Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Numeri assassini

Come scoprire con la matematica tutti i misteri del crimine

Di

Editore: Kowalski

3.9
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8874967950 | Isbn-13: 9788874967957 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Science & Nature

Ti piace Numeri assassini?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Dietro la follia del crimine c'è un ordine recondito? Nei gesti scomposti dei serial killer ricorre una sistematicità? Il lavoro del detective è come quello descritto nei romanzi gialli o negli hard b ...continua

    Dietro la follia del crimine c'è un ordine recondito? Nei gesti scomposti dei serial killer ricorre una sistematicità? Il lavoro del detective è come quello descritto nei romanzi gialli o negli hard boiled? Mariano Tomatis risponde a queste e molte altre domande con aneddoti e grande acutezza, nella migliore tradizione della divulgazione scientifica. Vi conduce in un viaggio "attraverso il curioso intreccio tra crimini, numeri e giochi" e, mediante astuti rompicapi, vi sfida a mettere alla prova schemi, equazioni e ragionamenti appena presentati. Da Cluedo agli scacchi, dai giochi di carte ai "computer di cartone", l'autore spiega come la matematica investigativa si è messa al servizio della cronaca e in quali modi può essere verificata la famosa massima di Sherlock Holmes "Una volta scartato l'impossibile, ciò che rimane, per quanto improbabile, deve essere la verità". Scoprirete che i serial killer si dividono in marauders e commuters, chi ha adottato per primo le impronte digitali per schedare i criminali, come i sistemi informatici "prevedono" il crimine (a volte prendendo veri e propri abbagli) e quale traiettoria ha seguito la pallottola che ha ucciso Jfk. Avendo fatto vostre alcune conoscenze sulle macchie di sangue, potrete anche mettere in scena battaglie di ketchup e scoprirvi novelli Dexter. Mariano Tomatis non si fermerà che ai confini della matematica, laddove alcuni numeri sfidano la vita e... forse arrivano a uccidere.

    ha scritto il 

  • 0

    Grazioso libretto e simpatica introduzione all'argomento. Il pregio maggiore è lo stimolo ad approfondire che offre. Dopo averlo letto sicuramente vi ritroverete a pensare: uhm, voglio leggere altro s ...continua

    Grazioso libretto e simpatica introduzione all'argomento. Il pregio maggiore è lo stimolo ad approfondire che offre. Dopo averlo letto sicuramente vi ritroverete a pensare: uhm, voglio leggere altro sulla faccenda!

    ha scritto il 

  • 4

    Ho trovato interessante la messa in relazione di delitti veri con giochi logici e con attività matematiche. Inoltre il libro fornisce parecchie informazioni per chi volesse approfondire qualche oppure ...continua

    Ho trovato interessante la messa in relazione di delitti veri con giochi logici e con attività matematiche. Inoltre il libro fornisce parecchie informazioni per chi volesse approfondire qualche oppure tutti i capitoli.

    ha scritto il 

  • 5

    Anche i numeri mentono

    "Come scoprire con la matematica tutti i misteri del crimine" e, dopo aver gettato la scala che ti ha permesso di raggiungere tale meta, scoprire che, se pur serviva, era priva di senso. Perchè "anche ...continua

    "Come scoprire con la matematica tutti i misteri del crimine" e, dopo aver gettato la scala che ti ha permesso di raggiungere tale meta, scoprire che, se pur serviva, era priva di senso. Perchè "anche i numeri mentono. La verità non è matematica come io credevo . E' assurda, è confusa, casuale, disordinata e assai spiacevole."
    Certezze e limiti della matematica di fronte all'irrazionale necessitata contingenza di questo mondo.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro molto interessante, serve ad avvicinare il profano a svariate relazioni tra matematica, informatica e criminologia. Scritto in maniera molto semplice, comprensibile da tutti, contiene molte indi ...continua

    Libro molto interessante, serve ad avvicinare il profano a svariate relazioni tra matematica, informatica e criminologia. Scritto in maniera molto semplice, comprensibile da tutti, contiene molte indicazioni sulla letteratura utile per approfondire ogni argomento trattato.

    ha scritto il 

  • 4

    Come applicare la matematica alla lotta contro il crimine

    Premessa: il sottotitolo del libro è "Come scoprire con la matematica tutti i segreti del crimine" e il titolo è scritto con un 3, "Num3ri", come il serial tv omonimo, ovviamente a meno di traduzione. ...continua

    Premessa: il sottotitolo del libro è "Come scoprire con la matematica tutti i segreti del crimine" e il titolo è scritto con un 3, "Num3ri", come il serial tv omonimo, ovviamente a meno di traduzione. In effetti l'argomento del libro è proprio quello: applicare la matematica alla risoluzione dei casi criminali. I cinque capitoli in cui il libro è diviso si concentrano su diversi particolari. Nel primo si vedono le tecniche di inferenza statistica per restringere l'area dove presumibilmente vive un serial killer; nel secondo si parla delle tecniche per descrivere e riconoscere i criminali; il terzo racconta alcune delle tecniche usate dal RIS; il quarto ci mette in guardia dall'applicare brutalmente le stime probabilistiche quando si cerca di valutare l'innocenza o la colpevolezza di un imputato; il quinto (più l'epilogo dedicato a Ippaso) racconta di assassini reali e letterari dove le tecniche matematiche sono state rese esplicite. Il libro si legge piacevolmente, sia per la prosa leggera di Tomatis che per i problemini lasciati qua e là, e da risolvere badando bene ai possibili trucchi nella formulazione; molto utile e opportuna la sezione finale di ogni capitolo con la citazione delle fonti e alcuni approfondimenti, e parecchio interessante l'avere tra i vari casi presentati anche misteri "made in Italy", come il Mostro di Firenze o l'infanticidio di Cogne.

    ha scritto il