Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Nuestro lado oscuro

Una historia de los perversos

By Elisabeth Roudinesco

(7)

| Paperback | 9788433962850

Like Nuestro lado oscuro ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

«Nuestro lado oscuro es un relato, breve e intenso, de Occidente confrontado con su “lado oscuro”» (Charlie Hebdo).
¿Dónde empieza la perversión y quiénes son los perversos? Desde la aparición Continue

«Nuestro lado oscuro es un relato, breve e intenso, de Occidente confrontado con su “lado oscuro”» (Charlie Hebdo).
¿Dónde empieza la perversión y quiénes son los perversos? Desde la aparición del término en la Edad Media, se considera como tal a aquel que goza con el mal y con la destrucción de sí mismo o de otro. No obstante, si bien la experiencia de la perversión es universal, cada época la juzga y la trata a su manera. La historia de los perversos en
Occidente se narra aquí a través de sus grandes figuras emblemáticas, desde la época medieval (Gilles de Rais, los místicos, los flagelantes) hasta nuestros días (el nazismo en el siglo xx, los tipos complementarios del pedófilo y el terrorista en la actualidad), pasando por el siglo XVIII (Sade) y el XIX (el niño masturbador, el homosexual, la mujer
histérica).
«Una historia extraordinaria de la transgresión, un ensayo apasionante» (Jean-Marie Durand, Les Inrockuptibles).

4 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    “Il crimine è il tratto peculiare della specie umana; esso è anzi la peculiarità di questa sola specie, ma soprattutto ne è l’aspetto segreto…” (Bataille)

    Dettagliato excursus storico sulla genealogia del concetto di perversione nel mondo occidentale, a partire dall’epoca medievale fino ai giorni nostri, colto sotto un’ottica antropo-socio-psicanalitica. Se la tematica interessa, la narrazione risulta ...(continue)

    Dettagliato excursus storico sulla genealogia del concetto di perversione nel mondo occidentale, a partire dall’epoca medievale fino ai giorni nostri, colto sotto un’ottica antropo-socio-psicanalitica. Se la tematica interessa, la narrazione risulta intrigante e interessante anche se estremamente ostica e poco fluida in alcuni passaggi, specialmente per i “non addetti ai lavori”. Al di là della spinosità dell’argomento chiave del saggio – cos’è la perversione, come si è evoluto tale concetto nel corso della storia e chi erano e chi sono oggi i perversi - il testo contiene alcuni significativi spunti di riflessione che gettano luce su questioni strettamente legate all’identità del mondo moderno. L’autrice affronta l’argomento attraverso cinque capitoli, ciascuno incentrato su un momento storico preciso, che sviluppano il concetto centrale mostrando come l’esperienza della perversione, come fenomeno sessuale, psichico e politico-sociale, sia universale e presente in tutte le società umane, malgrado ciascun’ epoca l’abbia affrontata e trattata in modo diverso.

    Is this helpful?

    Roxy said on Sep 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia della perversione...è forse essa stessa perversione?

    Is this helpful?

    Camillina said on May 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Nuestro lado oscuro

    A pesar de no ser versada en temas psicoanalíticos, este ensayo da cuenta de la evolución del término perversidad a lo largo de la historia. Lo hace de manera que uno puede ir siguiendo la evolución del término y lo que esto ha conllevado.

    Is this helpful?

    Geles said on Apr 9, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    la perversione dentro di sè

    bel saggio di storia sociale di stampo psicoanalitico su un tema insieme magnetico e repellente: la perversione, ovviamente soprattutto sessuale.

    Distinta dalla 'perversità' (che è una sorta di qualità intrinseca, anche se per esempio nella mentalit ...(continue)

    bel saggio di storia sociale di stampo psicoanalitico su un tema insieme magnetico e repellente: la perversione, ovviamente soprattutto sessuale.

    Distinta dalla 'perversità' (che è una sorta di qualità intrinseca, anche se per esempio nella mentalità medioevale le due idee si sovrapponevano), la 'perversione' risiede soprattutto nell'atto e nell'intenzione che lo precede.
    che è in estrema sintesi quella di rovesciare dai suoi fondamenti l'idea stessa dell'ordine e di ogni struttura sociale e di potere.

    quattro brevi tappe partono da alcuni personaggi: Gilles de Rais, prototipo di Barbablù, e le sante/mistiche del Medioevo francese; il divino marchese de Sade e la sua sovversione in un universo del piacere rovesciato; le derive dell'800 con l'arrivo della psicoanalisi e il suo confronto con la perversione dell'Olocausto nazista; i nuovi limiti oltrepassati dalla società moderna e dalla realtà virtuale ai giorni nostri.

    come cambia la perversione e come si spostano i confini, morali, legali e culturali, di un'idea che in qualche modo ci riguarda e pervade la nostra esistenza: un saggio a tratti complesso da seguire per un non addetto ai lavori, ma comunque ben strutturato.

    Is this helpful?

    Polyfilo said on Oct 26, 2011 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (7)
    • 4 stars
  • Paperback 257 Pages
  • ISBN-10: 843396285X
  • ISBN-13: 9788433962850
  • Publisher: Anagrama
  • Publish date: 2009-02-01
  • In other languages: other languages Libri Italiani
Improve_data of this book

Groups with this in collection