Oi dialogoi significa in greco "i dialoghi", e famosi fra tutti sono quelli di Platone, in cui la speculazione filosofica si mescola al racconto e al mito. Analogamente, nei libri di Luciano De Crescenzo le idee e le teorie si mescolano ai "fattariel ...Continua
Bastet
Ha scritto il 12/12/15

Una lettura simpatica, che vorrebbe far riflettere tra le righe dei comportamenti italiani, e che tutto sommato ci riesce.

Leggera, una raccolta di racconti godibili.

Valentina
Ha scritto il 05/11/12

diffidate di tutti quelli che vi propongono come obiettivo finale la felicità e seguite coloro che vi prospettano piccoli miglioramenti da conseguire passo dopo passo

Roberto Pericci
Ha scritto il 01/01/11

Non è di per sè un libro fantastico, ma il tentativo sornione di divulgare il sapere immenso di Socrate è sempre positivo

marcomaffei12
Ha scritto il 03/04/10
'vivere per me significa amare coloro che amo.' scritto nel 1985 come seguito di "così parlò bellavista", peraltro nettamente migliore di questo sequel. de crescenzo crea un gruppo di novelli pensatori che filosofeggiano fondendo umorismo partenopeo...Continua
Barbara
Ha scritto il 13/12/09

uno dei mie primi libri....mi ha fatto amare la filosofia e... se la state studiando a scuola e non la capite (o non riuscite a spiegarla e a farla amare ai vs studenti) è un ottimo bigino


Bastet
Ha scritto il Dec 12, 2015, 12:30
"[...] Resta comunque il problema che la televisione non accetta domande, è come un uomo che parla in continuazione senza mai prestare ascolto."
Pag. 211
Bastet
Ha scritto il Dec 12, 2015, 12:25
L' uomo condominio (homo condominus), come è noto, non è un essere normale, è una specie di dottor Jekyll. Magari fino a cinque minuti prima della riunione di condominio (seconda convocazione sia chiaro, perchè la prima, non si sa per quale motivo, è...Continua
Pag. 125
Bastet
Ha scritto il Dec 12, 2015, 12:19
[...] A Napoli quando muore un cristiano, vivaddio, se ne vede bene tutto il quartiere. Si sa com' è morto, si conosce la malattia, c' è il conforto dei coinquilini, la veglia degli amici, la tazza di brodo caldo della vicina di casa, e tutto questo...Continua
Pag. 120
Bastet
Ha scritto il Dec 12, 2015, 12:15
"Cento volte meglio se fossi rimasto a lavorare in America" pensa Alfonso. "In questo momento non mi troverei in una simile situazione. Dice: - Ma anche lì tu facevi la fame! -. Sì, ma facevo la fame americana, non la fame italiana! A New York il sus...Continua
Pag. 61

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Sep 15, 2016, 14:06
857 DEC 3658 Letteratura italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi