Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Procurar Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

O senhor dos anéis

A Sociedade do Anel; As Duas Torres; O Retorno do Rei

Por

Editor: Martins Fontes

4.6
(20746)

Language:Português | Number of Páginas: 1202 | Format: Others | Em outros idiomas: (outros idiomas) English , Chi traditional , Chi simplified , Spanish , German , French , Catalan , Polish , Swedish , Italian , Finnish , Dutch , Russian , Hungarian , Slovenian , Norwegian , Greek , Danish

Isbn-10: 8533615167 | Isbn-13: 9788533615168 | Data de publicação:  | Edition 1

Também disponível como: Paperback , Hardcover

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Travel

Do you like O senhor dos anéis ?
Junte-se ao aNobii para ver se os seus amigos já o leram, e descubra livros semelhantes!

Registe-se gratuitamente
Descrição do livro
A trilogia do "Senhor dos Anéis" em um só volume! A capa do livro traz uma cena do filme "O Senhor dos Anéis - A Sociedade do Anel", dirigido por Peter Jackson. Viaje pelo fantástico mundo criado por Tolkien, numa aventura entre magos, elfos, anões e hobbits e sua luta contra as forças do mal. O livro abarca os títulos: "A Sociedade do Anel", "As Duas Torres" e "O Retorno do Rei".
Sorting by
  • 4

    The Longest Journey

    Ho impiegato circa un anno e mezzo per termine l'intera trilogia, tra alti e bassi, momenti di frustrazione ed altri di soddisfazione, il mio percorso nella lettura è come se si fosse sviluppato parallelamente al cammino intrapreso dagli eroi protagonisti di questo romanzo.
    Ed è proprio il ...continuar

    Ho impiegato circa un anno e mezzo per termine l'intera trilogia, tra alti e bassi, momenti di frustrazione ed altri di soddisfazione, il mio percorso nella lettura è come se si fosse sviluppato parallelamente al cammino intrapreso dagli eroi protagonisti di questo romanzo.
    Ed è proprio il viaggio, dal mio punto di vista, il vero motore dell'avventura, non le battaglie, non la magia, non i personaggi fantastici che brulicano la Terra di Mezzo, bensì quel percorso irto di ostacoli ed insidie a cui si alternano situazioni di gioia e felicità in un mondo tra il fiabesco ed il gotico tratteggiato con così dovizia di particolari che sembra di respirarne gli odori.
    Non sono un amante del genere fantasy, ma al tempo dell'uscita della trasposizione cinematografica avevo evitato la visione dei film, promettendomi di leggere prima l'opera di Tolkien...e beh, così come ha fatto la Compagnia dell'anello, a distanza di anni, posso dire anch'io di aver portato a termine la mia missione.
    voto: 7,5

    dito em 

  • 5

    E' stata una lettura inaspettata: visto e rivisto i film pensavo non ci fosse più niente da scoprire.
    E invece no.
    E' l'epopea del genere umano sebbene qui si sia nella Terra di Mezzo e gli umani come li intendiamo noi siano pochi. Un mondo parallelo perfettamente ricostruito, la lott ...continuar

    E' stata una lettura inaspettata: visto e rivisto i film pensavo non ci fosse più niente da scoprire.
    E invece no.
    E' l'epopea del genere umano sebbene qui si sia nella Terra di Mezzo e gli umani come li intendiamo noi siano pochi. Un mondo parallelo perfettamente ricostruito, la lotta tra bene e male, tra anime pure e limpide e anime perfide e malvagie, le debolezze e le ricchezze interiori che insieme portano al trionfo.... Sono capitoli ricchi di dettagli e di emozioni che catturano, coinvolgono e incollano alle pagine.
    Fino alla fine.

    dito em 

  • 4

    La base del Fantasy

    Forse sono io, forse è stato il periodo in cui l'ho letto...insomma io più di 4 stelle non riesco a darle.
    E' veramente ben scritto e ben definito, con molti punti interessanti e descrizioni accurate.
    In alcuni tratti però è eccessivo, si entra nel dettaglio di alcuni elementi di cont ...continuar

    Forse sono io, forse è stato il periodo in cui l'ho letto...insomma io più di 4 stelle non riesco a darle.
    E' veramente ben scritto e ben definito, con molti punti interessanti e descrizioni accurate.
    In alcuni tratti però è eccessivo, si entra nel dettaglio di alcuni elementi di contorno e che (personalmente) non mi hanno colpito o fatto apprezzare di più il libro, ma lo hanno reso più pesante.
    Dei 3 libri che lo compongono, credo che il primo e l'ultimo siano i più belli, quelli più vivi e meglio descritti, con una parte centrale più lenta e faticosa.

    dito em 

  • 4

    La grande saga del genere fantasy.

    Grandiosa epopea fantastica che ha fondato un genere letterario (e poi cinematografico) di grande successo. Si tratta del pieno dispiegamento dell'antefatto raccontato nello Hobbit, agile e strepitoso volumetto che pone le fondamenta della grande saga tolkeniana.
    Il Signore degli Anelli, pu ...continuar

    Grandiosa epopea fantastica che ha fondato un genere letterario (e poi cinematografico) di grande successo. Si tratta del pieno dispiegamento dell'antefatto raccontato nello Hobbit, agile e strepitoso volumetto che pone le fondamenta della grande saga tolkeniana.
    Il Signore degli Anelli, pur nella sua grandezza, soffre di un appesantimento stilistico e di atmosfere, che hanno tuttavia esaltato la felice trasposizione cinematografica degli anni '90. La lettura ne risulta purtroppo rallentata e a tratti estenuante, per quanto in grado di far discendere la mente del lettore in un contesto fantastico suggestivo e avvincente.
    E' certo che la nota stilistica cupa e angosciante della triade del Signore degli Anelli fu influenzata dalla terribile esperienza di guerra vissuta da Tolkien nel corso del secondo conflitto mondiale. Lo Hobbit, più breve, leggero e talvolta divertente, fu scritto invece prima della scoppio della guerra.

    dito em 

  • 5

    Anche se gli occhi diventano piccoli piccoli per lo sforzo di divorarselo, vale così tanto la pena leggerlo che converrebbe prenotare una visita in anticipo dall'oculista.

    dito em 

  • 5

    Meraviglioso

    I personaggi rappresentano le varie sfaccettature dell'animo umano, dallo sciocco al genio, dal pavido all'eroe. Sam è il personaggio umano che più si avvicina al sacrificio divino. Leale come un Angelo è colui che completa la storia pur non essendo l'eroe principale ma un comprimario. Frodo potr ...continuar

    I personaggi rappresentano le varie sfaccettature dell'animo umano, dallo sciocco al genio, dal pavido all'eroe. Sam è il personaggio umano che più si avvicina al sacrificio divino. Leale come un Angelo è colui che completa la storia pur non essendo l'eroe principale ma un comprimario. Frodo potrebbe tornare indietro ma dimostra il coraggio per arrivare alla me'ta da cui tutti dovremmo prendere esempio. La Terra di Mezzo con il suo male e il suo bene raffigura il nostro mondo nel quale ognuno di noi può "impiegare il tempo che ci è concesso". (come spiega Gandalf, per migliorarlo o peggiorarlo) Il libro sprigiona energia positiva che ci incita a difendere la natura, i deboli e ricordare il passato per migliorare il futuro. È il libro più bello nelle opere fantasy.

    dito em 

  • 4

    Cosa dire? Gran libro, grande storia. Detto da uno che non ama particolarmente il genere. Ammetto che la visione del film è stata a volte di grande aiuto per immaginare certe ambientazioni e di contro la lettura del libro mi è servita un sacco a decifrare alcuni passaggi del film che non avevo be ...continuar

    Cosa dire? Gran libro, grande storia. Detto da uno che non ama particolarmente il genere. Ammetto che la visione del film è stata a volte di grande aiuto per immaginare certe ambientazioni e di contro la lettura del libro mi è servita un sacco a decifrare alcuni passaggi del film che non avevo ben compreso. E' forse la prima volta che libro e film si compensano.

    dito em 

  • 5

    IL fantasy

    Non è nulla da dire o da obiettare: questo É il fantasy.
    Un libro fantastico e il numero di pagine non è per niente un ostacolo, anzi! Si entra così dentro nella Terra di Mezzo che una volta finito ci si chiede "E ora cosa faccio?".
    É la seconda volta che lo leggo ed ho capito che per ...continuar

    Non è nulla da dire o da obiettare: questo É il fantasy.
    Un libro fantastico e il numero di pagine non è per niente un ostacolo, anzi! Si entra così dentro nella Terra di Mezzo che una volta finito ci si chiede "E ora cosa faccio?".
    É la seconda volta che lo leggo ed ho capito che per apprezzare davvero quest'opera c'è un'età perfetta: esattamente quando siamo ancora capaci di sognare, il nostro spirito è ancora "leggero" e la vita non si è dimostrata del tutto cattiva, difficile e grigia.

    Non so quando e se lo leggerò ancora, forse quando sarò vecchio e chiederò ad uno dei miei nipoti di leggermelo in modo da riscoprire con lui la bellezza di questo libro.

    dito em 

Sorting by
Sorting by