O Hipnotista

Por

Editor: Porto Editora

3.3
(3179)

Language: Português | Number of Páginas: 560 | Format: Softcover and Stapled | Em outros idiomas: (outros idiomas) Italian , Spanish , Swedish , Dutch , Catalan , French , Norwegian , English , Danish , German , Chi traditional , Czech , Greek

Isbn-10: 9720040661 | Isbn-13: 9789720040664 | Data de publicação:  | Edition 1

Também disponível como: Others

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like O Hipnotista ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
CHEGOU A VEZ DE LARS KEPLERA grande revelação do policial nórdico

Erik Maria Bark é o mais famoso hipnotista da Suécia. Acusado de falta de ética, e com o casamento à beira do colapso, jurou publicamente nunca mais praticar a hipnose nos seus pacientes e há dez anos que se mantém fiel à sua promessa. Até agora.

Estocolmo. Uma família é brutalmente assassinada e a única testemunha está internada no hospital em estado de choque; Josef Ek, de apenas 15 anos, presenciou o massacre dos seus pais e irmã mais nova, sendo ele próprio encontrado numa poça de sangue, vivo por milagre.

Nessa mesma noite, Erik Maria Bark recebe um telefonema do comissário Joona Linna solicitando os seus serviços ¿ urge descobrir a identidade do assassino e para tal Josef deverá ser hipnotizado. Erik aceita a missão com relutância, longe de imaginar que o que vai encontrar pela frente é um pesadelo capaz de ultrapassar os seus piores receios.

Dias mais tarde, o seu filho de 15 anos, Benjamin, é sequestrado da própria casa. Haverá uma ligação entre estes dois casos? Para salvar a vida de Benjamin, o hipnotista deverá enfrentar os fantasmas do seu passado e mergulhar nas mentes mais sombrias e perversas que jamais poderia imaginar; o que tinha por difuso revela-se abominável, o que tinha por suspeito surge como demoníaco. Para Erik, a contagem regressiva já começou...

Uma leitura compulsiva carregada de suspense. Um mistério caracterizado por estranhos e inesperados contornos.

Sorting by
  • 4

    L'ipnotista

    Thriller incalzante e mozzafiato.
    Inizio questo romanzo, e l'inizio non mi entusiasma...è un po' lento, un po' noioso...niente di così intrigante. Vado avanti ancora (a me non piace lasciare libri a m ...continuar

    Thriller incalzante e mozzafiato.
    Inizio questo romanzo, e l'inizio non mi entusiasma...è un po' lento, un po' noioso...niente di così intrigante. Vado avanti ancora (a me non piace lasciare libri a metà, non si sa mai) e la storia si dipana,e mi incatena al libro..non riesco a smettere di leggere, mi tiene con il fiato sospeso e non abbandono la lettura se non a libro finito. il protagonista, l'ipnotista, è una persona segnata dagli eventi passati da cui non riesce ad affrancarsi e inevitabilmente ci va di mezzo la famiglia, con una moglie che purtroppo non riesce a ritrovare la fiducia e la serenità e un figlio adolescente che, come tale, tende a credere a chiunque tranne che ai suoi genitori. Il protagonista vero, che ritroverò, spero, in altri romazni, è Joona, il polizziotto..acuto, caparbio, un po' saccente, che non si arrende mai..il bello di questo romanzo è che, nonostante la serie sia basata sulle indagini di Joona, lascia spazio al coprotagonista, che si trova al centro della vicenda. Leggerò senz'altro altro di quest'autore (o autori, visto che Lars Kepker è uno pseudmino dientro il quale si nascondono due persone), per godere delle nuove avventure di Joona.

    dito em 

  • 0

    L’ipnotista, di Lars Kepler

    http://www.meloleggo.it/l-ipnotista-di-lars-kepler_940/

    "Il commissario Joona Linna si rivolge ad un ipnotista per scovare un astuto serial killer; una perla del thriller che ha contribuito alla cons ...continuar

    http://www.meloleggo.it/l-ipnotista-di-lars-kepler_940/

    "Il commissario Joona Linna si rivolge ad un ipnotista per scovare un astuto serial killer; una perla del thriller che ha contribuito alla consacrazione della scuola del giallo svedese."

    Dietro lo pseudonimo Lars Kepler si celano i due coniugi svedesi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho Ahndoril. Entrambi scrittori, nel 2009 decidono dedicarsi alla scrittura di un romanzo giallo a quattro mani. Il risultato è il bestseller mondiale L’ipnotista (Longanesi, con traduzione di Alessandro Bassini), il giallo che ha scalato le classifiche di vendita di tutta Europa scalzando dalla vetta anche la trilogia di Larsson. Dal romanzo è stato tratto anche il film omonimo del 2012, diretto dal regista Lasse Hallström.

    Ormai la tradizione del giallo svedese si può dire una delle più prolifiche al mondo: da quando la coppia di giallisti svedesi Maj Sjöwall e P... [continua a leggere su www.MeLoLeggo.it]

    dito em 

  • 3

    erik maria bark = nicolas cage, è perchè ogni volta che prendevo il libro per leggerlo non so perchè la mia mente lo associava all'attore.
    forse perchè l'attore è proprio adatto a questo ruolo.
    lo ved ...continuar

    erik maria bark = nicolas cage, è perchè ogni volta che prendevo il libro per leggerlo non so perchè la mia mente lo associava all'attore.
    forse perchè l'attore è proprio adatto a questo ruolo.
    lo vedo nelle scene, da quando ipnotizza a quando cerca il figlio. è perfetto..
    cmq questo libro che mi è stato regalato non mi ha toccato più di tanto. non mi ha preso..
    avrei preferito che il libro iniziasse da metà, poi arrivare all'inzio per poche cose e viceversa..
    è un po cupo.
    ecco nemmeno poche pagine e si sa chi ha ucciso chi..
    solo chi rapisce beniamin è oscuro.. e qui mi piace..
    doveva avere in certi punti un po di mistero in più.
    questo gli mancava il mistero.
    però nicolas cage nn ci stava male...

    dito em 

  • 4

    L'IPNOTISTA del "duo" Lars Kepler è un giallo a mio avviso ben studiato. Il tempo verbale usato è il presente. Questo all'inizio appare scomodo nella lettura, ma man mano che si prosegue ci si fa l'ab ...continuar

    L'IPNOTISTA del "duo" Lars Kepler è un giallo a mio avviso ben studiato. Il tempo verbale usato è il presente. Questo all'inizio appare scomodo nella lettura, ma man mano che si prosegue ci si fa l'abitudine e anzi rende anche il romanzo più scorrevole. I personaggi sono ben costruiti. Affascinate la figura di Joona, uomo sempre sicuro di sé e abbastanza in gamba nel suo mestiere. Simone una moglie, una madre, ma prima di tutto una donna. È un personaggio che nonostante le sue innumerevoli debolezze non si perde mai d'animo per tutto il romanzo. In ogni modo gli autori descrivono la sua umanità. Erik Maria Bank ritengo sia il miglior personaggio del romanzo. Nonché il mio preferito. Nel racconto è mostrato il netto cambiamento che Erik fa negli anni. È presentato un Erik del passato abbastanza tranquillo, un medico ambizioso e determinato. E un Erik del presente logorato dal dolore, dagli innumerevoli pensieri e privo ormai totalmente della sua sicurezza e della sua ambizione. Un percorso e un cambiamento che si ripercuote per tutto il racconto. Erik non è il tipo personaggio coraggioso e infallibile, ma un uomo con pregi e difetti e che come tutti ha bisogno d'aiuto. Il romanzo scorre velocemente nonostante la sua mole. Piacevole la lettura, ricca di colpi di scena che tengono il lettore incollato alle pagine. Molto belle anche le storie secondarie..storie di alcuni sospettati come Josef per esempio. Gli autori con il loro modo di descrivere mostrano i vari problemi psichici che posso affiggere la mente umana, a qualsiasi età. Unica pecca, finale prevedibile. Ma sinceramente è l'unico finale che ogni lettore desidera al termina dell'avventura. Penso recupererò gli altri libri...

    dito em 

  • 3

    una lettura piacevole ed avvincente, con una trama diversa dai soliti thriller cui ero abituata, ma con una bella struttura ed uno sviluppo fuori dagli schemi.
    Lo stile è un po' particolare, ci ho mes ...continuar

    una lettura piacevole ed avvincente, con una trama diversa dai soliti thriller cui ero abituata, ma con una bella struttura ed uno sviluppo fuori dagli schemi.
    Lo stile è un po' particolare, ci ho messo qualche pagina ad abituarmi, ma una volta "entrata" nella storia, non ci ho più fatto caso

    dito em 

  • 4

    L'unica nota negativa che mi viene in mente è l'uso "spregiudicato" del tempo presente, per il resto molti colpi di scena e tante storie che si incrociano.

    dito em 

  • 3

    Carino, ma nulla di più.

    Questo libro non mi ha molto entusiasmato, vuoi per alcune parti davvero noiose che l'autore poteva risparmiarsi, vuoi per alcuni elementi banali e scontati.
    Un thriller carino sì, ma c'è di meglio su ...continuar

    Questo libro non mi ha molto entusiasmato, vuoi per alcune parti davvero noiose che l'autore poteva risparmiarsi, vuoi per alcuni elementi banali e scontati.
    Un thriller carino sì, ma c'è di meglio sul mercato.

    dito em 

  • 2

    Mah

    Un libro che non lascia nulla, storia abbastanza carina anche se un po' scontata, classiche storie d'amore di sottofondo giusto per cercare di catturare i più sentimentali, ma niente di più. Mini colp ...continuar

    Un libro che non lascia nulla, storia abbastanza carina anche se un po' scontata, classiche storie d'amore di sottofondo giusto per cercare di catturare i più sentimentali, ma niente di più. Mini colpo di scena finale, anche se, essendo assidui lettori del genere, ci si può arrivare già dalla metà del libro.

    dito em 

  • 2

    Ipnotista de noartri

    No, non ce la faccio più a sopportare personaggi tormentati e mai indagati, fatti e storie create solo per scrivere un libro e non per raccontare qualcosa, per far percepire un po' di vita. E questo, ...continuar

    No, non ce la faccio più a sopportare personaggi tormentati e mai indagati, fatti e storie create solo per scrivere un libro e non per raccontare qualcosa, per far percepire un po' di vita. E questo, oggettivamente, non ne è l'esempio peggiore, però su questo ormai tolleranza zero.

    dito em 

Sorting by