Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Obama

La politica nell'era di Facebook

Di

Editore: Marsilio - Tempi

3.6
(46)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 159 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8831796089 | Isbn-13: 9788831796088 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Political

Ti piace Obama?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Come nasce un leader nel terzo millennio. Una lezione per l'Italia
Ordina per
  • 4

    Obama e la sua corsa alle primarie vs. Hillary Clinton sono studiati come esempio della nuova politica che, per coinvolgere i "nuovi" elettori, giovani e 2.0, non utilizza solo metodi di propaganda tradizionale, ma anche social network, gruppi di "fan" che discutono tra loro on-line e così via. I ...continua

    Obama e la sua corsa alle primarie vs. Hillary Clinton sono studiati come esempio della nuova politica che, per coinvolgere i "nuovi" elettori, giovani e 2.0, non utilizza solo metodi di propaganda tradizionale, ma anche social network, gruppi di "fan" che discutono tra loro on-line e così via. Interessante.

    ha scritto il 

  • 3

    Non per addetti ai lavori

    Un libro scorrevole, non per esperti di social-cosi, con gli ultimi due capitoli di troppo, in cui non aggiunge nulla.
    Ma soprattutto come avra' fatto Obama a diventare senatore dell'Illinois, dove come si sa ci sono i nazisti (chi non ricorda la famosa battuta dei Blues Brothers) e non c'er ...continua

    Un libro scorrevole, non per esperti di social-cosi, con gli ultimi due capitoli di troppo, in cui non aggiunge nulla.
    Ma soprattutto come avra' fatto Obama a diventare senatore dell'Illinois, dove come si sa ci sono i nazisti (chi non ricorda la famosa battuta dei Blues Brothers) e non c'era ancora twitter?

    ha scritto il 

  • 2

    Interessante e stimolante finché legge la componente "mainstream" del fenomeno Obama (il libro arriva fino alle primarie democratiche). Manifesta invece enormi limiti nel comprendere l'ecosistema digitale che ha favorito l'ascesa del nuovo presidente americano: mi pare un limite sostanziale per u ...continua

    Interessante e stimolante finché legge la componente "mainstream" del fenomeno Obama (il libro arriva fino alle primarie democratiche). Manifesta invece enormi limiti nel comprendere l'ecosistema digitale che ha favorito l'ascesa del nuovo presidente americano: mi pare un limite sostanziale per un testo che nel titolo strizza con furbizia l'occhio proprio ai social network. I giudizi gratuiti e sprezzanti con cui l'autore non manca di sottolineare il suo scetticismo per i fenomeni di rete, posizione legittima ma molto mal documentata, rendono il libro definitivamente dimenticabile. Peccato.

    ha scritto il 

  • 4

    Interessante il libro di Giuliano da Empoli: "Obama. La politica nell'era di Facebook". Un libro uscito a settembre, dunque dopo l'affermazione di Barak nelle primarie Democratiche ma prima delle elezioni che lo hanno vinto conquistare la presidenza USA.


    E' un'analisi dell'affermazione del ...continua

    Interessante il libro di Giuliano da Empoli: "Obama. La politica nell'era di Facebook". Un libro uscito a settembre, dunque dopo l'affermazione di Barak nelle primarie Democratiche ma prima delle elezioni che lo hanno vinto conquistare la presidenza USA.

    E' un'analisi dell'affermazione del personaggio in relazione ai fenomeni del tempo: dalla new economy e dai baby miliardari della Silicon Valley ai socialnetwork, dall'arrivo sulla scena dei Millennial alla valorizzazione dei supporter con logiche e strumenti nuovi.
    Ed è un'analisi dell'importanza del "raccontare una storia", la propria storia.

    ha scritto il 

  • 3

    L'autore, giovane e intelligente, è ben preparato sull'argomento Obama e documentato sugli USA: la sua analisi effettivamente, pur non essendo particolarmente approfondita, è corretta e concreta, mette in luce elementi interessanti. Fin troppo entusiasmo è usato nei confronti dei meriti e delle e ...continua

    L'autore, giovane e intelligente, è ben preparato sull'argomento Obama e documentato sugli USA: la sua analisi effettivamente, pur non essendo particolarmente approfondita, è corretta e concreta, mette in luce elementi interessanti. Fin troppo entusiasmo è usato nei confronti dei meriti e delle effettive capacità e possibilità della rete ma quello è probabilmente un mio limite visto che il mio atteggiamento nei confronti dell'internet e delle sue virtù è ancora piuttosto altalenante.
    Dove mi sembra che il libro, e l'autore con lui, non sia efficace è nel ribaltare quell'analisi e la figura stessa di Obama sull'Europa prima (e più brevemente) e sull'Italia poi: qui davvero mi sembra che Da Empoli prenda diverse cantonate, soprattutto nel tirare conclusioni parecchio banali e, anche, affrettate. Ripeto, il ragazzo è giovane e molto intelligente: avrà modo di farsi perdonare qualche svarione. E alcuni entusiasmi malriposti.

    ha scritto il 

  • 0

    Obama Brand

    Analisi ricca, precisa e puntuale del fenomeno Obama. Mi preoccupa l'idea che questo diventi modello di comunicazione a cui rifarsi, perché si corre il rischio di scorrazzare sui social media, senza riflettere sulle dinamiche di relazione che li tengono in piedi.


    Alla base di tutto, una in ...continua

    Analisi ricca, precisa e puntuale del fenomeno Obama. Mi preoccupa l'idea che questo diventi modello di comunicazione a cui rifarsi, perché si corre il rischio di scorrazzare sui social media, senza riflettere sulle dinamiche di relazione che li tengono in piedi.

    Alla base di tutto, una insuperabile diffidenza verso il marketing che sceglie la politica e viceversa. Ma forse qui sono condizionato da quanto accade in Italia.

    ha scritto il 

  • 4

    Politica 2.0 ?

    Molte osservazioni interessanti sulla "politica nel nuovo millennio", che Obama incarna. Forse Da Empoli da una lettura un po' apologetica di alcuni fenomeni di questi anni (vedi la cosiddetta "new economy"). Da leggere, comunque.

    ha scritto il 

  • 4

    Tre stellette una media di quattro per le speranze, voglia di cambiare e utopie nelle parole di Obama e le due stellette di chi ha raccolto un po' in fretta i pezzi e confezionato il volume.

    ha scritto il