Odissea nello Spazio

2001 - 2010 - 2061 - 3001

Di

Editore: Superpocket

4.1
(273)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 752 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8846201280 | Isbn-13: 9788846201287 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Bruno Oddera , Sergio Mancini , Marco e Dida Paggi

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Odissea nello Spazio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tutto cominciò quattro milioni di anni fa con l'apparizione inquietante di un monolito, struttura aliena dotata di straordinari poteri che accese la scintilla dell'intelligenza nelle scimmie trasformandole in esseri umani. All'alba del ventunesimo secolo un identico monolito nero trovato sulla Luna segnò l'inizio dell'avventura del comandante Dave Bowman, del suo vice Frank Poole e del supercomputer Hal a bordo dell'astronave Discovery.Era questo il mondo di "2001: Odissea nello spazio", capolavoro della narrativa fantascientifica, celebrato dall'indimenticabile film di Stanley Kubrick. In un magistrale equilibrio tra proiezione scientifica e immaginazione Arthur C. Clarke, il più grande scrittore di fantascienza dei nostri tempi, dette seguito alla leggendaria saga dedicata al futuro con altri appassionanti episodi: "2010: Odissea due", "2061: Odissea tre", "3001: Odissea finale".Raccogliendo per la prima volta i quattro romanzi, il volume offre ai lettori il racconto completo della più straordinaria esplorazione dei misteri insondabili dell'universo e dell'eterno, appassionante confronto tra l'uomo e l'ignoto.
Ordina per
  • 4

    2001: Odissea nello Spazio (★★★★★)
    2010: Odissea Due (★★★★☆)
    2061: Odissea Tre (★★★☆☆)
    3001: Odissea Finale (★★★☆☆)

    ha scritto il 

  • 3

    Il primo della serie è il romanzo che lo scrittore Arthur C. Clarke trasse dal film di Kubrick, partendo da un suo vecchio racconto (La sentinella). Molto più esplicito e spiegazionista rispetto al c ...continua

    Il primo della serie è il romanzo che lo scrittore Arthur C. Clarke trasse dal film di Kubrick, partendo da un suo vecchio racconto (La sentinella). Molto più esplicito e spiegazionista rispetto al criptico film.

    ha scritto il 

  • 4

    Odissea nello spazio, la saga

    Se avete visto il film, il libro 2001 Odissea nello Spazio (1968) non vi riserverà alcuna sorpresa. Nato dal racconto La Sentinella, il romanzo è stato messo insieme e ultimato da Clarke mentre lavora ...continua

    Se avete visto il film, il libro 2001 Odissea nello Spazio (1968) non vi riserverà alcuna sorpresa. Nato dal racconto La Sentinella, il romanzo è stato messo insieme e ultimato da Clarke mentre lavorava con Kubrick al film, perciò sono i pochi dettagli che si discostano. La peculiarità del film di avere pochi dialoghi e una grande potenza visiva è stata trasferita anche nel libro, compatibilmente con la diversità tra i mezzi di comunicazione. Clarke narra “dall'alto” e osserva i protagonisti come se indagasse le cavie dentro al labirinto. [...]
    In 2010 Odissea Due (1982), Clarke fornisce una spiegazione ai fatti di 2001 proseguendo così la vicenda dell'umanità protagonista della sua visione cosmica. Il romanzo ha una forma narrativa migliore del predecessore, ed è anche più lungo. L'essere superiore in cui Bowman si è trasformato ci rivela l'intenzione di queste entità di “tutelare” lo sbocciare della vita nell'universo. [...]
    Il terzo volume, 2061 Odissea Tre (1987), è una caduta di stile che ha davvero poco da spartire con i due predecessori. La forma è troppo descrittiva e priva di dialoghi, la sostanza è carente [...].
    3001 Odissea Finale (1997) tenta di dare un'ultima risposta, fornendo un epilogo definitivo, al mistero dei monoliti. Assodato che si tratta di “veicoli” di un'ignota intelligenza aliena, ora si rivelano essere una seria minaccia: se le forme di vita nel sistema solare non si fossero rivelate all'altezza, come si lascia intendere, questa deciderà di porvi fine. [...]
    Leggi tutte le recensioni: http://beatblog2.blogspot.it/2014/12/arthur-c-clarke-pt4-odissea-nello.html

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico

    una storia molto particolare, direi. Un final completamente aperto e inaspettato. Un libro ricco di colpi di scena e che riflette quello che potrebbe essere nel futuro. Tutto partendo dalle scimmie. ...continua

    una storia molto particolare, direi. Un final completamente aperto e inaspettato. Un libro ricco di colpi di scena e che riflette quello che potrebbe essere nel futuro. Tutto partendo dalle scimmie.

    ha scritto il 

  • 4

    7,5/10

    Dei quattro romanzi che compongono questo volume il terzo è quello che mi è piaciuto meno: sottotono, senza il plot twist brillante che caratterizza prima o poi ciascuno degli altri tre.
    Lo stile è a ...continua

    Dei quattro romanzi che compongono questo volume il terzo è quello che mi è piaciuto meno: sottotono, senza il plot twist brillante che caratterizza prima o poi ciascuno degli altri tre.
    Lo stile è a tratti pedante nella sua precisione scientifica e potrebbe risultare ostico per chi non avesse una infarinatura generale degli argomenti (penso che i miei genitori in quei punti si annoierebbero molto e capirebbero poco); inoltre Clarke nei seguiti spesso riprende interi spezzoni dei libri precedenti, il che non è un problema la prima volta che lo fa ma diventa seccante quando, per la quarta volta nel giro di due settimane, mi ritrovo a leggere lo stesso capitolo... che finisco per saltare, ovviamente.
    La storia in compenso cattura, ci sono dei momenti di suspense, non mancano i colpi di scena e delle trovate talmente assurde da lasciare a bocca aperta: un ottimo risultato per un libro di fantascienza, a mio parere.

    ha scritto il 

  • 3

    Sinceramente mi aspettavo molto di più da uno dei cult della fantascienza.... cmq la frase qui sotto è come minimo veritiera sempre di più con queste 1000 possibilità di accedere alle notizie da teleg ...continua

    Sinceramente mi aspettavo molto di più da uno dei cult della fantascienza.... cmq la frase qui sotto è come minimo veritiera sempre di più con queste 1000 possibilità di accedere alle notizie da telegiornali, giornali, blog, internet, social network e altro ancora......

    Era difficile immaginare in qual modo il sistema potesse essere perfezionato o reso più comodo. Ma, prima o poi, supponeva Floyd, esso sarebbe tramontato, per venir sostituito da qualcos'altro di inimmaginabile come lo sarebbe stato lo stesso Schermo-notizie per Caxton o per Gutenberg.
    La lettura di uno di quei minuscoli titoli elettronici induceva spesso a un'altra riflessione. Quanto più erano miracolosi i mezzi di comunicazione, tanto più banale, di cattivo gusto e deprimente sembrava essere il contenuto delle notizie che trasmettevano. Incidenti, delitti, disastri naturali e causati dall'uomo, minacce di guerra, tetri articoli di fondo... Tutte queste cose continuavano ad essere il succo dei milioni di parole diffusi nell'etere. Eppure Floyd si domandava altresì se questo fosse, tutto sommato, un fatto negativo; i quotidiani di Utopia, aveva deciso già da un pezzo, sarebbero stati tremendamente noiosi.

    ha scritto il 

  • 0

    Un voto alto, considerando il massimo per il primo capitolo, lo storico 2001 e il seguito in cui, a mio avviso, ma non sono un appassionato di fantascienza quindi non so se sono credibile, la qualità ...continua

    Un voto alto, considerando il massimo per il primo capitolo, lo storico 2001 e il seguito in cui, a mio avviso, ma non sono un appassionato di fantascienza quindi non so se sono credibile, la qualità scema verso il basso man mano che si procede, e l'opera finisce per sfuggire un po' di mano.
    Il giudizio positivo si riferisce unicamente al libro, cercando di ignorare, almeno mentre scrivo, la vita sordida dell'autore.

    ha scritto il