Oltre l'inverno

Voto medio di 256
| 37 contributi totali di cui 33 recensioni , 4 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Brooklyn, ai giorni nostri. Durante una tempesta di neve, Richard Bowmaster, professore universitario spigoloso e riservato, tampona la macchina di Evelyn Ortega, una giovane donna emigrata illegalmente dal Guatemala. Quello che sembra solo un banale ...Continua
Alessia Zanini
Ha scritto il 22/04/18

Senza dubbio buona narrazione, scorrevole e affascinante. Purtroppo però non mi è piaciuto il voler far passare per verosimile una storia che non lo è. L'ho trovato un po' forzato.

gis55
Ha scritto il 13/04/18
Come sempre, lettura piacevolissima perché la Allende è una narratrice di grande talento, conosce indubbiamente il "mestiere", affascina il lettore con una capacità affabulatoria di tutto rispetto. Detto questo, la storia è piuttosto banale e scontat...Continua
Lorenzo
Ha scritto il 31/03/18
Un po' giallo, un po' rosa, un po' politico, un po' sociale, un po' perfino ironico e divertente. Strano mix questo libro... All'inizio l'ho trovato un po' ovvio nei personaggi e nei flashback, ma andando avanti con la storia mi è piaicuto di più e l...Continua
Michela Maione
Ha scritto il 25/03/18
Se proprio la vogliamo buttarla sul gelido inverno, meglio Fargo!
Dopo una passione iniziale che mi aveva fatto divorare tutti i suoi primi libri, ad un certo punto, non so perché, avevo abbandonato Isabel Allende. L’ho ripresa dopo forse più di vent'anni ed effettivamente l’ho trovata molto cambiata. Nell'ultimo a...Continua
vezzino
Ha scritto il 22/03/18
Molto deludente
Lo stacco rispetto alla Allende de La Casa Degli Spiriti è impietoso. Il romanzo è un intreccio di storie talmente drammatiche da suonare finte e costruite per tutto il tempo. I personaggi sono inverosimili e non contribuiscono alla qualità del roman...Continua

Katia Leone
Ha scritto il Apr 10, 2018, 18:47
" l'ordine è l'arte delle menti razionali, una battaglia senza tregua contro le forze centrifughe "
Katia Leone
Ha scritto il Apr 10, 2018, 18:44
Poi aveva imparato ad avere cura dei suoi ricordi, persino di quelli più penosi, perché senza di loro era come se non fosse mai stato giovane, non avesse mai amato, non fosse mai stato padre.
beba
Ha scritto il Feb 05, 2018, 20:26
Aveva talmente poca familiarità con quella placida sensazione di felicità che non fu in grado di riconoscerla.
Pag. 151
Luigi De Rosa
Ha scritto il Nov 18, 2017, 08:38
Santiago è incassata tra montagne violacee, che a volte si risvegliano innevate; allora la luce più pura del mondo si riflette su quelle vette di accecante bianchezza.
Pag. 12

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi