Odio gli indifferenti

L'indifferenza è vigliaccheria. Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia

Voto medio di 433
| 87 contributi totali di cui 66 recensioni , 21 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"Quando discuti con un avversario prova a metterti nei suoi panni lo comprenderai meglio... Ho seguito questo consiglio ma i panni dei miei avversari erano così sudici che ho concluso: è meglio essere ingiusto qualche volta che provare di nuovo quest ...Continua
Guido
Ha scritto il 12/07/18

A parte il passaggio sull'amministrazione pubblica, per la quale davvero sembra non essere cambiato molto dal 1918 ad oggi, l'ho trovato più di interesse storico, che attuale.
Molto bello il brano sull'indifferenza.

Costanzocugia79
Ha scritto il 07/05/17

Ben scritto, intriso di ideali, pensieri su temi difficili resi in un linguaggio chiaro e ben comprensibile, risalente a un secolo fa ma di un'attualita' disarmante... pare che molte cose non siano cambiate, anzi...

Dade
Ha scritto il 27/03/17

Se alcuni modi di pensare oggi sono affermati è grazie a persone pensanti come Gramsci che con opere come questa ci hanno insegnato a usare il cervello . Perfetto il diario intitolato "Un compito morale".

Serena Ze
Ha scritto il 16/02/17

Quello che mi ha colpito è la capacità di storytelling con un linguaggio chiaro, ironico, accattivante

Merido
Ha scritto il 10/01/17

un piccolo libro con grandi pensieri


Giulia Covino
Ha scritto il Oct 17, 2013, 17:08
Una guerra, datto l'assestamento attuale della produzione e degli scambi, non può arricchire nessuno, non è utile a nessuno, in una guerra moderna non vi possono essere vincitori e vinti, ma tutti saranno vinti, cioè per tutti si abbasserà il livello...Continua
Pag. 80
Giulia Covino
Ha scritto il Oct 17, 2013, 17:03
Sarà l'iniziativa politica dei sovversivi, nel presente come nel passato, che travolgerà le inettitudini e gli interessi particolaristici delle classi dominanti.
Pag. 77
Giulia Covino
Ha scritto il Oct 17, 2013, 17:02
Per scrivere la storia infatti (nel senso più degno e più serio della parola) non basta far conoscere l'aspetto esteriore e superficiale degli avvenimenti, ma bisogna intenderne e porne in luce il significato e i motivi più profondi, che ricollegano...Continua
Pag. 71
Giulia Covino
Ha scritto il Oct 17, 2013, 16:55
Se i pochi addetti all'ordine, che specificatamente hanno il dovere della responsabilità e della serietà, il dovere non sentono e ubbidiscono solo al capriccio, al desiderio di scansare la fatica, alle più basse passioni dell'animo, come si può avere...Continua
Pag. 67
Giulia Covino
Ha scritto il Oct 17, 2013, 16:42
Il cristianesimo ha impastoiato le intelligenze, ha impedito la ricerca spassionata della verità.
Pag. 49

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi