Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Once

By

Publisher: Seix Barral

3.7
(53)

Language:Español | Number of Pages: 185 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) Italian , English

Isbn-10: 8432220647 | Isbn-13: 9788432220647 | Publish date: 

Also available as: Paperback

Category: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Do you like Once ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 0

    Disomogenee, mancando un fil rouge come in "Piccoli racconti di misoginia", queste storie brevi sono imbibite di inquietudine.
    Sottile come tela di ragno in "Un altro ponte da attraversare", macroscop ...continue

    Disomogenee, mancando un fil rouge come in "Piccoli racconti di misoginia", queste storie brevi sono imbibite di inquietudine.
    Sottile come tela di ragno in "Un altro ponte da attraversare", macroscopica ne "La tartaruga", claustrofobica con "Il guardalumache".
    L'accento, apparentemente posto sul plot di storie vagamente noir, è l'ammiccamento al lettore da parte dell'autrice, distaccata quanto deve giocoforza esserlo un bravo chirurgo. L'antefatto o l'epilogo, infatti, si intuiscono presto, la relazione causa-effetto appare evidente, ma ciò è ininfluente perché l'intreccio fra trama e ordito si fonda sull'interiorità dei personaggi. Solo al termine cogliamo il disegno in tutte le sue sfumature di colore.
    Echi di H. James ne "L'Eroina", ed H. P. Lovecraft ne "La ricerca della 'Limax Claveringi', Highsmith attinge e profondamente rielabora con la sicumera del ricercatore che riproduce un esperimento dal risultato noto su minuscole cavie: il profano, sgomento, inorridisce (e sa).
    Come scrive Graham Greene nella prefazione al libro [...]dopo un po' la paura, come tutti abbiamo imparato durante i bombardamenti, diventa un narcotico, ha un'intensità che può spossare sino al sonno, laddove l'inquietudine ghermisce i nervi delicatamente e inesorabilmente; dobbiamo imparare a conviverci.
    Inquietudine che nasce dalla percezione di come chiunque, in banale odore di quotidianità, possa precipitare o spingere altri nel baratro, che si tratti del vicino, del collega, dello sconosciuto incrociato per la strada o un caro amico.
    Ma, non essendo Stevenson, la facile lezione che c'è un Hyde in ciascuno di noi può essere rigettata, ricordando che la tanto cara e solida normalità è consanguinea di norma e che le regole pedissequamente seguite rendono ottusi.
    Un filino d'inquietudine, vedendo le conseguenze di una cecità psichica - biancore saramaghiano - però permane.
    Il titolo italiano della raccolta costituisce l'unico e solo mistero della stessa, perché di amore, che sia urlato o sottotono, non ce n'è.

    said on 

  • 4

    Deviazioni fatali

    Si comincia da particolari irrilevanti, tutto sembra a posto, ci sono desideri che si vorrebbero avverati ma è un mondo difficile e la realtà va avanti per la sua strada. Che vuoi che sia una piccola, ...continue

    Si comincia da particolari irrilevanti, tutto sembra a posto, ci sono desideri che si vorrebbero avverati ma è un mondo difficile e la realtà va avanti per la sua strada. Che vuoi che sia una piccola, innocua spintarella? E così che si crea una biforcazione in apparenza percorribile senza danno, ma una volta imboccata porta sempre più lontano, porta in luoghi malsani e indietro non si torna. Sono illusioni coltivate con cura, piccole e grandi cattiverie vendicate senza proporzione e giustizia, slanci di gratitudine eroica, errori di valutazione pagati lautamente, anche troppo. Deviazioni fatali, in tutti i casi.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    ELEVEN/ THE SNAIL WATCHER AND OTHER STORIES

    1970 by P.Highsmith. 1997 Bompiani, collana "Letteraria", I° edizione. Traduzione di S.C.Perroni
    ............................................................................
    Undici racconti scritti tra ...continue

    1970 by P.Highsmith. 1997 Bompiani, collana "Letteraria", I° edizione. Traduzione di S.C.Perroni
    ............................................................................
    Undici racconti scritti tra il 1945 e il 1970. Si tratta di storie gelide e raffinate che giocano sul tasto dell' inquietante più che sull'orrore.

    said on