Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Nudi e crudi

Di

Editore: Adelphi

3.7
(3051)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 57 | Formato: eBook

Isbn-10: 884597197X | Isbn-13: 9788845971976 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Claudia Valeria Letizia , Giulia Arborio Mella

Disponibile anche come: Paperback , CD audio

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Nudi e crudi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Trovare la casa svaligiata dai ladri è senza dubbio un evento sinistro.
Ordina per
  • 4

    Carino

    Come saprete se mi seguite, i libri di Alan Bennett sono davvero corti, piccolini, e si leggono velocemente.

    Perfetti nella stagione estiva appena arrivata, da leggere magari al sole o in un momento ...continua

    Come saprete se mi seguite, i libri di Alan Bennett sono davvero corti, piccolini, e si leggono velocemente.

    Perfetti nella stagione estiva appena arrivata, da leggere magari al sole o in un momento di relax.

    Non credo di disdegnarli nemmeno in inverno però, sotto un bel piumone con qualcosa di caldo da bere.

    Insomma, in qualunque momento leggete Alan Bennett, alla fine del libro vi lascerà sempre qualcosa da pensare.

    Veniamo al libro che ho appena finito.

    Si tratta della narrazione di un'avventura di Mr e Mrs Ransome, che una sera, al ritorno da teatro, scoprono che in casa
    sono entrati i ladri.

    Ma non ladri qualunque, perché hanno portato via tutto, e per tutto intendo che non hanno lasciato niente, nemmeno la carta
    igienica.

    Mr Ransome è un uomo inquadrato e ben attaccato alla realtà, e sua moglie, Mrs Ransome, per non fargli dispiacere lo asseconda
    in tutto. La classica famiglia borghese insomma.

    Dopo questo furto, la coppia deve ricostruire tutto, e Mrs Ransome per recuperare almeno il minimo indispensabile
    di arredamento si avventura in negozi che fino ad ora aveva sempre evitato.

    Ovviamente il marito non è d'accordo sulle scelte della moglie, ma basta non farglielo sapere.

    Da qui Mrs Ransome riscopre un mondo che fino ad allora era confinato nella casa, che pensava perfetta, e nel focolare
    domestico, che forse era così per comodo ed abitudine, ma in fondo stava un po' stretto.

    Ovviamente non manca il colpo di scena, ed avviene con una lettera, che porta alla scoperta del misterioso furto.

    Sempre se di furto si può parlare, ma alla fine la coppia torna in possesso di tutti i suoi averi.

    Mr e Mrs Ransome tornano alla solita vita con i soliti mobili nella solita casa, ma alla moglie tutto questo inizia a stare
    stretto, e mentre il marito si crogiola nella quotidianità ritrovata, lei inizia a scalpitare.

    Saranno gli avvenimenti futuri a farle capire che la nuova strada che ha preso non la vuole abbandonare, e nonostante
    faccia tutto e si comporti come si deve, la sua vita di prima è stata una prova generale, ora è pronta per procedere oltre.

    Ovviamente la chiave di lettura può avere molte facce, questa è la mia personale interpretazione, ma credo di distanziarmi
    poco da quello che si è voluto comunicare.

    La narrazione in se è ben scritta, personaggi e ambientazioni ben dettagliate e tutti gli eventi seguono in filo logico e
    temporale.

    Il libro è scritto bene, e come sempre mi trovo a sorprendermi di come, in così poche pagine, si possa dire così tanto.

    Non mi resta che augurare a tutti Buona Lettura !

    ha scritto il 

  • 4

    Come un trasloco può cambiarti la vita

    Agiata coppia londinese di mezz'età, di professione lui avvocato, lei moglie, una certa sera torna a casa da teatro e scopre che la loro bella casa è stata svaligiata. Non è un furto normale: i ladri ...continua

    Agiata coppia londinese di mezz'età, di professione lui avvocato, lei moglie, una certa sera torna a casa da teatro e scopre che la loro bella casa è stata svaligiata. Non è un furto normale: i ladri si sono portati via tutto, compresi lo scopino del cesso, il giornale sul comò, lo sformato in forno. Per i coniugi Ransome la soluzione del mistero comporterà una imprevista svolta nella loro esistenza.
    Smilzo libretto, denso di delizioso humour britannico, con una candida e pacata morale.
    Consigliato.

    ha scritto il 

  • 3

    la quotidianità di una coppia viene scossa da un singolare furto in cui vengono portati via da casa tutti i mobili compresa la moquette. i coniugi Sansone si ritrovano di fronte ad una ricostruzione, ...continua

    la quotidianità di una coppia viene scossa da un singolare furto in cui vengono portati via da casa tutti i mobili compresa la moquette. i coniugi Sansone si ritrovano di fronte ad una ricostruzione, che ciascuno vive in modo differente fino ad un epilogo apparentemente rassicurante, ma che nasconde un nuovo inizio. prosa scorrevole, lettura veloce e spassosa, con qualche spunto di riflessione ed un umorismo tipicamente british.

    ha scritto il 

  • 2

    La prima parte del libro promette ciò che il seguito non riesce a mantenere. Una buona idea, il merito di non tirarla troppo per le lunghe quando l’abbandona e poco più.

    ha scritto il 

  • 2

    La commediuccia sui coniugi Ransome ai coniugi Ransome sarebbe piaciuta; al marito di meno.

    Il clinker è il componente base per la produzione del cemento. Prima di leggere Bennett non lo sapevo che quelle che chiamavo palline di brecciolino in realtà si chiamassero ‘clinker’. Comunque penso ...continua

    Il clinker è il componente base per la produzione del cemento. Prima di leggere Bennett non lo sapevo che quelle che chiamavo palline di brecciolino in realtà si chiamassero ‘clinker’. Comunque penso che continuerò a chiamarle palline di brecciolino.

    E sarà che due atrofizzati anzitempo di seconda età e mezzo che ascoltano in musicassetta due giovani che orgasmano mi fanno più compassione di un branco di lettori che vorrebbe divertirsi leggendo di due atrofizzati anzitempo che ascoltano in musicassetta due giovani che orgasmano, ma è che nell’operetta di Bennett io ci vedo troppo il target ben individuato al quale vuole moderatamente piacere bistrattandolo il giusto: a un pubblico di borghesi si offrono le miserie di una coppia di borghesi appena appena più arretrati di loro, imbalsamati in un bigottismo da colmo e calati in un episodio alla Scherzi-a-parte.

    La descrizione del palestrato dell’ultimo piano coi pantaloni di tuta un filino più giù degl’addominali a mostrare un ricciolino di quel pelo che appena più giù comincia il cazzo, ma cazzo non si dice e il massimo della trasgressione linguistica di Bennett è ‘merda’, unica parola liberante che si concede con voluttà, pelo che è la visione estatica della rinascente signora Ransome, è il degno stereotipo da contraltare per le stereotipate figure del signor e della signora Runsome, fatte per far dire agli altri Runsome d’Inghilterra “Oh, miogod, per fortuna quelli sono peggio di me, che la patata dolce dal negozietto del pakistano già la compro, e la televisione spazzatura già la guardo, e che frigido poi non lo sono del tutto: volendo, mi arrapo come una persona normale”.

    Il senso della misura di Bennett è talmente ben calcolato che mi fa cagare come i prodotti con le fibre apposite della Misura, della ColussiGroup.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un libro sorprendente! La stasi annoiata di una coppia di mezza età interrotta da un furto immotivato e totale. I due iniziano a scoprire una nuova esistenza, spesso diversa dalla loro rigida consuetu ...continua

    Un libro sorprendente! La stasi annoiata di una coppia di mezza età interrotta da un furto immotivato e totale. I due iniziano a scoprire una nuova esistenza, spesso diversa dalla loro rigida consuetudine.
    Quando tutto ritorna allo status quo ante, i due si ritrovano cambiati, ma l'uomo soccombe al suo essere incapace di cambiare, mentre la donna è pronta a vivere una nuova giovinezza.

    Mettersi a nudo non è affatto facile, specie con se stessi; ancor più complicato e rivelarsi al partner diversi dal tipo di persona che ci si è imposti di essere, tanto da autoconvincersene.

    Una piacevole scoperta, una deliziosa e arguta lettura.

    ha scritto il 

Ordina per