Baricco abbia avuto una pensata furbetta, decidendo di guadagnare su un testo che pure lui ammette di non saper ben classificare.
    "Però è una roba scritta, quindi sarà pur pubblicabile. È un po' breve e ci sono dei punti in cui non si capisce molto cosa voglio dire, ma si può sistemare tutto con un carattere di dimensioni maggiori e degli slash alla fine delle frasi, così sembrerà che abbia voluto inserire delle poesie/canzoni".
    Il tutto alla modica cifra di cinque euro.
    Non è poi molto, ma provate a pensare che ogni persona che ha recensito questo libro l'ha effettivamente comprato (più di millecinquecento) e moltiplicate per cinque.
    Fatto?
    Ecco.
    E pensate che qui su Anobii ci bazzica davvero poca gente, in confronto al numero reale dei lettori.
    Testi del genere dovrebbero essere resi disponibili in file, gratuiti.

    Is this helpful?

    Cocca93 said on Jul 24, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book