O Símbolo Perdido

Por

Editor: Sextante

3.5
(9558)

Language: Português | Number of Páginas: 489 | Format: Paperback | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , German , Italian , Spanish , Catalan , French , Dutch , Chi simplified , Chi traditional , Swedish , Polish , Galego , Russian , Finnish , Turkish , Czech , Hungarian , Greek , Indonesian

Isbn-10: 8599296558 | Isbn-13: 9788599296554 | Data de publicação: 

Translator: Fernanda Abreu

Também disponível como: Others

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like O Símbolo Perdido ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
"O símbolo perdido é denso, exótico, cheio de códigos e pistas, imagens impressionantes e a dinâmica incessante que torna impossível deixá-lo de lado. Esplêndido. Outra história arrebatadora de Robert Langdon." - The New York Times

Depois de ter sobrevivido a uma explosão no Vaticano e a uma caçada humana em Paris, Robert Langdon está de volta com seus profundos conhecimentos de simbologia e sua brilhante habilidade para solucionar problemas.
Em O símbolo perdido, o célebre professor de Harvard é convidado às pressas por seu amigo e mentor Peter Solomon - eminente maçom e filantropo - a dar uma palestra no Capitólio dos Estados Unidos. Ao chegar lá, descobre que caiu numa armadilha. Não há palestra nenhuma, Solomon está desaparecido e, ao que tudo indica, correndo grande perigo.
Mal'akh, o sequestrador, acredita que os fundadores de Washington, a maioria deles mestres maçons, esconderam na cidade um tesouro capaz de dar poderes sobre-humanos a quem o encontrasse. E está convencido de que Langdon é a única pessoa que pode localizá-lo.
Vendo que essa é sua única chance de salvar Solomon, o simbologista se lança numa corrida alucinada pelos principais pontos da capital americana: o Capitólio, a Biblioteca do Congresso, a Catedral Nacional e o Centro de Apoio dos Museus Smithsonian.
Neste labirinto de verdades ocultas, códigos maçônicos e símbolos escondidos, Langdon conta com a ajuda de Katherine, irmã de Peter e renomada cientista que investiga o poder que a mente humana tem de influenciar o mundo físico.
O tempo está contra eles. E muitas outras pessoas parecem envolvidas nesta trama que ameaça a segurança nacional, entre elas Inoue Sato, autoridade máxima do Escritório de Segurança da CIA, e Warren Bellamy, responsável pela administração do Capitólio. Como Langdon já aprendeu em suas outras aventuras, quando se trata de segredos e poder, nunca se pode dizer ao certo de que lado cada um está.
Sorting by
  • 4

    看到這一本居然沒有想一口氣看完的動力,末了還看到打瞌睡,若不是它的魔力消失,就是我年紀大了禁不起考驗。

    dito em 

  • 4

    還真是緊張刺激啊,
    加上看過前兩部大作『達文西密碼』及『天使與魔鬼』
    故事內容真的會在腦中飛也似的呈現真實的畫面
    可惜我的藝術氣息超薄弱 裡面太多藝術家的作品完全不知道是什麼樣子@@
    (還好有估狗大神XD)

    內容設定很有趣 尤其是一開始知性科學的部分
    一開始出現有些突兀 但是和結局做了不錯的連結
    有些誇張,但是我同意他的結論!

    如同J.K羅琳筆下的雷文克勞學院箴言
    『無盡的智慧是人類最珍貴的寶藏。 ...continuar

    還真是緊張刺激啊,
    加上看過前兩部大作『達文西密碼』及『天使與魔鬼』
    故事內容真的會在腦中飛也似的呈現真實的畫面
    可惜我的藝術氣息超薄弱 裡面太多藝術家的作品完全不知道是什麼樣子@@
    (還好有估狗大神XD)

    內容設定很有趣 尤其是一開始知性科學的部分
    一開始出現有些突兀 但是和結局做了不錯的連結
    有些誇張,但是我同意他的結論!

    如同J.K羅琳筆下的雷文克勞學院箴言
    『無盡的智慧是人類最珍貴的寶藏。』

    dito em 

  • 5

    All'inizio un po' ostico (il mio inglese non è eccellente e Brown usa molt vocaboli non del linguaggio colloquiale). La trama, come al solito, è avvincente, con la giusta dose di suspense e colpi di s ...continuar

    All'inizio un po' ostico (il mio inglese non è eccellente e Brown usa molt vocaboli non del linguaggio colloquiale). La trama, come al solito, è avvincente, con la giusta dose di suspense e colpi di scena (anche se alcuni piuttosto prevedibili). Il bello dei thriller di Brown è che sono intrisi di storia ed arte: c'è un bel mix di inventato e reale (ho praticamente letto il libro con la pagina di Wikipedia a portata di click). Alcune situazioni e alcuni personaggi sono un po' troppo assurdi e poco veritieti, ma almeno per me non è stato un problema. In qualche modo Brown rende tutto plausibile. A me è piaciuto molto.

    dito em 

  • 3

    Ormai chi legge i libri di Dan Brown sa esattamente a cosa va incontro; anche questo "Simbolo Perduto" assomiglia nel bene e nel male a tutti gli altri: i colpi di scena si susseguono a ripetizione , ...continuar

    Ormai chi legge i libri di Dan Brown sa esattamente a cosa va incontro; anche questo "Simbolo Perduto" assomiglia nel bene e nel male a tutti gli altri: i colpi di scena si susseguono a ripetizione , la struttura con i capitoli corti che "non finiscono" invogliando il lettore a continuare, una miscellanea di storia, architettura, religione, simbologia profusa a piene mani che se da una parte puzza di furberia dall'altra se non altro stimola chi legge ad informarsi e a viaggiare per conto proprio. Qui, a differenza degli altri romanzi, l'ambientazione statunitense (Washington) risulta decisamente meno accattivante rispetto a quella di "Inferno" (Venezia, Firenze, Istambul) e "Angeli e Demoni" (Roma), almeno per il lettore europeo, italiano in particolare. E' comunque garantita tensione e suspance dalla prima al''ultima pagina (o quasi, visto il "pistolotto" finale) e se non lo si prende troppo sul serio, ci si può davvero divertire.

    dito em 

  • 3

    ATTENZIONE: Di seguito non anticipo eventi specifici della trama, ma dal mio modo di esprimermi potrebbe trapelare qualcosa che chi non ha ancora letto il libro potrebbe non gradire.. :)

    Non mi ha ent ...continuar

    ATTENZIONE: Di seguito non anticipo eventi specifici della trama, ma dal mio modo di esprimermi potrebbe trapelare qualcosa che chi non ha ancora letto il libro potrebbe non gradire.. :)

    Non mi ha entusiasmato troppo, per il semplice fatto che la trama è quasi il calco dei due libri precedenti.. una setta segreta, la ricerca di un grande potere, una donna super bella e super intelligente, un pazzo fanatico che vuole far fuori tutti.. inseguimenti, rapimenti, minacce, pistole alla testa di Langdon, Langdon che rimane intrappolato da qualche parte, Langdon che muore, ah no, non è morto veramente, in realtà è rimasto vivo in un modo assurdo e rientra in scena giusto in tempo per il finale, in cui ovviamente tutto torna a posto.
    Di buono c'è che Dan Brown ha uno stile unico ed inimitabile, reso tale grazie alle mille curiosità ed informazioni artistiche e storiche che inserisce in una narrazione altrimenti banale e piatta.. Mi è piaciuto un po' meno degli altri anche forse perchè ambientato in un posto a me estraneo come Washington..
    Continua a non farmi impazzire il modo in cui Langdon risolve gli enigmi tramite improvvise illuminazioni e colpi di genio, e alcuni passaggi li trovo piuttosto stentati, i questo libro come nei precedenti.. Per non parlare del fatto che (mio malgrado) ho intuito la vera identità del cattivo di turno qualche pagina prima del tanto atteso colpo di scena, rovinandomi così l'effetto sorpresa. Era forse previsto dallo scrittore?
    Rimane comunque una lettura piacevole e senza impegno, che in alcuni momenti mi ha pure preso..

    dito em 

  • 2

    rispetto ai libri precedenti, Il Simbolo perduto non l'ho trovato particolarmente affascinante. Il libro prolisso e poco coinvolgente dal mio punto di vista. Le 2 stelle sono meritate per quei pochi c ...continuar

    rispetto ai libri precedenti, Il Simbolo perduto non l'ho trovato particolarmente affascinante. Il libro prolisso e poco coinvolgente dal mio punto di vista. Le 2 stelle sono meritate per quei pochi capitoli che valeva la pena di leggere

    dito em 

  • 3

    Un 3,5 en realidad

    El símbolo perdido puede que no sea ni por asomo mi novela favorita del autor pero sí que ha sido una lectura que he disfrutado bastante. Todo el aspecto histórico me ha gustado mucho, así como el ir ...continuar

    El símbolo perdido puede que no sea ni por asomo mi novela favorita del autor pero sí que ha sido una lectura que he disfrutado bastante. Todo el aspecto histórico me ha gustado mucho, así como el ir buscando información por Internet mientras leía. Puede que todas las novelas de Dan Brown sigan más o menos un mismo patrón pero, pese a eso, consiguen mantenerme intrigada y en tensión hasta el final.

    http://lavidasecretadeloslibros.blogspot.com.es/2015/08/miniresenas-el-mapa-de-tus-suenos-y-el.html

    dito em 

  • 4

    Un libro davvero affascinante, non come tutti quelli di Dan Brown ma in modo particolare. Interessante nei suoi collegamenti con la filosofia e l'arte. Sorprendente nel suo inaspettato finale. ...continuar

    Un libro davvero affascinante, non come tutti quelli di Dan Brown ma in modo particolare. Interessante nei suoi collegamenti con la filosofia e l'arte. Sorprendente nel suo inaspettato finale.

    dito em 

Sorting by
Sorting by