Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Onora il padre

Quarto comandamento

Di

Editore: Einaudi (Stile libero Big)

3.4
(455)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 186 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8806186957 | Isbn-13: 9788806186951 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Onora il padre?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
IN LIBRERIA DAL 29/01/2008.
ACQUISTA SUBITO LA TUA COPIA E TI VERRA' SPEDITA IL 29 GENNAIO.
Un ostinato poliziotto insegue un sadico assassino seriale in una Rimini invernale. E si scontra, fatalmente, con la Legge dei Padri. Il giovane commissario Matteo Colonna è stato mandato da Milano a Rimini per indagare sull'omicidio di una donna. Ben presto si rende conto di essere di fronte a un serial killer, che la stampa ha già soprannominato Figlio dei Fiori per il bastoncino di incenso che lascia accanto a ogni sua vittima, come un rito. Rimini è anche la città natale di Matteo ed è lí che inaspettatamente il ragazzo incontra per la prima volta suo padre. Mentre la caccia all'uomo continua.
Ordina per
  • 4

    Ci sarebbe da parlare a lungo di questo romanzo, solo per il fatto che a scriverlo è stato il giudice di un talent per scrittori. La tentazione di giudicare il giudice è troppo alta. Comunque la ...continua

    Ci sarebbe da parlare a lungo di questo romanzo, solo per il fatto che a scriverlo è stato il giudice di un talent per scrittori. La tentazione di giudicare il giudice è troppo alta. Comunque la storia è lineare e abbastanza "telefonata". Ci sono parti molto veloci e tutto il romanzo scorre bene. Non è un capolavoro e sarebbe più corretto dargli tre stelle e mezzo. Divertente, ma si dimentica in fretta.

    ha scritto il 

  • 4

    Non sono un consumatore di gialli. Perciò quando me ne capita qualcuno tra le mani, lo leggo volentieri.Anche qui la struttura è tradizionale e la storia, l'atmosfera, i personaggi, nella loro ...continua

    Non sono un consumatore di gialli. Perciò quando me ne capita qualcuno tra le mani, lo leggo volentieri.Anche qui la struttura è tradizionale e la storia, l'atmosfera, i personaggi, nella loro illogica logicità scorrono senza causare sbadigli.

    ha scritto il 

  • 2

    Francamente non il mio genere: si vuol scimmiottare il noir americano e si riesce a fare ancora peggio. Anche l'italiano, poi, non è dei migliori: l'aggettivo "poliziottesco" e le "auto in borghese" ...continua

    Francamente non il mio genere: si vuol scimmiottare il noir americano e si riesce a fare ancora peggio. Anche l'italiano, poi, non è dei migliori: l'aggettivo "poliziottesco" e le "auto in borghese" ne sono un esempio!

    ha scritto il