Open

La mia storia

Di

Editore: Einaudi (Stile libero extra)

4.3
(4593)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 502 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Chi tradizionale , Olandese , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8806207261 | Isbn-13: 9788806207267 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuliana Lupi

Genere: Biografia , Narrativa & Letteratura , Sport, Attività all\'aperto & Avventura

Ti piace Open?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Costretto ad allenarsi sin da quando aveva quattro anni da un padre dispotico ma determinato a farne un campione a qualunque costo, Andre Agassi cresce con un sentimento fortissimo: l'odio smisurato per il tennis. Contemporaneamente però prende piede in lui anche la consapevolezza di possedere un talento eccezionale. Ed è proprio in bilico tra una pulsione verso l'autodistruzione e la ricerca della perfezione che si svolgerà la sua incredibile carriera sportiva. Con i capelli ossigenati, l'orecchino e una tenuta più da musicista punk che da tennista, Agassi ha sconvolto l'austero mondo del tennis, raggiungendo una serie di successi mai vista prima.
Ordina per
  • 2

    Monumentale

    Non sono riuscita a capire perché questa autobiografia abbia goduto di ragguardevole fama. A me è sembrata una colossale, interminabile, noiosissima sequela di partite di tennis – perlopiù perse. Al p ...continua

    Non sono riuscita a capire perché questa autobiografia abbia goduto di ragguardevole fama. A me è sembrata una colossale, interminabile, noiosissima sequela di partite di tennis – perlopiù perse. Al punto da essermi sembrato quasi incredibile che lo stesso Agassi sia restato ai vertici della classifica mondiale per moltissimi anni. Tra l’altro, come possa ricordare colpo per colpo tutte le partite giocate in vita sua resta per me un autentico mistero. Non dico i punteggi, o gli avversari stessi, ché qualunque annuario del tennis li dovrebbe riportare, ma proprio tutti i colpi, uno per uno, come li ha impostati, come li ha battuti e in quale centimetro quadrato di campo sono finiti. Che esistano le registrazioni di tutte le partite giocate? Non essendo un’esperta – né un’appassionata, ho scoperto – non ne ho idea. Sicuramente la pessima opinione che mi sono fatta del libro è figlia del mancato interesse per lo sport in questione, nonostante da ragazzina lo abbia praticato e seguito. E torniamo all’imperitura fama di cui dicevo all’inizio: ne avevo sentito parlare come di una lettura non solo per aficionados, quindi mi ci sono dedicata fiduciosa di potervi trovare i motivi di tanta reputazione. E invece, l’unica memoria che conserverò di questo libro è la conferma che dietro tanti campioni c’è l’infanzia negata di bambini torturati dall’ambizione dei genitori.

    ha scritto il 

  • 5

    Meravigliosa autobiografia di Andrè Agassi. E' stato uno dei miei sportivi preferiti di sempre e con questo libro lo adoro ancora di più. Sebbene non sia scritto solo da lui, sembra quasi di vederlo a ...continua

    Meravigliosa autobiografia di Andrè Agassi. E' stato uno dei miei sportivi preferiti di sempre e con questo libro lo adoro ancora di più. Sebbene non sia scritto solo da lui, sembra quasi di vederlo alla macchina da scrivere: scrittura istintiva, nervosa, tesissima proprio come era sui campi da tennis. Un racconto di formazione che va letto ad ogni costo, anche dai non appassionati di tennis, vi basteranno poche pagine per non staccarvene più.

    ha scritto il 

  • 5

    Non ho mai praticato il tennis, ma occasionalmente qualche sport. Credo che possa piacere a tutti il racconto di cosa vuol dire diventare ed essere un vero Atleta: mi ha interessato ed arricchito molt ...continua

    Non ho mai praticato il tennis, ma occasionalmente qualche sport. Credo che possa piacere a tutti il racconto di cosa vuol dire diventare ed essere un vero Atleta: mi ha interessato ed arricchito molto.

    ha scritto il 

  • 5

    Una bella sorpresa questo libro, premetto che non sono affatto appassionata di tennis, pertanto ho fatto un po' fatica a seguire le parti tecniche, comunque, a parte questo piccolo particolare, un lib ...continua

    Una bella sorpresa questo libro, premetto che non sono affatto appassionata di tennis, pertanto ho fatto un po' fatica a seguire le parti tecniche, comunque, a parte questo piccolo particolare, un libro da leggere in pochissimo tempo.
    Consigliatissimo!!!

    ha scritto il 

  • 3

    Indelebile il (succinto) racconto dell'inizio della storia d'amore con Steffi Graff. Così bello da risultare tenero e coinvolgente. Due grandi campioni, due persone autentiche e uniche. Più in general ...continua

    Indelebile il (succinto) racconto dell'inizio della storia d'amore con Steffi Graff. Così bello da risultare tenero e coinvolgente. Due grandi campioni, due persone autentiche e uniche. Più in generale, descrive la formazione umana e sportiva di un uomo che "ha tirato avanti" senza farsi paralizzare dai suoi conflitti interiori, sfuggendo alle trappole della gloria e trasformando le proprie consapevolezze, anche quelle disarmanti, in azioni feconde e altruiste.

    ha scritto il 

  • 4

    Divorato

    500 pagine da mattina a sera, non sono riuscito a staccarmene.

    A un certo punto della mia carriera di "sportivo da poltrona" ho iniziato a privilegiare gli sport di squadra a discapito di quelli indiv ...continua

    500 pagine da mattina a sera, non sono riuscito a staccarmene.

    A un certo punto della mia carriera di "sportivo da poltrona" ho iniziato a privilegiare gli sport di squadra a discapito di quelli individuali... ma in quegli anni il tennis era molto in alto nella mia lista.

    Da adolescente mi ero fatto una certa idea su Andre Agassi ("...l'immagine è tutto") questo libro mi ha riportato a quegli anni per dirmi che la mia idea era totalmente sbagliata.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per