On Chesil Beach

by | Editor: Vintage
Average vote of 4281
| 48 total contributions of which 35 reviews , 13 quotes , 0 images , 0 notes , 0 video
It is June 1962. In a hotel on the Dorset coast, overlooking Chesil Beach, Edward and Florence, who got married that morning, are sitting down to dinner in their room. Neither is entirely able to suppress their anxieties about the wedding night to co ...Continua
Valjean
Ha scritto il 03/08/14
Breve ma denso, pieno. Da assaporare, ponderare. Ogni singola parola è essenziale. La costruzione tecnica del romanzo è perfetta. Il tempo fisico perde senso, si dilata nell'immaginazione e nelle sensazione dei due protagonisti. La descrizione della...Continua
Luca Fratti
Ha scritto il 25/08/13
Prima o poi sbaglierà ...

... O no? Mai trovato un autore che mi piacesse tanto in ogni sua espressione. Vero che questo è poco più di un racconto lungo, ma costituisce un meraviglioso trattato sul rimpianto e sulle svolte del destino.

aurea
Ha scritto il 04/08/13

No pude con él. Se me hizo lento, aburrido y carente de interés.

big, green eyes.
Ha scritto il 15/09/12

Enjoyable book, although sometimes the rythm of narration is slow beacuse of the lack of dialogues.

JohnGradyCole
Ha scritto il 29/07/12
Pretty much the meaning of life

Amazing book, apparently describing just a minor and even funny (sort of) story, but actually suggesting, just there at the background, a hint about what life really is.


Alesya
Ha scritto il Nov 03, 2018, 13:32
Certe volte è imbarazzante scoprire che il corpo non vuole, o non sa mentire a proposito delle emozioni. Chi è mai riuscito, per ragioni di decoro, a rallentare un cuore che batte forte, o a ricacciare indietro un rossore?
Alesya
Ha scritto il Nov 03, 2018, 13:31
C'è al mondo un genere di viaggiatore sicuro di sé il quale non vede l'ora di aprire lo sportello della carrozza un attimo prima che il treno sia fermo, per poter balzare con agilità sulla pensilina. Chissà, forse abbandonando il mezzo prima che abbi...Continua
Alesya
Ha scritto il Nov 03, 2018, 13:27
Innamorandosi, scopriva un aspetto molto particolare di sé, il suo abituale, strenuo isolamento nei propri pensieri quotidiani. Ogni volta che Edward le chiedeva, Come stai?, oppure, A che cosa pensi?, la risposta di Florence usciva insicura. Possibi...Continua
Alesya
Ha scritto il Nov 03, 2018, 13:22
Florence si rizzò su un gomito per vederlo meglio in faccia, e si guardarono negli occhi. Era un'esperienza ancora nuova e vertiginosa per entrambi, fissare per un minuto lo sguardo negli occhi di un altro adulto, senza pudori e imbarazzi. A giudizio...Continua
Alesya
Ha scritto il Nov 03, 2018, 13:21
C'era qualcosa di affascinante negli uomini alti e sottili, nel modo in cui ossa e pomo d'Adamo sporgevano senza riparo da sotto la pelle, nei loro volti da uccello, nella postura ricurva, da predatore.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi