Obliquomo

Di

Editore: Coconino Press

3.9
(19)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: 8876180265 | Isbn-13: 9788876180262 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fumetti & Graphic Novels , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Obliquomo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
L'universo è obliquo? I personaggi che popolano la fantasia di Sergio Ponchione parrebbero affermare all'unisono di sì. L'Obliquomo è un regalo che un nuovo grande talento visionario apporta al panorama del racconto per immagini made in Italy. Apprezzato in Francia e America Ponchione rende omaggio al mondo magico dei fumetti dell'epoca d'oro americana dimostrando che l'espressionismo e le cose "alte" possono abitare le pagine di un fumetto. Geniale, divertente, sgangherato eppure sempre misurato, Ponchione ci trascina in un rito giubilatorio. Imperdibile per un palato raffinato.
Ordina per
  • 4

    Mai pesante, divertentissimo, si discosta dai valori del bene e del male (raziocinio-follia). L'Obliquomo è IL Freak!
    La storia Wunkerkammer è il massimo dell'assurdo.

    ha scritto il 

  • 5

    Potrebbe trattarsi di un saggio, se non fosse che è un fumetto. La storia per esserci c'è, ma dato l'argomento - ovvero quel sentimento di tetra sconsolazione e oppressione che caratterizza le nostre ...continua

    Potrebbe trattarsi di un saggio, se non fosse che è un fumetto. La storia per esserci c'è, ma dato l'argomento - ovvero quel sentimento di tetra sconsolazione e oppressione che caratterizza le nostre esistenze* e innumerevoli opere d'arte - sono soprattutto i disegni e le considerazioni implicite a rendere l'idea. Un'idea che, per sua natura stessa, è forse più facile spiegare in questa maniera, come del resto quest'opera nasce da uno schizzo di un emblematico volto sogghignante rimasto "dormiente" in qualche cassetto dell'autore. Si passa quindi dagli espressionisti tedeschi alla patafisica di Jarry, toccando la peggiore fantascienza (che poi talvolta è anche la migliore), pellicole oscure, wunderkammer, fino ad arrivare alla dimensione obliqua, dove risiedono tutte le creature più improbabili e l'obliquomo stesso.
    Insomma, un concetto che in uno scritto richiederebbe una lunga e forse inultilmente complicata escursione filosofica viene qui redatto in forma semplice (mai banale), elegante e con una maestria tecnica veramente invidiabile.

    * perlomeno quando siamo sotto le oscure manipolazioni dell'obliquomo

    ha scritto il 

  • 3

    una mezza delusione.
    Alla prima occhiata i disegni di Ponchione sono un bellissimo incrocio tra Winsor McKay (LittleNemo) e Pazienza, TinTin e gli espressionisti tedeschi, Escher e Piranesi. Insomma ta ...continua

    una mezza delusione.
    Alla prima occhiata i disegni di Ponchione sono un bellissimo incrocio tra Winsor McKay (LittleNemo) e Pazienza, TinTin e gli espressionisti tedeschi, Escher e Piranesi. Insomma tavole debordanti piene zeppe di creature immaginarie e prospettive Oblique. disegni davvero raffinati con un gusto particolare per la composizione delle pagine, quasi mai incasellate nella canonica griglia.
    Eppure c'è qualcosa che non va: la storia.
    La storia di Obliquomo non mi riesce a piacere.
    è poco spontanea.
    più che una storia è il tentativo di giustificare l'esplosiva fantasia grafica appiccicandgli addosso una trama.
    Preferisco le tavole in cui Ponchione, racconta semplicemente dei sogni, delle visioni senza nè capo nè coda.

    ha scritto il