Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Occidente estremo

Il nostro futuro tra l'ascesa dell'impero cinese e il declino della potenza americana

Di

Editore: A. Mondadori (Strade blu)

3.9
(253)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 284 | Formato: Paperback

Isbn-10: 880460333X | Isbn-13: 9788804603337 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri

Genere: Business & Economics , Social Science

Ti piace Occidente estremo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Federico Rampini, dopo cinque anni a Pechino, è dal 2009 corrispondente della "Repubblica" da New York, il luogo forse più "caldo" del momento. Dal suo nuovo, privilegiato osservatorio si interroga, in questo libro, sul destino declinante della superpotenza americana e disegna una mappa che tiene conto dei nuovi rapporti di forza con Cindia dopo la crisi del 2008. Quali sono gli effetti della "nuova America" sulla "vecchia Europa"? Come sapremo rispondere alle sfide della nuova economia globale? E soprattutto: come stanno cambiando in questo scenario le nostre vite? Rampini risponde con la consueta lucidità e capacità di visione a queste domande cruciali, raccontando, attraverso una molteplicità di storie e personaggi affascinanti, gli stili di vita, le nuove forme di lavoro e i protagonisti del mondo che verrà.




Ordina per
  • 2

    Un’accozzaglia di opinioni sull’occidente e l’oriente probabilmente tratte da articoli precedentemente scritti. Oramai datato sotto molti aspetti. Personalmente l’ho trovato deludente, e datato oramai, perchè troppo impregnato dall’esperienza personale di Rampini: se un suo amico americano gli c ...continua

    Un’accozzaglia di opinioni sull’occidente e l’oriente probabilmente tratte da articoli precedentemente scritti. Oramai datato sotto molti aspetti. Personalmente l’ho trovato deludente, e datato oramai, perchè troppo impregnato dall’esperienza personale di Rampini: se un suo amico americano gli chiede aiuto per trovare lavoro al figlio appena laureato in matematica il problema non penso sia nel mercato del lavoro degli USA ma nell’avere un figlio deficiente.

    ha scritto il 

  • 4

    dal suo punto di vista privilegiato nella sua casa di NY Rampini ci racconta con il suo tratto vivace e arguto di come l'oriente e la Cina in particolare stia penetrando in una sorta di conquista silenziosa nei meandri più impensabili dell'Occidente, dalla prima banca Cinese che apre i suoi uffic ...continua

    dal suo punto di vista privilegiato nella sua casa di NY Rampini ci racconta con il suo tratto vivace e arguto di come l'oriente e la Cina in particolare stia penetrando in una sorta di conquista silenziosa nei meandri più impensabili dell'Occidente, dalla prima banca Cinese che apre i suoi uffici a Wall Street ai vecchietti che di notte raccolgono tappi e bottiglie dai cassonetti.
    Utile, curioso e divertente, l'occhio critico e a tratti disincantato di Rampini non delude mai.

    ha scritto il 

  • 5

    Piacevole ed istruttiva lettura su aspetti politici, sociali ed economici di questo mondo globalizzato, visto soprattutto dal duplice osservatorio del declino americano e dell'ascesa cinese. In questo contesto l'Italia, con i suoi politici (ma non solo), appare sempre più estrema periferia.

    ha scritto il 

  • 5

    Questo libro è un mucchietto di tasselli posti sul piano pronti per la creazione di un mosaico che ciascuno assembla in una prova di fantasia, dando più importanza ai pezzi che luccicano, i grandi eventi che hanno visibilità sui media mondiali, piuttosto che a quelli dalle tinte tenui, ovvero, qu ...continua

    Questo libro è un mucchietto di tasselli posti sul piano pronti per la creazione di un mosaico che ciascuno assembla in una prova di fantasia, dando più importanza ai pezzi che luccicano, i grandi eventi che hanno visibilità sui media mondiali, piuttosto che a quelli dalle tinte tenui, ovvero, quelli individuali o di piccoli gruppi nascenti per ideali o per necessità.
    In ogni caso il reporter che ha raccolto i pezzetti di storia ha svolto a pieno il proprio dovere, raccontando a noi stanziali cosa succede nel mondo, di quali forze si stiano sprigionando dai due grossi blocchi di potere che si sono delineati in questo scorcio di secolo, la Cina e gli USA e in che modo queste due potenze sono in campo con i loro modelli politico, economico e sociale, a volte divergenti, altre strettamente connessi.

    Gli argomenti sono tanti, alcuni inquietanti come il pezzo d'esordio "Al cinema con la balena" che mostra una decadenza fisica nonché psichica dell'americano obeso, altri più rassicuranti come "Il futuro è dei dilettanti eccellenti" in cui è manifesta la volontà di sostituirsi alla standardizzazione ed omologazione dettata dal marketing globale. Ma tutti sono interessanti.

    Bella lettura, a dimostrazione che la realtà riesce sempre a stupire, nel bene così nel male.

    ha scritto il 

  • 3

    due stelle e mezzo arrotondate in su

    3 non se le merita. Secondo me eh!


    frammentario, ovviamente, visto che e' composto da articoli più o meno bene cuciti assieme. A tratti interessante, a tratti notizie strasentite, superficiale e piuttosto presuntuoso. Consiglierei infatti i grandi dell'economia mondiale di chiamarlo a cons ...continua

    3 non se le merita. Secondo me eh!

    frammentario, ovviamente, visto che e' composto da articoli più o meno bene cuciti assieme. A tratti interessante, a tratti notizie strasentite, superficiale e piuttosto presuntuoso. Consiglierei infatti i grandi dell'economia mondiale di chiamarlo a consulto, perché la sue certezze sull'evoluzione del mercato e della cultura cinese e americana, possono chiarir loro le idee sul nostro futuro.

    Questo è il terzo tuo libro, Rampini, che leggo. E confesso che per quest'ultimo la motivazione è stata principalmente estetica. Non un granché come motivazione, vero? :D Credo che per il futuro mi limiterò a leggerne il blog.

    Vado va, che per oggi lo voglio finire: ho qualcosa di succoso sul comodino che mi aspetta!

    Finito. E vissero tutti felici e contenti e ottimisti.

    ha scritto il 

  • 4

    Due facce

    Eccellenze e punti deboli dei due imperi, quello decadente rappresentato dagli Stati uniti, e quello ascendente della Cina, sono presenti in questo libro del giornalista Rampini.


    Articoli che dimostrano la conoscenza della materia, una buona analisi del presente, un intelligente ancoraggi ...continua

    Eccellenze e punti deboli dei due imperi, quello decadente rappresentato dagli Stati uniti, e quello ascendente della Cina, sono presenti in questo libro del giornalista Rampini.

    Articoli che dimostrano la conoscenza della materia, una buona analisi del presente, un intelligente ancoraggio con il passato, ed una ottima prospettiva di quello che potrebbe aspettarci.

    ha scritto il