Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

O Vendedor de Passados

Por

Editor: Dom Quixote

3.8
(106)

Language:Português | Number of Páginas: 231 | Format: Softcover and Stapled | Em outros idiomas: (outros idiomas) Italian

Isbn-10: 9722026674 | Isbn-13: 9789722026673 | Data de publicação: 

Também disponível como: Paperback

Category: Fiction & Literature

Do you like O Vendedor de Passados ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
Sorting by
  • 5

    Felix Ventura è un genealogista. Il suo biglietto da visita recita: «Assicura ai tuoi figli un passato migliore». Felix, infatti, vende passati. Anzi, li inventa e li documenta con cura per i suoi clienti in cerca di una genealogia diversa o più gloriosa, spesso uomini tenebrosi e discutibili. La ...continuar

    Felix Ventura è un genealogista. Il suo biglietto da visita recita: «Assicura ai tuoi figli un passato migliore». Felix, infatti, vende passati. Anzi, li inventa e li documenta con cura per i suoi clienti in cerca di una genealogia diversa o più gloriosa, spesso uomini tenebrosi e discutibili. La vita di Felix, un albino taciturno e solitario, è osservata da un geco che vive in casa sua, in cui si è reincarnata l'anima di un uomo, l'io narrante del romanzo, che racconta la sua storia e quella di Felix. Il geco e i vari personaggi si incontrano nei loro sogni e discutono di quello che avviene nella vita reale a Luanda. Finché la bella e misteriosa Angela Lùcia e un cliente ancora più enigmatico di lei, entrambi fotografi di ritorno a casa, entrano separatamente nella vita di Felix e, con il loro passato, quello vero e brutale, la cambiano per sempre.

    Questo piccolo libro è intenso e struggente, leggero e profondo insieme, sorprendente e metafisico, filosofico e visionario. Ha un umorismo onirico davvero brillante, la scrittura scandisce il tempo ed è poetica nella struttura e nella forma, altre volte concreta ed essenziale. Il libro più bello che io abbia letto da qualche anno a questa parte. Questo scrittore ha un grande talento.

    dito em 

  • 4

    Nuove professioni

    In tempi di crisi economica, il mestiere di costruire i passati a chi deve "garantire un futuro migliore ai propri figli" è una trovata più che geniale. Appassionante. Poi la formula del racconto incatenato in short-stories certo può anche non soddisfar, perchè si vorrebbe sapere di più di ciascu ...continuar

    In tempi di crisi economica, il mestiere di costruire i passati a chi deve "garantire un futuro migliore ai propri figli" è una trovata più che geniale. Appassionante. Poi la formula del racconto incatenato in short-stories certo può anche non soddisfar, perchè si vorrebbe sapere di più di ciascun comprimario. Trovo però che la struttura narrativa e l'invenzione del soggetto narrante (un dialogo tra un geco e il lettore) siano molto originali. Una lettura piacevole e consigliatissima.

    dito em 

  • 2

    Bella l'idea di riflettere sul passato, quanto conta, se esiste per ognuno di noi, se è modificabile (per lo meno nella nostra percezione). Ma lo stile no, il realismo magico e la malinconia onirica non sono il mio genere.

    dito em 

  • 4

    Romanzo a metà tra la tradizione africana e quella latino americana, e non poteva essere altrimenti dato che la vita di Agualusa si divide tra Brasile ed Angola. Trama da realismo magico descritta con il lento intercedere della scrittura africana, il tutto accompagnato da sprazzi di dissacrante u ...continuar

    Romanzo a metà tra la tradizione africana e quella latino americana, e non poteva essere altrimenti dato che la vita di Agualusa si divide tra Brasile ed Angola. Trama da realismo magico descritta con il lento intercedere della scrittura africana, il tutto accompagnato da sprazzi di dissacrante umorismo.

    dito em 

  • 4

    Félix Ventura inventa un passato ad hoc per ognuno. I suoi clienti sono soprattutto ministri, presidenti, pezzi grossi che vogliono avere un passato immacolato ed illustre. Ad un certo punto, però, la sua immaginazione si rivela troppo fervida: Félix ha creato una persona, con un vero passato, un ...continuar

    Félix Ventura inventa un passato ad hoc per ognuno. I suoi clienti sono soprattutto ministri, presidenti, pezzi grossi che vogliono avere un passato immacolato ed illustre. Ad un certo punto, però, la sua immaginazione si rivela troppo fervida: Félix ha creato una persona, con un vero passato, una vera madre.

    Piacevole racconto, mi piace molto lo stile di questo autore.

    dito em 

  • 4

    Eccola la magia dell'Africa! La stavo cercando e finalmente l'ho trovata.
    É riuscito l'autore a raccontare una pagina difficile della storia africana attraverso quell'atmosfera magica di cui, immagino! è impregnato il mondo africano, che si respira con l'aria...
    Bello e delicato, profondo ed enig ...continuar

    Eccola la magia dell'Africa! La stavo cercando e finalmente l'ho trovata. É riuscito l'autore a raccontare una pagina difficile della storia africana attraverso quell'atmosfera magica di cui, immagino! è impregnato il mondo africano, che si respira con l'aria... Bello e delicato, profondo ed enigmatico: un libro da leggere soprattutto per chi ama e vuole conoscere l'Africa.

    dito em 

  • 3

    Piccoli Marquez crescono

    Il titolo mi aveva fulminato, secondo me è bellissimo, e infatti la professione del protagonista del libro merita un romanzo
    Le mie tre stelle ne valgono 4 per gli appassionati di letteratura sudamericana, il sig Agualusa ha sicuramente un grande talento, ma quando la realtà diventa troppo immagi ...continuar

    Il titolo mi aveva fulminato, secondo me è bellissimo, e infatti la professione del protagonista del libro merita un romanzo Le mie tre stelle ne valgono 4 per gli appassionati di letteratura sudamericana, il sig Agualusa ha sicuramente un grande talento, ma quando la realtà diventa troppo immaginifica, io mi perdo e non mi emoziono più. Basti dire che la voce narrante di gran parte del libro è un geco. Peccato perchè le parole sono dense, appiccicose e avvolgenti. Come spesso succede nella letteratura latino americana la prosa sfida se stessa per trasfomarsi in poesia, invece la parte che rimane più impressa è proprio una poesia che qui vi riporto: "Nulla passa, nulla va via il passati è un fiume che dorme e la memoria una bugia multiforme.

    Dormono nel fiume le acque e in braccio a me dormono i giorni dormono dormono le pene gli affani, dromono.

    Nulla passa, nulla va via il passato è un fiume addormentato sembra morto, respira a stento sveglialo e sarà una baraonda".

    Insomma 140 pagine per mischiare realtà, magia, incantesimi, Portogallo, Berlino e Angola a bordo di un interregionale emiliano romagnolo che pullulava dello stesso mix di mondo sono troppo poche per farmi capire. Come al solito fra un pò vi toccherà il film.

    COlonna sonora: tiempo y silencio - Cesaria Evora Drink: 448 s.l.m

    dito em 

Sorting by