Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Oh, boy!

By Marie-Aude Murail

(740)

| Hardcover | 9788809051713

Like Oh, boy! ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

I Morlevent sono tre: un maschio e due femmine. Orfani da poche ore. Hanno giurato di non separarsi mai. Siméon Morlevent, 14 anni. Smilzo per non dire emaciato. Occhi marroni. Segni particolari: superdotato intellettualmente, si accinge a preparare Continue

I Morlevent sono tre: un maschio e due femmine. Orfani da poche ore. Hanno giurato di non separarsi mai. Siméon Morlevent, 14 anni. Smilzo per non dire emaciato. Occhi marroni. Segni particolari: superdotato intellettualmente, si accinge a preparare la maturità. Morgane Morlevent, 8 anni. Occhi marroni. Orecchie a sventola. Prima della classe e molto attaccata al fratello. Segni particolari: gli adulti si dimenticano sempre di lei. Sempre. Venise Morlevent, 5 anni. Occhi blu, capelli biondi, uno zuccherino. La bambina che tutti sognano. Segni particolari: fa vivere delle torride storie d'amore alle sue Barbie. I tre Morlevent non hanno nessuna intenzione di affidare il loro futuro alla prima assistente sociale che passa. Il loro obiettivo è lasciare l'orfanotrofio dove sono stati parcheggiati e trovare una famiglia. Al momento, solo due persone potrebbero accettare di adottarli. Per delle ottime ragioni. Per delle tremende ragioni. Una delle due non brilla per simpatia, l'altro è irresponsabile e… ah, in più si detestano.

252 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    I Morlevent o la morte

    Leggerezza non necessariamente è sinonimo di superficialità. Con leggerezza si possono dire tante cose, raccontare tante storie, affrontare argomenti delicati e tristi eppure riuscire a strappare un sorriso anche tra qualche lacrima. Una storia un po ...(continue)

    Leggerezza non necessariamente è sinonimo di superficialità. Con leggerezza si possono dire tante cose, raccontare tante storie, affrontare argomenti delicati e tristi eppure riuscire a strappare un sorriso anche tra qualche lacrima. Una storia un po’ strampalata, dove i bambini sembrano adulti e gli adulti bambini, dove si affrontano temi importanti giocando a Tomb Raider o con le Barbie, dove si disegnano cuori o diavoli a seconda dell’occorrenza, ci si rifugia nel cioccolato o si cucinano troppe empanadas! Si Venise, i bacini mi piacciono tanto!

    Se si separa una metà dall'altra c'è una metà che è triste e vive solo a metà

    Is this helpful?

    Mari said on Sep 8, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Apprezzo molto chi scrive di argomenti seri ma con ironia, quindi non posso che parlare bene di questo delizioso libro. La storia di questi 3 fratelli +1 è a dir poco incredibile, si ride, certo, ma ad un certo punto mi è scesa anche la lacrimuccia. ...(continue)

    Apprezzo molto chi scrive di argomenti seri ma con ironia, quindi non posso che parlare bene di questo delizioso libro. La storia di questi 3 fratelli +1 è a dir poco incredibile, si ride, certo, ma ad un certo punto mi è scesa anche la lacrimuccia. Assolutamente consigliato, poi è breve, si legge velocemente.

    Is this helpful?

    greeneyes said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Una storia di buoni sentimenti, un poco fantasiosa, un poco tenera e che affronta il tema della genitorialità e dell'omosessualità in modo assai blando e simpatico.
    Non è un caso che questo romanzo sia indicato più a giovani adolescenti che ad attemp ...(continue)

    Una storia di buoni sentimenti, un poco fantasiosa, un poco tenera e che affronta il tema della genitorialità e dell'omosessualità in modo assai blando e simpatico.
    Non è un caso che questo romanzo sia indicato più a giovani adolescenti che ad attempate signore. Però ogni tanto ho voglia anche io di leggerezza!
    Se per caso appartenete a qualche movimento integralista non fatelo cadere in mano alla vostra (immagino numerosa) prole : potrebbe crearsi la strana idea che si possa prendersi cura degli altri (e magari 'crescere' facendolo)anche se si divide il letto con una persona del nostro stesso sesso...ohibò ma nessuno controlla cosa si stampa in Italia?

    Is this helpful?

    Carolindia (Una promessa della recensione libraria stroncata da Anobii!) said on Aug 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Tra il serio e il faceto.

    Questo romanzo l'ho trovato veramente carino, anche se non facile da recensire. La storia in sé tratta tematiche molto serie e difficili per un libro per ragazzi (abbandono minorile, suicidio, violenza domestica, omosessualità, malattia), ma lo stile ...(continue)

    Questo romanzo l'ho trovato veramente carino, anche se non facile da recensire. La storia in sé tratta tematiche molto serie e difficili per un libro per ragazzi (abbandono minorile, suicidio, violenza domestica, omosessualità, malattia), ma lo stile di scrittura sdrammatizza, tratta la gravità di alcune situazioni quasi con distacco e questo potrebbe trarre in inganno sul messaggio che vuole trasmettere, perché al di là di questo, se si riesce ad andare oltre la scorza cinica ci si rende conto che "Oh, boy!" è una storia innovativa, modernissima e delicata, non eccede mai in sentimentalismi gratuiti, trasmette simpatia genuina e le poche volte che commuove lo fa con stile. Si potrebbe infatti dire che la storia sia leggera nonostante i contenuti pesanti, in più è scorrevolissima e si legge in poco tempo. Ottimi e credibili i personaggi principali (i tre fratelli Morlevent) mentre alcuni altri li ho trovati un po' forzati e non mi sono piaciuti del tutto, ma in definitiva una bella lettura, che innegabilmente rimane impressa e si distingue dalla massa.

    Is this helpful?

    eccentrika said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Romanzo che tocca il cuore ma il capolavoro rimane Simple

    in tempi in cui gli scrittori sembrano impegnati soprattutto a scrivere saghe infinite con trame trite e ritrite è davvero rilassante dedicarsi ai libri della Murail con il suo stile così apparentemente semplice e assolutamente umano. Da questo ro ...(continue)

    in tempi in cui gli scrittori sembrano impegnati soprattutto a scrivere saghe infinite con trame trite e ritrite è davvero rilassante dedicarsi ai libri della Murail con il suo stile così apparentemente semplice e assolutamente umano. Da questo romanzo, come del resto da quello di Simple, è stato tratto un film uscito nel 2011, ne ho trovato uno spezzone su youtube e ci tengo a condividerlo con chi, come me, ha profondamente amato i tre fratellini Morlevent. https://www.youtube.com/watch?v=GnIwXc2aY1g

    Is this helpful?

    RobinH (ceci tuera cela) said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    :)

    tematiche forti narrate con lecita ilarità, molto carino.

    Is this helpful?

    Sere:) said on Jun 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (740)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Hardcover 187 Pages
  • ISBN-10: 8809051718
  • ISBN-13: 9788809051713
  • Publisher: Giunti (Extra)
  • Publish date: 2008-01-01
  • Also available as: Paperback
  • In other languages: other languages Livres Français
Improve_data of this book