O Pássaro de Peito Vermelho

Por

Editor: Livros d'Hoje

3.9
(2340)

Language: Português | Number of Páginas: 560 | Format: Mass Market Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Italian , Spanish , German , Catalan , French , Dutch , Norwegian , Swedish , Chi traditional , Danish , Polish , Czech

Isbn-10: 9722037684 | Isbn-13: 9789722037686 | Data de publicação:  | Edition 1

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like O Pássaro de Peito Vermelho ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
É sem dificuldade que o autor se move por entre os últimos dias da Segunda Guerra Mundial, na frente oriental, e na actual cidade de Oslo, arquitectando uma complexa história de assassinato, vingança e traição. O inspector Harry Hole, um alcoólico em recuperação e recentemente transferido para o Serviço de Segurança Pública norueguês, fica de vigiar Sverre Olsen, um neonazi corrupto que escapou à condenação devido a um pormenor técnico. Mas o que começa por ser uma missão com o intuito de colocar Olsen atrás das grades, rapidamente passa a ser uma corrida contra o tempo para impedir um assassinato. À medida que Hole se esforça para permanecer um passo à frente de Olsen e do seu gang de skinheads, Nesbø leva o leitor de volta à Segunda Guerra Mundial, onde os noruegueses que lutam a favor de Hitler tentam equilibrar uma guerra destinada à derrota na frente oriental. Quando as duas linhas de acção finalmente colidem, cabe a Hole travar um homem decidido a levar a cabo a execução de um plano letal elaborado há meio século nas trincheiras de Leninegrado.
Sorting by
  • 3

    Partendo dagli accordi base della dectective story classica - un commissario alcolizzato con un passato burrascoso, una buona sfalza di collaboratori più e meno simpatici, alcune morti eccellenti, un ...continuar

    Partendo dagli accordi base della dectective story classica - un commissario alcolizzato con un passato burrascoso, una buona sfalza di collaboratori più e meno simpatici, alcune morti eccellenti, un villain di mistica natura - Jo Nesbø costruisce un crime (ambientato in Norvegia) che coniuga passato storico e presente, nero e rosa ancor prima che rosso, destreggiandsi abilmente tra i capitoli che scorrono via veloci. La tensione sale mentre i luoghi comuni, livellati con il progredire, si trasformano in pietre strutturali contribuendo a rendere il meccanismo solido e funzionante. Un buon esordio quindi, ma come sempre Connolly rimane una spanna sopra tutti. Attendo ancora da anni un autore di thriller in grado di rimpiazzarlo. Ma anche no.

    dito em 

  • 4

    A buona ragione considerato uno dei migliori gialli scandinavi; riesce, con una prosa che non porta mai ad un momento di noia, a condurti sino ad un finale che ti sorprende ed è all'altezza del corpo ...continuar

    A buona ragione considerato uno dei migliori gialli scandinavi; riesce, con una prosa che non porta mai ad un momento di noia, a condurti sino ad un finale che ti sorprende ed è all'altezza del corpo del libro.

    dito em 

  • 4

    È davvero interessante ed entusiasmante seguire le indagini dell'arguto Harry Hole. Lo avevo già conosciuto e amato nel primo capitolo (Il pipistrello) e l'ho ritrovato nel terzo (sì, ho saltato il se ...continuar

    È davvero interessante ed entusiasmante seguire le indagini dell'arguto Harry Hole. Lo avevo già conosciuto e amato nel primo capitolo (Il pipistrello) e l'ho ritrovato nel terzo (sì, ho saltato il secondo, ma lo recupererò). Posso affermare che Harry è uno dei miei personaggi letterari preferiti: intuitivo, logico, è piacevole seguire le indagini attraverso le sue ricerche, i suoi indizi, i suoi interrogatori. E poi, adoro i piccoli dettagli che fanno di Hole un personaggio unico nel suo genere: chiamare una sua ex collega durante una faticata in cyclette oppure chiederle informazioni sul caso durante una scena drammatica di un film al cinema. Ecco chi è Harry Hole: colui che si dedica anima e corpo al lavoro, anche se a volte divaga con il pensiero su altro, per esempio una donna, e anche se ha qualche problemino con l'alcol.
    In questo capitolo, Harry è dislocato al POT in seguito ad uno spiacevole episodio durante la visita del presidente USA in Norvegia (Hole sparò ad uno degli agenti statunitensi, ma in buona causa, non essendo stato avvertito dalla lecita presenza dell'uomo), pertanto viene promosso ai piani alti per tenerlo lontano dal quotidiano lavoro della polizia. Qui inizia a lavorare sul caso di un uomo che si fa chiamare Urias che ha acquistato un costoso e inusuale fucile Märklin. E mentre seguiamo le indagini di Hole, ecco che il passato di Urias durante la Seconda Guerra Mondiale ci viene raccontato, intrecciando pagine di presente con pagine del passato. È emozionante seguire le indagini, con tutti i diversi colpi di scena, spesso spiacevoli ma d'obbligo (credo di aver capito lo stile di Nesbo, già). E, sempre secondo lo stile dell'autore, ecco che Harry capisce la direzione da prendere. Mentre, però, le deduzioni del lettore vengono indirizzate in una certa via (almeno per me è stato così), ecco che Harry scopre la verità all'improvviso vedendo per caso una fotografia a casa di Rakel, la donna di cui è innamorato ( prima, però, la soluzione sembrava averla trovata durante una quasi casuale conversazione).
    Questi fulmini a ciel sereno (intuzioni geniali o scoperte fortuite) non sono particolarmente accattivanti, infatti le ultime pagine e la soluzione del mistero mi lascia sempre un po' l'amaro in bocca; per il resto, però, Nesbo è ancora una volta impeccabile!

    dito em 

  • 4

    Ogni azione ha la sua ragione ed il cacciatore lo sa.

    È inutile:Nesbo non sbaglia mai.In quanto ai pettirossi,poi,non si finisce mai di imparare e le battaglie non sono solo quello che sembrano.D'altra parte con un cacciatore come Harry Hole tutto è poss ...continuar

    È inutile:Nesbo non sbaglia mai.In quanto ai pettirossi,poi,non si finisce mai di imparare e le battaglie non sono solo quello che sembrano.D'altra parte con un cacciatore come Harry Hole tutto è possibile.

    dito em 

  • 3

    Ci sono due trame che scorrono parallele in questo thriller:
    l'indagine sulla violenta aggressione da parte di Sverre Olsen, giovane neonazista e quella di un possibile attentato ai danni dei reali di ...continuar

    Ci sono due trame che scorrono parallele in questo thriller:
    l'indagine sulla violenta aggressione da parte di Sverre Olsen, giovane neonazista e quella di un possibile attentato ai danni dei reali di Norvegia; l'attentatore che Harry Hole sta cercando è uno dei cinque ex combattenti sul fronte orientale della seconda guerra mondiale, anno 1942 .Ecco i loro nomi: Gudbrand Johansen detto il Pettirosso, Daniel Gudeson,ucciso durante un turno di guardia, Edward Mosken, comandante del plotone,Hallgrim Dale e Sindre Fauke.Ci sono poi altre sottotrame non meno importanti come l'assassinio della collega Ellen e l'incontro con Rakel.
    Tutti questi fili rendono complessa tutta la struttura e talvolta si perde l'effetto d'insieme.
    Il cuore della vicenda sta nella storia del soldato norvegese.

    dito em 

  • 4

    Avvincente

    L'ultimo libro che mi mancava della serie Harry Hole. Veramente uno più avvincente dell'altro. Anche questo non si smentisce e dopo un inizio lento ti incolla alla lettura. Unica pecca: ho trovato a v ...continuar

    L'ultimo libro che mi mancava della serie Harry Hole. Veramente uno più avvincente dell'altro. Anche questo non si smentisce e dopo un inizio lento ti incolla alla lettura. Unica pecca: ho trovato a volte complicati i passaggi dal passato al presente, soprattutto con i nomi di alcuni personaggi.

    dito em 

  • 4

    Un bel giallo in cui si intrecciano due storie, una contemporanea e una risalente alla seconda guerra mondiale. Harry Hole, il protagonista, ha il fascino del bello e dannato. Consigliato a chi ama il ...continuar

    Un bel giallo in cui si intrecciano due storie, una contemporanea e una risalente alla seconda guerra mondiale. Harry Hole, il protagonista, ha il fascino del bello e dannato. Consigliato a chi ama il genere.

    dito em 

  • 3

    Il migliore dei romanzi di Nesbo letti : ritmo incalzante, storia avvincente, trama dalla struttura impeccabile. Qualcosa in più è dato dall'avvicendarsi - nell'ambito della narrazione - di due storie ...continuar

    Il migliore dei romanzi di Nesbo letti : ritmo incalzante, storia avvincente, trama dalla struttura impeccabile. Qualcosa in più è dato dall'avvicendarsi - nell'ambito della narrazione - di due storie parallele , una ambientata durante la seconda guerra mondiale e l'altra ai giorni nostri . Sia pure nell'ambito dei romanzi d'intrattenimento, ottimo.

    dito em 

  • 2

    Devo ammettere che mi ha dato un po' di difficoltà seguire tutti i salti temporali, i personaggi e gli intrecci della storia, ma alla fine si è rivelato un thriller piacevole ma non eccezionale. ...continuar

    Devo ammettere che mi ha dato un po' di difficoltà seguire tutti i salti temporali, i personaggi e gli intrecci della storia, ma alla fine si è rivelato un thriller piacevole ma non eccezionale.

    dito em 

Sorting by
Sorting by