Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Nudi e crudi

Di

Editore: Adelphi

3.7
(3076)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 57 | Formato: eBook

Isbn-10: 884597197X | Isbn-13: 9788845971976 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Claudia Valeria Letizia , Giulia Arborio Mella

Disponibile anche come: Paperback , CD audio

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Ti piace Nudi e crudi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Trovare la casa svaligiata dai ladri è senza dubbio un evento sinistro.
Ordina per
  • 3

    COSE DA PAZZI!

    E' la storia di un furto, ma che furto, si son portati via pure la carta igienica!!????!
    Cose da pazzi!!!
    Con questo incipit il divertimento e il festival degli equivoci sono assicurati. Certo poi i d ...continua

    E' la storia di un furto, ma che furto, si son portati via pure la carta igienica!!????!
    Cose da pazzi!!!
    Con questo incipit il divertimento e il festival degli equivoci sono assicurati. Certo poi i due coniugi vivono ciascuno a modo suo questo guaio, e alla fine il colpo di scena permetterà alla signora di trovare, finalmente, se stessa e la propria strada.
    Non tutto il male viene per nuocere ;-)

    ha scritto il 

  • 3

    Nudi e crudi

    E' il racconto della disavventura occorsa au coniugi Ransome: il furto in casa di tutto ciò che in essa era contenuto. Ma proprio tutto!!
    Questo sconcertante (sconcertante per la meticolosità con cui ...continua

    E' il racconto della disavventura occorsa au coniugi Ransome: il furto in casa di tutto ciò che in essa era contenuto. Ma proprio tutto!!
    Questo sconcertante (sconcertante per la meticolosità con cui è stato perpetrato) avvenimento porta uno sconvolgimento nella vita pacata e ordinata della coppia sposata da trent'anni.
    La reazione del marito e' assolutamente razionale (aiutato dal suo essere avvocato) e legato al fattore economico. Invece per la moglie è la scoperta di un modo nuovo di affrontare la quotidianità. Ovviamente è tutto pervaso dell'ironia inglese dissacrante tipica dello stile di Alan Bennett.
    Colpo di scena: ritroveranno tutto ciò che era stato rubato e la moglie ne scoprirà anche il motivo. Finale inaspettato che apre nuove possibilità alla sig.ra Ransome.
    Tra le opere di Bennett che ho letto e' quella che mi ha convinto meno. Ma ci sono diversi temi su cui riflettere e per questo merita assolutamente le tre stelline.

    ha scritto il 

  • 4

    Well done, Bennet

    Ben scritto, personaggi accuratamente delineati, trama molto originale. A tratti surreale e paradossale, a volte un po' in stile Marcovaldo, altre in stile George & Mildred (la geniale serie tv anni ' ...continua

    Ben scritto, personaggi accuratamente delineati, trama molto originale. A tratti surreale e paradossale, a volte un po' in stile Marcovaldo, altre in stile George & Mildred (la geniale serie tv anni '70). Il tutto pervaso da una tagliente e dissacrante ironia, assolutamente British.

    ha scritto il 

  • 3

    Tanto breve quanto divertente, feroce, amaro, con punte di grottesco.

    Bennett sa mettere a nudo alla perfezione la piccola borghesia inglese, con tutti i suoi tic e distorsioni.
    La coppia di mezza et ...continua

    Tanto breve quanto divertente, feroce, amaro, con punte di grottesco.

    Bennett sa mettere a nudo alla perfezione la piccola borghesia inglese, con tutti i suoi tic e distorsioni.
    La coppia di mezza età protagonista del racconto si dimostra del tutto fuori dalla realtà: eppure, lo sguardo disilluso e pungente del narratore vuole in qualche modo farci capire come, al contempo, i due coniugi rappresentino una sostanziale fetta della società, del mondo.

    Ogni risata, qui, è spietata. Lontana però dal cinismo gratuito che va tanto di moda; ogni volta che si ride, però, ci si sente pure un pochino in colpa.

    ha scritto il 

  • 4

    Carino

    Come saprete se mi seguite, i libri di Alan Bennett sono davvero corti, piccolini, e si leggono velocemente.

    Perfetti nella stagione estiva appena arrivata, da leggere magari al sole o in un momento ...continua

    Come saprete se mi seguite, i libri di Alan Bennett sono davvero corti, piccolini, e si leggono velocemente.

    Perfetti nella stagione estiva appena arrivata, da leggere magari al sole o in un momento di relax.

    Non credo di disdegnarli nemmeno in inverno però, sotto un bel piumone con qualcosa di caldo da bere.

    Insomma, in qualunque momento leggete Alan Bennett, alla fine del libro vi lascerà sempre qualcosa da pensare.

    Veniamo al libro che ho appena finito.

    Si tratta della narrazione di un'avventura di Mr e Mrs Ransome, che una sera, al ritorno da teatro, scoprono che in casa
    sono entrati i ladri.

    Ma non ladri qualunque, perché hanno portato via tutto, e per tutto intendo che non hanno lasciato niente, nemmeno la carta
    igienica.

    Mr Ransome è un uomo inquadrato e ben attaccato alla realtà, e sua moglie, Mrs Ransome, per non fargli dispiacere lo asseconda
    in tutto. La classica famiglia borghese insomma.

    Dopo questo furto, la coppia deve ricostruire tutto, e Mrs Ransome per recuperare almeno il minimo indispensabile
    di arredamento si avventura in negozi che fino ad ora aveva sempre evitato.

    Ovviamente il marito non è d'accordo sulle scelte della moglie, ma basta non farglielo sapere.

    Da qui Mrs Ransome riscopre un mondo che fino ad allora era confinato nella casa, che pensava perfetta, e nel focolare
    domestico, che forse era così per comodo ed abitudine, ma in fondo stava un po' stretto.

    Ovviamente non manca il colpo di scena, ed avviene con una lettera, che porta alla scoperta del misterioso furto.

    Sempre se di furto si può parlare, ma alla fine la coppia torna in possesso di tutti i suoi averi.

    Mr e Mrs Ransome tornano alla solita vita con i soliti mobili nella solita casa, ma alla moglie tutto questo inizia a stare
    stretto, e mentre il marito si crogiola nella quotidianità ritrovata, lei inizia a scalpitare.

    Saranno gli avvenimenti futuri a farle capire che la nuova strada che ha preso non la vuole abbandonare, e nonostante
    faccia tutto e si comporti come si deve, la sua vita di prima è stata una prova generale, ora è pronta per procedere oltre.

    Ovviamente la chiave di lettura può avere molte facce, questa è la mia personale interpretazione, ma credo di distanziarmi
    poco da quello che si è voluto comunicare.

    La narrazione in se è ben scritta, personaggi e ambientazioni ben dettagliate e tutti gli eventi seguono in filo logico e
    temporale.

    Il libro è scritto bene, e come sempre mi trovo a sorprendermi di come, in così poche pagine, si possa dire così tanto.

    Non mi resta che augurare a tutti Buona Lettura !

    ha scritto il 

Ordina per