Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Occhi nella notte

Di

Editore: Marsilio (Tascabili; 56)

2.9
(68)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 125 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8831764845 | Isbn-13: 9788831764841 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuliana Carli

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Occhi nella notte?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"Breve romanzo di grande intensità, giostrato tra le sottigliezze del giapponese e lo slang americano che racconta una storia doppiamente trasgressiva: la passione travolgente per Kim, una giovane giapponese, e Spoon, un militare americano di colore che ha disertato. Il libro, ricco di contrasti e di brusche dolcezze, è un connubio inestricabile di sesso e di sentimeni." Patrizia Ventura Un libro intriso di umori, profumi e sapori che si intrecciano in immagini rapide come spot, ai ritmi che accompagnano la quotidianità dei giovani giapponesi americanizzati: dal jazz al rap newyorkese, dal soul alle melodie di Chet Baker, Thelonius Monk, Tina Turner." Donatella Trotta
Ordina per
  • 3

    queste cose le scrivono meglio le autrici cinesi

    sesso, rapporti di dipendenza emotiva, lavori nei night club e soldati americani neri con grossi affari...non è tanto il fatto di parlare di questo, quanto quello di parlarne in maniera assai ...continua

    sesso, rapporti di dipendenza emotiva, lavori nei night club e soldati americani neri con grossi affari...non è tanto il fatto di parlare di questo, quanto quello di parlarne in maniera assai banale...quasi le stesse tematiche affrontate da autrici cinesi, come nel caso di Shanghai baby, hanno un sapore più realistico e meno infantile, ma forse dipende dal fatto che le autrici giapponesi spesso hanno una prosa infantile, basti pensare a quella insulsa di Banana Yoshimoto la cui popolarità mi è ancora del tutto inspiegabile...

    ha scritto il 

  • 2

    Beddo Taimu Aizu ベッドタイムアイズ (1985)

    Storia d'amore molto fisica tra la giapponese Kim, che canta jazz nei club, e il disertore nero americano Spoon. Come in Trash ho notato nella protagonista la tendenza a tollerare qualsiasi cosa ...continua

    Storia d'amore molto fisica tra la giapponese Kim, che canta jazz nei club, e il disertore nero americano Spoon. Come in Trash ho notato nella protagonista la tendenza a tollerare qualsiasi cosa (anche violenza fisica e verbale) venga dall'Uomo, in cambio di sesso e sporadiche tenerezze: è un atteggiamento che non condivido e spero che non sia autobiografico come altri particolari del libro (la Yamada è sposata con un americano nero ex militare). Non ho trovato il romanzo particolarmente erotico, capisco l'importanza del fatto che sia una donna a parlare di sesso ma si poteva sforzare di più; mi hanno indispettita la frammentarietà e un Giappone molto americanizzato

    ha scritto il 

  • 2

    è stato il primo libro che ho letto di questa autrice; sono rimasta delusa perché non si parla di Giappone, oltre al fatto che la storia non mi è piaciuta. Sono contenta comunque di aver voluto ...continua

    è stato il primo libro che ho letto di questa autrice; sono rimasta delusa perché non si parla di Giappone, oltre al fatto che la storia non mi è piaciuta. Sono contenta comunque di aver voluto leggere altri suoi libri, molto migliori.

    ha scritto il