Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Olga la rossa

Di

Editore: Scritturapura

4.1
(16)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8889022329 | Isbn-13: 9788889022320 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Ti piace Olga la rossa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    (piccolo inciso. Ero stravaccato su un divano, e in casa circolava una studentessa Erasmus olandese. Al terzo passaggio ha guardato con insistenza il libro e mi ha detto: "Wolkers? Non ci credo! Non sapevo fosse tradotto anche in Italiano".
    Trenta secondi più tardi è tornata con questo stes ...continua

    (piccolo inciso. Ero stravaccato su un divano, e in casa circolava una studentessa Erasmus olandese. Al terzo passaggio ha guardato con insistenza il libro e mi ha detto: "Wolkers? Non ci credo! Non sapevo fosse tradotto anche in Italiano".
    Trenta secondi più tardi è tornata con questo stesso libro, in versione originale. Lo stava leggendo pure lei.

    Wolkers, quindi.
    Uno stile semplice, una sordidezza candida. Un amico che non vedevi da tempo, a cui forse non stavi più pensando, finché non te lo ritrovi accanto al tavolino di un bar.
    Ed eccolo lì a raccontarti quel che gli è successo.
    A raccontarti che gli è successo QUALCOSA.

    Qualcuno potrebbe dire: "ah, sì, come Miller. Quello stile lì".
    A parte il fatto che "come Miller, quello stile lì" significa tutto e il contrario di tutto, dal momento in cui è vita vissuta vomitata in un libro.
    A parte questo: personalmente penso che ci sia molto bisogno di qualcuno che pubblica queste cose. Soprattutto adesso, che "quello stile lì" sta già diventando uno specifico scaffale nella storia della letteratura.

    C'è bisogno di questo così come di riascoltare rock progressivo. Meglio ancora se si tratta di una band sconosciuta, che viene dall'Olanda.

    Grazie quindi a Scritturapura, piccola casa editrice che sta scovando perle non ancora tradotte in italico moderno.

    ha scritto il 

  • 5

    Grazie Sbandina!

    Che meraviglia, questo libro!
    Quasi un'elegia, uno splendido ritratto che l'autore fa alla donna amata raccontando la loro storia, dal primo incontro al tragico epilogo. Tutto con una tale minuzia di dettagli, particolari, che rendono vivi odori-colori-suoni e quant'altro.
    Accanto ad ...continua

    Che meraviglia, questo libro!
    Quasi un'elegia, uno splendido ritratto che l'autore fa alla donna amata raccontando la loro storia, dal primo incontro al tragico epilogo. Tutto con una tale minuzia di dettagli, particolari, che rendono vivi odori-colori-suoni e quant'altro.
    Accanto ad un'ironia feroce e a un linguaggio talvolta sguaiato, grandissimi momenti di dolcezza, poesia e tenerezza fanno da cornice alla protagonista, alle sue paure e alla sua fragilità.
    C'è veramente tutto, dell'amore: dall'estasi dei corpi, la complicità e la condivisione alla struggente nostalgia, la disperazione inaccettabile della perdita, il "senso spietato di un non-ritorno".

    ha scritto il 

  • 5

    Olga la rossa

    un libro scritto usando parole vere, schiette, senza mezzi termini. Per nulla spinto, anzi mette in luce sotto diverse forme l'animo umano con tutte le sue sfaccettature, toccandone ogni dimensione e senza nulla nascondere o celare per rispetto dell'apparenza.

    ha scritto il 

  • 4

    una storia d'amore che devasta chi non avrebbe mai voluto vederne la fine. seppure scritto con ironia e freddezza, è un libro commovente e doloroso, anche (o soprattutto?) nelle confidenze più piccanti. mette a nudo non solo i corpi, quel vecchio (genio) sporcaccicone di jan wolkers.

    ha scritto il 

  • 5

    Il romanzo racconta l'incontro in gioventù di uno scultore olandese con la bella Olga che segnerà per sempre la sua esistenza. Olga è bellissima, seducente, eccessiva, a volte infantile, è impossibile per l'artista stare lontano da lei così come sarà impossibile per il lettore staccarsi dalle pag ...continua

    Il romanzo racconta l'incontro in gioventù di uno scultore olandese con la bella Olga che segnerà per sempre la sua esistenza. Olga è bellissima, seducente, eccessiva, a volte infantile, è impossibile per l'artista stare lontano da lei così come sarà impossibile per il lettore staccarsi dalle pagine. Assolutamente da leggere

    ha scritto il 

  • 4

    Scritto nel 1969 da Jan Wolkers, Olga la rossa (titolo originale Turks fruit) è uno dei romanzi-cardine della letteratura olandese contemporanea, una miscela di autobiografia e invenzione, all’insegna della più spudorata e pornografica franchezza verbale.

    ha scritto il