TIMREADING
Ha scritto il 17/01/18
Oblomov
Il’ja Il’ic Oblomov (ottimamente interpretato da Oleg Tabakov) è un proprietario terriero che vive con la rendita di una sua lontana e trascurata tenuta. Quando facciamo la sua conoscenza, Oblomov ha una trentina d’anni, e vive a Pietroburgo.. Le sue...Continua
tannivella
Ha scritto il 14/01/18

mi sono immedesimata a tal
punto che l'ho lasciato a metà

  • 2 mi piace
Montanari Mei
Ha scritto il 08/01/18
Oblomovismo!
Come spesso accade nelle opere del romanticismo, in questa interessante opera del russo Goncharov, la passione si scontra con altri sentimenti. In questo caso l’avversario è l’attitudine all’indolenza che per l’autore era la metafora dell’atteggiame...Continua
AdrianaT.
Ha scritto il 06/10/17
"Oh, santo Dio, la vita ci raggiunge ovunque!"
'Lòfar' lui e lòfar il suo servo. È così che si dice dalle mie parti quando indolenza, abulia, pigrizia e inerzia sono talmente connaturate e incredibilmente resistenti e refrattarie a qualsiasi stimolo da fare di un essere, a vita, la naturale propa...Continua
  • 13 mi piace
  • 5 commenti
Diceros
Ha scritto il 01/07/17
Pietra miliare indispensabile per conoscere la profondità del carattere russo. Una società basata sulla rendita fondiaria derivante dalla servitù della gleba. Nell'intero volume si scontrano la mentalità, l'oblomovismo, con la ricerca da parte di un...Continua
  • 1 mi piace

Inviaggio
Ha scritto il Jan 03, 2012, 13:13
Egli non si rendeva mai chiaramente conto del peso che ha una parola di bene, di verità, di purezza, gettata nella corrente dei discorsi generali; della profonda derivazione di corrente che essa può provocare; non pensava che, detta arditamente e a v...Continua
Pag. 267
Luca Caldarelli
Ha scritto il Dec 26, 2011, 22:14
Sono furbe e giocano d'astuzia solo le donne più o meno limitate. Mancando loro l'intelligenza pura e semplice, muovono le leve della vita spicciola, quotidiana, per mezzo dell'astuzia, e intrecciano come un merletto la loro politica domestica, senza...Continua
Pag. 314
Luca Caldarelli
Ha scritto il Dec 26, 2011, 22:12
Camminavano piano; lei ascoltava distrattamente, passando strappò un rametto di lillà e, senza guardarlo, glielo diede. "Cos'è?" chiese, stupito. "Lo vede: un rametto." "Quale rametto?" disse guardandola con tanto d'occhi. "Di lillà." "Lo so... ma co...Continua
Pag. 281
Luca Caldarelli
Ha scritto il Dec 26, 2011, 22:09
Ma i giorni erano seguiti ai giorni, gli anni erano succeduti agli anni, la peluria s'era trasformata in ispida barba, il brillio degli occhi era stato sostituito da due puntini opachi, la figura s'era arrotondata, i capelli avevano cominciato implac...Continua
Pag. 62
Cosmo
Ha scritto il Oct 04, 2011, 16:41
- Quando non si sa per che cosa si vive, si vive così come capita, alla giornata; ti rallegri che è passata un'altra giornata, che è venuta la notte e nel sonno affoghi la stupida domanda perché hai vissuto questo giorno e perché vivrai domani
Pag. 230

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

PuO2
Ha scritto il Feb 16, 2015, 01:33
, Fiction & Literature , Philosop
Autore: pagine: 491 | Format

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi