Omicidio a Road Hill House

Ovvero Invenzione e rovina di un detective

Voto medio di 779
| 176 contributi totali di cui 171 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una notte d'estate del 1860. In un'elegante casa georgiana del Wiltshire tutti dormono. All'una il cane abbaia. Il mattino l'orribile scoperta, la culla del più piccolo dei sette figli, Saville Kent, è vuota. Un brivido percorre tutta la casa e ... Continua
Ha scritto il 02/08/17
Giallo classico sotto forma di saggio.
Questo libro mi ha divertito molto. Non è sicuramente un capolavoro e alcune parti sono riuscite meglio di altre ma l'autore ha creato un saggio sul giallo all'interno di un giallo vero basato su un fatto realmente accaduto (e magari romanzato ma ..." Continua...
Ha scritto il 15/07/17
Avvincente, interessante ed originale. Non è un giallo ma lo sembra, non è un saggio ma ti fa entrare profondamente nella società vittoriana, non è un opera letteraria vera e propria ma è scritto benissimo: cosa si può volere di più?
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 06/07/15
Forse lo scopo delle investigazioni, vere o letterarie che siano, è proprio questo: trasformare emozioni, orrore e dolore in un enigma e poi risolverlo, per scacciare il mare. “Un libro giallo, - disse Raymond Chandler nel 1949, - è una tragedia ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 21/06/15
Omicidio a Road Hill House è un gioco di rimandi, a volte azzeccato, a volte, proprio per questa sorta di 'collusione' tra realtà e fantasia, un tantino soporifero nell'ordito del meccanismo.
Ha scritto il 15/06/15
Interessante "giallo" in cui l'autrice narra un fatto di cronaca nera avvenuto nel 1860 e, attraverso documenti ufficiali e giornali d'epoca, porta alle conclusioni dell'indagine.Nel libro c'è anche un rimando alla nascita della letteratura ..." Continua...

Ha scritto il Jan 25, 2009, 10:25
Le prove indiziarie [sono] sempre, da un punto di vista teorico, compatibili con l'innocenza. Essendo appunto indiziarie, non dimostrano nulla: sono mere ipotesi che legano insieme fatti diversi; ciò non toglie che, in alcuni casi, le leggi di ... Continua...
Pag. 235
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 25, 2009, 10:22
La parola "detective" deriva dal latino de-tegere, che vale "scoperchiare". Il primo detective è il diavolo Asmodeo, "principe dei demoni", che scoperchiava i tetti delle case per poterci guardare dentro.
Pag. 171
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 25, 2009, 10:18
"Indizio" si dice clue in inglese, parola che deriva da clew, gomitolo. L'etimologia ricorda il mito di Arianna e Teseo, in cui l'eroe ritrova l'uscita dal labirinto del Minotauro grazie al filo di lana datogli dall'amata.
Pag. 77
  • 1 commento
Ha scritto il Jan 03, 2009, 22:40
"E' una immagine che ci restituisce il bambino in vita, un bambino che si sveglia e di colpo si vede perduto. Quando ho letto queste parole mi sono ricordata, con un sussulto, che Saville è esistito davvero, che era vivo e vegeto. Nel dipanare la ... Continua...
Pag. 331
Ha scritto il Jan 03, 2009, 22:40
"E' una immagine che ci restituisce il bambino in vita, un bambino che si sveglia e di colpo si vede perduto. Quando ho letto queste parole mi sono ricordata, con un sussulto, che Saville è esistito davvero, che era vivo e vegeto. Nel dipanare la ... Continua...
Pag. 331

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi