Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Ocean Sea

By Alessandro Baricco

(55)

| Paperback | 9781847670748

Like Ocean Sea ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

An acclaimed and haunting tale of love and vengeance - from the author of the bestselling Silk

1836 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Particolare, per lo stile, la storia o meglio le storie raccontate e i suoi protagonisti. E' un libro da vivere, fissando nella mente e negli occhi le immagini e non le parole per gustarlo appieno.
    E' uno di quei libri che piace o non piace e dalle ...(continue)

    Particolare, per lo stile, la storia o meglio le storie raccontate e i suoi protagonisti. E' un libro da vivere, fissando nella mente e negli occhi le immagini e non le parole per gustarlo appieno.
    E' uno di quei libri che piace o non piace e dalle dicotomie non si scappa

    Is this helpful?

    Luca Torri said on Sep 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Solo chi è amante del mare può comprendere l'infinito che si cela nelle parole di Baricco. Dove c'è il mare c'è libertà

    Is this helpful?

    Valentina said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Io la voglio, la vita!

    Farei qualsiasi cosa per poter averla, tutta quella che c'è, tanta da impazzirne, non importa, posso anche impazzire ma la vita quella non voglio perdermela, io la voglio, davvero, dovesse anche fare un male da morire è vivere che voglio.
    Ce la farò, ...(continue)

    Farei qualsiasi cosa per poter averla, tutta quella che c'è, tanta da impazzirne, non importa, posso anche impazzire ma la vita quella non voglio perdermela, io la voglio, davvero, dovesse anche fare un male da morire è vivere che voglio.
    Ce la farò, vero?

    Poetico, affascinante e temerario racconto sospeso tra fantasia e realtà...

    Is this helpful?

    Morgana said on Sep 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Usando il mare come metafora esistenziale, Baricco narra dei suoi surreali personaggitutto in un ambiente a dir poco surreale e magico: la locanda Almayer, situata in una fantomatica spiaggia a due passi dal mare, buon libro

    Is this helpful?

    Ugodiroma said on Sep 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Un libro che parla di Mare

    Appena terminato ed ho ancora il sapore di sale sulle labbra. Barricco riesce li dove il pittore Plasson non riesce: racchiudere il mare sulla carta. La locanda Almayer è una nave alla deriva, senza direzione ma non perché è non l'abbia, ma perché no ...(continue)

    Appena terminato ed ho ancora il sapore di sale sulle labbra. Barricco riesce li dove il pittore Plasson non riesce: racchiudere il mare sulla carta. La locanda Almayer è una nave alla deriva, senza direzione ma non perché è non l'abbia, ma perché non la vuole, non la cerca. I personaggi che le ruotano intorno, naufraghi nelle loro vite, ritrovano serenità in essa, come la si può trovare nel mare, ma spesso non è la serenità che si aspettavano. La locanda è abitata/gestita da 5 ragazzini che appaiono più saggi e più decisi dei loro clienti/adulti, d'altronde forse ragazzini non sono, ma persone che il mare lo hanno capito da sempre. Il mare ti invecchia fuori, ti lascia giovane dentro. Alla fine lasci degli amici, ma sai che rimarranno lì, nei tuoi ricordi, tutti insieme, Plasson e Bartleboom, Elisewin e Padre Pluch, Ann Deveria, Thomas e Savigny, e il cliente della settima stanza che non firma sul librone forse perché firma il libro....tutti alla fine ottengono quello che cercano perché il mare è così, un onda dopo l'altra ti dà tutto e ti toglie tutto, è cura e malattia, è amico e nemico è tutto ma non è mai niente. Lo potresti descrivere con una sola parola ma non si sa quale, perchè ognuno ha la sua.

    P.S.
    La descrizione dei fiumi come modi migliori per raggiungere il mare è da nobel.

    Is this helpful?

    Ando Alessandro Wegner said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book