Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ombre sull'Ofanto

Di

Editore: Camunia

3.2
(18)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 216 | Formato: Altri

Isbn-10: 8877671394 | Isbn-13: 9788877671394 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Ombre sull'Ofanto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Uno spaccato di vita in tutti i suoi aspetti

    Una storia cruda che mostra uno spaccato di vita in tutti i suoi aspetti: geografico, culturale, temporale. Ciò che a prima vista sembra una storia banale si rivela lo specchio delle virtù e dei vizi umani che trascendono fino a non appartenere ad un solo luogo, ad una sola cultura, ad un solo te ...continua

    Una storia cruda che mostra uno spaccato di vita in tutti i suoi aspetti: geografico, culturale, temporale. Ciò che a prima vista sembra una storia banale si rivela lo specchio delle virtù e dei vizi umani che trascendono fino a non appartenere ad un solo luogo, ad una sola cultura, ad un solo tempo ma a coinvolgere chiunque.
    Il protagonista guarda un riflesso del passato nello specchio del presente per cercare di scorgere il futuro e cambiarlo secondo le proprie aspettative. Infatti, il protagonista ci racconta la sua storia da onesto becchino, lavoro per così dire "lascito" di un padre all'antica, fino a diventare un criminale, forse senza volere ma certamente per rinnegare il passato che si porta comunque dietro nelle citazioni e nelle gesta degli avi dell'umanità.
    Ci sono cose che durano da millenni e cambiamenti difficili, alcuni cambiamenti sono semplicemente un lento progredire a volte impercettibile, altri, invece, sono cambiamenti repentini.
    La forza degli uomini, come sempre, è quella di riuscire ad adattarsi o adattare il mondo a sé senza farsi abbattere, la vita è ciò che succede in questo frangente di cambiamento.

    ha scritto il 

  • 3

    Avrei voluto leggere, di Raffaele Nigro, i più famosi "La baronessa dell'Olivento" e soprattutto "I fuochi del Basento", ma avendolo a disposizione ho cominciato da "Ombre sull'Ofanto". E' la storia di Arminio, "cassamortaro" di Venosa, la città di Orazio, che dai sogni giovanili di poeta viene r ...continua

    Avrei voluto leggere, di Raffaele Nigro, i più famosi "La baronessa dell'Olivento" e soprattutto "I fuochi del Basento", ma avendolo a disposizione ho cominciato da "Ombre sull'Ofanto". E' la storia di Arminio, "cassamortaro" di Venosa, la città di Orazio, che dai sogni giovanili di poeta viene risucchiato in una spirale di violenza e morte.
    Nigro mostra la sua terra intrisa di storia antica e di bellezza, di ricordi ancestrali e di tradizione, che viene sconquassata sì dalla violenza, ma soprattutto dalla mancanza di memoria e da una nuova voglia di arricchimento facile, sogno corrotto di un'intera generazione.
    Ma questa commistione tra antico e moderno, tra i poeti latini e i nuovi simboli del potere, dalle macchine ai calciatori, a volte gira a vuoto, in uno schema un po' troppo prevedibile. Il finale è amaro, e sembra ricalcare non solo la storia dell'amato Orazio, ma il destino di tante generazioni del Meridione.

    ha scritto il 

  • 1

    Noia sull'Ofanto

    Un incedere pretenzioso nella trama, nei nomi, nella scelta dei vocaboli. Se voleva essere una sorta di educazione sentimentale ai tempi della ndrangheta, non c'è riuscito. Cioè, in breve: una gran palla.

    ha scritto il