Oceano mare

Di

Editore: Rizzoli (BUR, La scala)

4.1
(15518)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Catalano , Olandese , Polacco , Russo

Isbn-10: 8817106100 | Isbn-13: 9788817106108 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Viaggi

Ti piace Oceano mare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Molti anni fa, nel mezzo di qualche oceano, una fregata della marina francese fece naufragio. 147 uomini cercarono di salvarsi salendo su un'enorme zattera e affidandosi al mare. Un orrore che durò giorni e giorni. Un formidabile palcoscenico su cui si esibirono la peggior ferocia e la più dolce pietà. Molti anni fa, sulla riva di un qualche oceano, arrivò un uomo. L'aveva portato lì una promessa. La locanda in cui si fermò si chiamava Almayer. Sette stanze. Degli strani bambini, un pittore, una donna bellissima, un professore dal nome strano, un uomo misterioso, una ragazza che non voleva morire, un prete buffo. Tutti lì, a cercare qualcosa, in bilico sull'oceano. Molti anni fa, questi e altri destini incontrarono il mare e ne tornarono segnati. Questo libro li racconta perché, ad ascoltarli, si sente la voce del mare. Lo si può leggere come un racconto a suspense, come un poema in prosa, un conte philosophique, un romanzo d'avventura. In ogni caso, vi domina la gioia rapinosa di raccontare storie attraverso una scrittura e una tecnica narrativa senza modelli né antecedenti né maestri. Il timbro di "Oceano mare" non ha infatti riscontri nella nostra narrativa , anche per l'accensione fantastica che non conosce pause, per la gamma emotiva che vi viene sciorinata: si va infatti dall'ironia più sfaccettata alla melanconia più fonda, dalla comicità più sanguigna al pathos più coinvolgente e meno patetico.
Ordina per
  • 1

    Disgustoso

    Mi ha fortemente deluso. L'ho comprato per caso, a 2 euro, al mercato settimanale della mia città. Non mi piace come scrive Baricco. Ho aspetto 20 righe per trovare un punto, e poi critichiamo la pros ...continua

    Mi ha fortemente deluso. L'ho comprato per caso, a 2 euro, al mercato settimanale della mia città. Non mi piace come scrive Baricco. Ho aspetto 20 righe per trovare un punto, e poi critichiamo la prosa ciceroniana. A me non ha lasciato niente. Anzi, una cosa me la ricordo: "la verità è sempre disumana", parola di Baricco.

    ha scritto il 

  • 5

    Dalla prima pagina di questo romanzo si viene trasportati dolcemente in un'altra dimensione, fatta di luoghi incantevoli e personaggi del tutto
    bizarri. Ognuno di loro nasconde in sé sentimenti puri e ...continua

    Dalla prima pagina di questo romanzo si viene trasportati dolcemente in un'altra dimensione, fatta di luoghi incantevoli e personaggi del tutto
    bizarri. Ognuno di loro nasconde in sé sentimenti puri e autentici, che solo il contatto con l'immenso oceano mare può far riemergere.
    Mi ha affascinato il modo delicato in cui Baricco ha dato una consistenza alla storia, ma questo non c'è neanche bisogno di dirlo..

    ha scritto il 

  • 3

    [...]
    E’ particolare, appunto, a tratti suggestivo a tratti crudo e diretto e alcuni personaggi, anche con pochi tratti, risultano belli, affascinanti. Penso sia proprio il mio essere refrattaria alla ...continua

    [...]
    E’ particolare, appunto, a tratti suggestivo a tratti crudo e diretto e alcuni personaggi, anche con pochi tratti, risultano belli, affascinanti. Penso sia proprio il mio essere refrattaria alla poesia a portarmi a tre stelle piuttosto che quattro. Alcune parti mi sono scivolate addosso probabilmente perchè non son riuscite a fare breccia nel mio animo da lettrice poco poetica.
    [...]

    Recensione completa: http://www.bluestarsland.altervista.org/Letture_Oceanomare.htm

    ha scritto il 

  • 3

    messaggio/massaggio

    lo stile di Baricco credo sia unico. I sui messaggi te li spalma addosso come fossero olii, e li massaggia fin a che non li assorbi.
    "la prima cosa è il mio nome, la seconda quegli occhi, la terza un ...continua

    lo stile di Baricco credo sia unico. I sui messaggi te li spalma addosso come fossero olii, e li massaggia fin a che non li assorbi.
    "la prima cosa è il mio nome, la seconda quegli occhi, la terza un pensiero, la quarta la notte che viene, la quinta quei corpi straziati, le sesta è fame, la settima orrore, l'ottava i fantasmi della follia, la nona è carne e la decima è un uomo che mi guarda e non mi uccide. L'ultima è la vela. Bianca. All'orizzonte."

    ha scritto il 

  • 4

    Libro particolare, a tratti stupendo e a tratti meno. Nel complesso un bel libro, originale, scritto bene, che non annoia. Esce dai soliti canoni del romanzo lineare, bisogna esser preparati psicologi ...continua

    Libro particolare, a tratti stupendo e a tratti meno. Nel complesso un bel libro, originale, scritto bene, che non annoia. Esce dai soliti canoni del romanzo lineare, bisogna esser preparati psicologicamente... del resto Baricco è così. Alterna parti delicate, a parti crude, a volte lezioso, a volte surreale. Bisogna solo lasciarsi trasportare dalla sua scrittura che è come l'oceano: a volte calmo e amorevole, e altre volte in tempesta.

    ha scritto il 

Ordina per