Nuova grammatica finlandese

di | Editore: Bompiani
Voto medio di 208
| 65 contributi totali di cui 46 recensioni , 19 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Trieste, settembre 1943. Su una nave da guerra tedesca in attesa di partireper il fronte, viene portato un uomo in fin di vita. Un violento colpo allatesta ha mandato in frantumi la sua memoria, anche quella linguistica. Non hacon sé documenti ...Continua
EsteticaMente
Ha scritto il 11/02/18
Il libro di Diego Mariani, Nuova grammatica finlandese, narra della (ri)costruzione di un’identità attraverso i luoghi e la lingua finlandesi. Il protagonista non ricorda nulla di sé, nemmeno la propria lingua, deve ricominciare tutto da capo, costre...Continua
MICRONAZIONE
Ha scritto il 01/12/17

Proposto da Pamela

AuroraDoberti
Ha scritto il 06/04/17
Non c'è vita fuori dal ricordo
Narrazione eccezionale, toccante, a tratti lirica e soprattutto, che fa riflettere. Infatti Marani, raccontando questa storia, sembra riprendere l'antico tema della patria già presente nell'Ellenismo e ripreso poi da Seneca, ovvero: siamo cittadini d...Continua
PdZ
Ha scritto il 28/07/16
Perdite di memoria
Dopo la lettura di questo mi sono imbattuta in altre due storie con elementi in comune: "L'uomo senza passato", film del 2002 del finlandese Aki Kaurismäki e "Il marinaio perduto", nella raccolta di Oliver Sacks "L'uomo che scambiò sua moglie per un...Continua
MuMuMuny
Ha scritto il 10/05/16

Non credo che un finlandese riuscirebbe mai a trovare parole così belle per descrivere la propria lingua...


FLEURDUMAL
Ha scritto il Jun 03, 2012, 15:16
Siamo così mostruosamente egoisti che pur di non riconoscerci mai in errore, preferiamo annientarci inseguendo le nostre false verità. Contro questa deriva della mente, molti uomini si rifugiano nella fede in un essere supremo che possiede la chiave...Continua
Pag. 123
FLEURDUMAL
Ha scritto il May 31, 2012, 16:00
"Mi aspetti fuori," disse spingendo da parte la sedia. Dal vetro gelato della finestra la vidi raggiungere il tavolo delle compagne, dove la sua sagoma si confuse fra le altre. Sulla strada silenziosa il freddo pungente mi risvegliò. Allora peovai un...Continua
Pag. 93
FLEURDUMAL
Ha scritto il May 29, 2012, 14:41
"Il nome è la prima cosa che si impara di una lingua. Perchè nominare vuol dire imparare a conoscere. Per questo non si può nominare ilo nome di Dio, perchè sarebbe presuntuoso volerlo conoscere. Il nome è la nozione di qualche cosa, serve a conoscer...Continua
Pag. 62
kordelia
Ha scritto il Sep 26, 2010, 06:05
Veniamo alla luce in un luogo soltanto, e solo a quello apparteniamo.
Pag. 204
kordelia
Ha scritto il Sep 26, 2010, 06:04
Appena qualcuno mi interpellava, anche per chiedermi la minima banalità, il mio rassicurante anonimato si disintegrava.
Pag. 147

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi