One Hundred Years of Solitude

(Oprah's Book Club)

By

Publisher: Harper Perennial

4.4
(25288)

Language: English | Number of Pages: 464 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Chi simplified , Spanish , Portuguese , French , German , Italian , Japanese , Dutch , Swedish , Catalan , Latvian , Polish , Turkish , Greek , Croatian , Hungarian , Norwegian , Finnish , Danish , Czech , Romanian

Isbn-10: 0060740450 | Isbn-13: 9780060740450 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Library Binding , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like One Hundred Years of Solitude ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

One of the 20th century's enduring works, One Hundred Years of Solitude is a widely beloved and acclaimed novel known throughout the world, and the ultimate achievement in a Nobel Prize–winning career.

The novel tells the story of the rise and fall of the mythical town of Macondo through the history of the Buendía family. It is a rich and brilliant chronicle of life and death, and the tragicomedy of humankind. In the noble, ridiculous, beautiful, and tawdry story of the Buendía family, one sees all of humanity, just as in the history, myths, growth, and decay of Macondo, one sees all of Latin America.

Love and lust, war and revolution, riches and poverty, youth and senility -- the variety of life, the endlessness of death, the search for peace and truth -- these universal themes dominate the novel. Whether he is describing an affair of passion or the voracity of capitalism and the corruption of government, Gabriel García Márquez always writes with the simplicity, ease, and purity that are the mark of a master.

Alternately reverential and comical, One Hundred Years of Solitude weaves the political, personal, and spiritual to bring a new consciousness to storytelling. Translated into dozens of languages, this stunning work is no less than an accounting of the history of the human race.

This P.S. edition features an extra 16 pages of insights into the book, including author interviews, recommended reading, and more.

Sorting by
  • 5

    …”Chiedevano, per prima cosa, di rinunciare alla revisione dei titoli di proprietà della terra per recuperare l’appoggio dei latifondisti liberali. Chiedevano, poi, di rinunciare alla lotta anticleri ...continue

    …”Chiedevano, per prima cosa, di rinunciare alla revisione dei titoli di proprietà della terra per recuperare l’appoggio dei latifondisti liberali. Chiedevano, poi, di rinunciare alla lotta anticlericale per ottenere l’appoggio del popolo cattolico. Chiedevano, per ultimo, di rinunciare alle aspirazioni all’uguaglianza di diritti tra figli naturali e figli legittimi per preservare l’integrità delle famiglie. < < Vuol dire>> sorrise il colonnello Aureliano Buendia, < < che stiamo lottando soltanto per il potere.>>

    said on 

  • 3

    Impegnativo

    È un libro impegnativo che richiede una certa dedizione, tempo e concentrazione.
    Per apprezzarlo fino in fondo è necessario soffermarsi sulla maestria dell’autore, sulle metafore, sulle riflessioni c ...continue

    È un libro impegnativo che richiede una certa dedizione, tempo e concentrazione.
    Per apprezzarlo fino in fondo è necessario soffermarsi sulla maestria dell’autore, sulle metafore, sulle riflessioni che suscita.
    Leggendo Cent’anni di solitudine si ha come l’impressione che l’intera storia ci venga raccontata da un anziano davanti al fuoco. Un misto di ricordi, leggende, storia e superstizioni in cui la realtà si mescola alla magia.
    Gabriel García Márquez ha la capacità unica di saper dosare eleganza e crudezza nel raccontare una storia che avrebbe potuto diventare veramente noiosa. Lo stile dell’autore è il motivo principale per cui consiglierei di leggere questo romanzo.
    Recensione completa: https://www.mr-loto.it/recensioni/centanni-di-solitudine.html

    said on 

  • 5

    Una meraviglia di romanzo. In tutta l'opera, non c'è parte che sia inutile al suo significato. Una stirpe lunga cent'anni, in cui le solitudini e i nomi si ripetono ciclicamente. L'uno si confonde con ...continue

    Una meraviglia di romanzo. In tutta l'opera, non c'è parte che sia inutile al suo significato. Una stirpe lunga cent'anni, in cui le solitudini e i nomi si ripetono ciclicamente. L'uno si confonde con l'altro, il tutto contornato da atmosfere fiabesche e spiriti che ritornano. Che dire, da leggere e rileggere.

    said on 

  • 4

    Riletto dopo molti anni. Il susseguirsi delle generazioni mi ipnotizza, mentre leggo perdo la cognizione del tempo. E alla seconda lettura, finalmente sono riuscito a ricostruire la fabula dell'incipi ...continue

    Riletto dopo molti anni. Il susseguirsi delle generazioni mi ipnotizza, mentre leggo perdo la cognizione del tempo. E alla seconda lettura, finalmente sono riuscito a ricostruire la fabula dell'incipit.

    said on 

  • 5

    IL LIBRO

    Mi sento abbligata a dire, per chiunque venisse qua a cercare un parere su questo capolavoro, di non badare a chi scrive che non è riuscito a seguire la trama per via dei personaggi tutti omonimi. Per ...continue

    Mi sento abbligata a dire, per chiunque venisse qua a cercare un parere su questo capolavoro, di non badare a chi scrive che non è riuscito a seguire la trama per via dei personaggi tutti omonimi. Per chi ne avesse bisogno su wikipedia trovate l'albero genealogico che potrebbe essere utile per avere una visione di insieme.
    Lasciando stare ciò, voglio sottolineare che è piuttosto chiaro perché G.M.Marquez ha ricevuto un Nobel. Non è una semplice prosa, la sua. E lasciando stare la musicalità e la poeticità di certe proposizioni, basta ammirare la costruzione perfetta della trama, i continui riferimenti avanti e indietro per il romanzo, l'introspezione dell'animo umano. Marquez ha davvero ridotto il mondo a Macondo. Ha rifondato la realtà, creando la sua storia del genere umano. E per non parlare dei continui riferimenti storici!!
    Forse capire la portata di questo romanzo non è per tutti.
    La mia recensione, seppur parziale --> https://infieriweb.wordpress.com/2017/03/28/centanni-di-solitudine/

    said on 

  • 2

    Ho fatto veramente fatica a finirlo....sicuramente interessante il contesto storico e la storia della famiglia Buendia ma si perde facilmente il "filo" anche a causa dei tanti personaggi omonimi. Sono ...continue

    Ho fatto veramente fatica a finirlo....sicuramente interessante il contesto storico e la storia della famiglia Buendia ma si perde facilmente il "filo" anche a causa dei tanti personaggi omonimi. Sono contento di aver letto un classico così importante della storia della letteratura del '900 anche se non posso dire di essermelo goduto...

    said on 

  • 1

    Cent'anni di similitudine

    "Cent'anni di Similitudine è la saga intergenerazionale
    di una famiglia i cui componenti hanno tutti lo stesso
    nome, cosa che ingenera tutta una serie di spassosi
    equivoci, rendendolo uno dei migliori ...continue

    "Cent'anni di Similitudine è la saga intergenerazionale
    di una famiglia i cui componenti hanno tutti lo stesso
    nome, cosa che ingenera tutta una serie di spassosi
    equivoci, rendendolo uno dei migliori libri umoristici
    di tutti i tempi."

    da "Alcune note su una non entità" (Umberto Bieco)

    said on 

  • 1

    E' passato del tempo da quando l'ho finito di leggere, a volte ci penso, io questo libro ancora lo devo capire, la cosa che non capisco che e' trattato come un libro eccezionale.....

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by